Felipe Calderón Hinojosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Felipe Calderón Hinojosa
Felipe Calderon 20090130.jpg

Presidente del Messico
Durata mandato 1º dicembre 2006 –
1º dicembre 2012
Predecessore Vicente Fox
Successore Enrique Peña Nieto

Dati generali
Partito politico Partito Azione Nazionale
Alma mater Escuela Libre de Derecho

Felipe de Jesús Calderón Hinojosa (Morelia, 18 agosto 1962) è un politico messicano.

Studi e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi in giurisprudenza 1987 nella Escuela Libre de Derecho a Città del Messico, Calderón ha conseguito un Master in economia nel Instituto Tecnológico Autónomo de México (ITAM).

Aderì al Partido de Acción Nacional (PAN), divenendo segretario del movimento giovanile, e si candidò come governatore del Michoacán nel 1995.

Candidato per le elezioni presidenziali del 2006, Calderón batté con uno scarto di 240.000 voti, il rivale Andres Manuel Lopez Obrador, candidato del Partito della Rivoluzione democratica (PRD), che denunciò brogli elettorali e scatenò una protesta popolare che bloccò il centro storico di Città del Messico per settimane, ma il Tribunale elettorale senza ricontare i voti confermò la vittoria di Calderón (6 settembre 2006)

Il suo mandato è cominciato il 1º dicembre 2006.

Calderon ha fatto della lotta al narcotraffico uno dei punti cardine della propria azione di governo: in virtù di questo impegno, ben 20.000 uomini delle forze armate sono impiegati nella lotta contro la criminalità organizzata ed il narcotraffico. Per quanto il problema sia ancora lontano dall'essere risolto, è stato aumentato e perfezionato l'appoggio economico e tecnico degli Stati Uniti[1].

È sposato con Margarita Zavala Gómez del Campo dal 1994 e ha tre figli: María, Luís Felipe e Juan Pablo.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze messicane[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro e Collare dell'Ordine dell'Aquila Azteca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Collare dell'Ordine dell'Aquila Azteca

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gran Collare dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Collare dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile)
— 7 agosto 2007
Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)
— 18 febbraio 2008
Gran Croce con Stella d'Oro dell'Ordine Nazionale José Matías Delgado (El Salvador) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce con Stella d'Oro dell'Ordine Nazionale José Matías Delgado (El Salvador)
— 4 marzo 2008
Collare dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 11 giugno 2008
Cavaliere di Gran Croce Onorario dell'Ordine del Bagno (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce Onorario dell'Ordine del Bagno (Regno Unito)
— 30 marzo 2009
Collare dell'Ordine del Quetzal (Guatemala) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine del Quetzal (Guatemala)
— 27 luglio 2011
Collare dell'Ordine al Merito Civile (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine al Merito Civile (Spagna)
— 2012
Membro dell'Ordine del Belize (Belize) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine del Belize (Belize)
Collare dell'Ordine al Merito (Cile) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine al Merito (Cile)
Collare dell'Ordine Militare della Croce di San Carlo (Colombia) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine Militare della Croce di San Carlo (Colombia)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Messico. Arrivano nuovi fondi dagli Usa per lotta al narcotraffico

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Messico Successore Coat of arms of Mexico.svg
Vicente Fox Quesada 2006 - 2012 Enrique Peña Nieto

Controllo di autorità VIAF: 57850834 LCCN: n00102940