Partito della Rivoluzione Democratica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito della Rivoluzione Democratica
PRD logo (Mexico).svg
Segretario Jesús Ortega
Stato Messico Messico
Fondazione 5 maggio 1989
Sede Av. Benjamin Franklin, 84 Città del Messico, Distretto Federale Messicano
Ideologia Socialdemocrazia[1]
Nazionalismo di sinistra
Collocazione Centro-sinistra a Sinistra
Coalizione Fronte Ampio (PRD-PL-MC)
Affiliazione internazionale Alleanza Progressista
Internazionale Socialista
Forum di San Paolo
Seggi Camera
100 / 500
Seggi Senato
22 / 128
Seggi Governatorati
4 / 32
Colori Giallo
Sito web http://www.prd.org.mx/portal/

Il Partito della Rivoluzione Democratica (Partido de la Revolución Democrática, PRD), è un partito politico messicano di ispirazione progressista e socialdemocratica, nato dall'ala sinistra del Partito Rivoluzionario Istituzionale, che ha governato il Messico dal 1929 al 2000. Nelle elezioni presidenziali del 2006, il suo candidato Lopez Obrador è stato clamorosamente sconfitto a seguito di uno scrutinio molto controverso che ha decretato la vittoria di Felipe Calderon del PAN. Attualmente è la seconda forza politica del paese con il 35% dei voti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dan La Botz, Democracy in Mexico: Peasant Rebellion and Political Reform, South End Press, 121.