Federico Gay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico Gay
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Ritirato 1932
Carriera
Squadre di club
1915 Liberi
1920-1922 Bianchi Bianchi
1923 Atala
1924 Peugeot Peugeot
Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
1925 Météore-Wolber
Opel
1926 Opel-Polack
1927 Mifa
1928 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
1929-1932 Individuale
 

Federico Gay (Torino, 16 luglio 1896Torino, 15 aprile 1989) è stato un ciclista su strada e pistard italiano. Professionista dal 1920 al 1932, corse per la Bianchi, la Alcyon-Dunlop, l'Atala, la Météore-Wolber, la Opel-Pollack e la Mifa Olympic. Passista veloce, si distinse soprattutto nelle corse in linea.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Durante la prima guerra mondiale si distinse come aviatore, ottenendo una Medaglia d'Argento al Valor Militare. Prima di diventare professionista, partecipò ai Giochi della VII Olimpiade di Anversa. Ottenne le prime vittorie da professionista nel 1921. Vinse una tappa al Tour de France 1922 e quattro tappe al Giro d'Italia 1924, chiuso al secondo posto. Negli ultimi anni della sua carriera si dedicò maggiormente alla pista, vincendo i campionati italiani nel 1932 nel mezzofondo.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Strada[modifica | modifica sorgente]

Trofeo Morgnani-Ridolfi
Coppa Zanardelli (Brescia)
Coppa del Re
Giro del Sestriere
Milano-Torino
Campionati italiani, Prova in linea professionisti juniores
Genova-Ventimiglia
Milano-Torino
Giro del Sestriere
Coppa Città di Moncalieri
Coppa Salsomaggiore
13ª tappa Tour de France (Strasburgo > Metz)
Milano-Torino
2ª tappa Giro d'Italia (Genova > Firenze)
3ª tappa Giro d'Italia (Firenze > Roma)
5ª tappa Giro d'Italia (Potenza > Taranto)
6ª tappa Giro d'Italia (Taranto > Foggia)
Classifica generale Zurigo-Berlino
Coppa Pirola
Criterium d'apertura

Pista[modifica | modifica sorgente]

Campionati italiani, Mezzofondo

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1921: 6º
1922: ritirato
1923: 4º
1924: 2º
1928: 23º
1922: 11º
1925: 10º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

1921: 14º
1923: 14º
1924: 8º
1927: 8º
1928: 27º
1915: 14º
1920: 7º
1921: 3º
1922: 4º
1923: 3º
1924: 13º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Anversa 1920 - Corsa in linea: 16º
Anversa 1920 - Gara a sqiadre: 4º

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]