Diocesi di Querétaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Querétaro
Dioecesis Queretarensis
Chiesa latina
Catedral de Querétaro.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di León
Regione ecclesiastica Bajío
Vescovo Faustino Armendáriz Jiménez
Vescovi emeriti Mario de Gasperín Gasperín
Sacerdoti 289 di cui 193 secolari e 96 regolari
5.686 battezzati per sacerdote
Religiosi 136 uomini, 1.110 donne
Abitanti 1.730.034
Battezzati 1.643.532 (95,0% del totale)
Superficie 15.326 km² in Messico
Parrocchie 94
Erezione 26 gennaio 1863
Rito romano
Indirizzo Apartado 49, Reforma 48, 76000 Querétaro, Qro., México
Sito web www.diocesisdequeretaro.org.mx
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Messico

La diocesi di Querétaro (in latino: Dioecesis Queretarensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di León appartenente alla regione ecclesiastica Bajío. Nel 2004 contava 1.643.532 battezzati su 1.730.034 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Faustino Armendáriz Jiménez.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende per intero lo stato messicano di Querétaro e sette comuni dello stato di Guanajuato: Atarjea, Doctor Mora, San José Iturbide, Santa Catalina, Tierra Blanca, Victoria e Xichú.

Sede vescovile è la città di Santiago de Querétaro, dove si trova la cattedrale di San Filippo Neri.

Il territorio si estende su 15.326 km² ed è suddiviso in 94 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi è stata eretta il 26 gennaio 1863 con la bolla Deo optimo maximo di papa Pio IX, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Città del Messico e dalla diocesi di Michoacán (oggi arcidiocesi di Morelia). Di quest'ultima, che nel contempo era stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana, era originariamente suffraganea.

Il 1º marzo 1921 con il decreto Erecta per Apostolicas della Congregazione Concistoriale la cattedrale è stata trasferita dalla chiesa di San Giacomo Apostolo, ormai insufficiente ad accogliere i fedeli, a quella di San Filippo Neri.

Il 5 novembre 1988 divenne suffraganea dell'arcidiocesi di San Luis Potosí e lo rimase fino al 25 novembre 2006, quando è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di León.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Bernardo Gárate y López de Arizmendi † (19 marzo 1863 - 31 luglio 1866 deceduto)
  • Ramón Camacho y García † (22 giugno 1868 - 30 luglio 1884 deceduto)
  • Rafael Sabás Camacho y García † (27 marzo 1885 - 11 maggio 1908 deceduto)
  • Manuel Rivera y Muñoz † (11 maggio 1908 succeduto - 2 maggio 1914 deceduto)
  • Francisco Banegas y Galván † (28 febbraio 1919 - 14 novembre 1932 deceduto)
  • Marciano Tinajero y Estrada † (2 luglio 1933 - 27 ottobre 1957 deceduto)
  • Alfonso Tóriz Cobián † (20 marzo 1958 - 25 ottobre 1988 ritirato)
  • Mario de Gasperín Gasperín (4 aprile 1989 - 20 aprile 2011 ritirato)
  • Faustino Armendáriz Jiménez, dal 20 aprile 2011

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 1.730.034 persone contava 1.643.532 battezzati, corrispondenti al 95,0% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 280.600 281.000 99,9 97 87 10 2.892 60 220 35
1965 422.083 422.612 99,9 162 124 38 2.605 135 399 53
1970 521.795 523.900 99,6 172 133 39 3.033 75 443 66
1976 566.000 595.000 95,1 200 136 64 2.830 127 394 50
1980 715.000 735.000 97,3 187 125 62 3.823 130 377 54
1990 1.599.196 1.681.786 95,1 244 147 97 6.554 1 274 590 76
1999 1.578.384 1.581.384 99,8 268 168 100 5.889 239 1.480 86
2000 1.578.834 1.582.159 99,8 270 170 100 5.847 223 1.480 88
2001 1.578.834 1.582.159 99,8 274 174 100 5.762 223 1.480 88
2002 1.615.223 1.618.548 99,8 265 165 100 6.095 212 1.480 91
2003 1.677.548 1.682.548 99,7 280 184 96 5.991 151 1.050 92
2004 1.643.532 1.730.034 95,0 289 193 96 5.686 136 1.110 94

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi