Dinastia Xia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
History of China
Storia della Cina
MITOLOGICA
Tre Augusti e Cinque Imperatori
ANTICA
Dinastia Xia c. 2100 – c. 1600 a.C.
Dinastia Shang c. 1600 – c. 1046 a.C.
Dinastia Zhou c. 1045 – 256 a.C.
 Dinastia Zhou occidentale
 Dinastia Zhou orientale
   Periodo delle primavere e degli autunni
   Periodo dei regni combattenti
IMPERIALE
Dinastia Qin 221–206 a.C.
Dinastia Han 206 a.C. – 220 d.C.
  Dinastia Han occidentale
  Dinastia Xin
  Dinastia Han orientale
Tre Regni 220–280
  Wei, Shu e Wei
Dinastia Jìn 265–420
  Jin occidentale Sedici regni
304–439
  Jin orientale
Dinastie del Nord e del Sud
420–589
Dinastia Sui 581–618
Dinastia Tang 618–907
  (Wu Zetian 690–705)
5 dinastie
e 10 regni

907–960
Dinastia Liao
907–1125
Dinastia Song
960–1279
  Song del Nord W. Xia
  Song del Sud Dinastia Jīn
Dinastia Yuan 1271–1368
Dinastia Ming 1368–1644
Dinastia Qing 1644–1911
MODERNA
Repubblica di Cina 1912–1949
Repubblica popolare
cinese

1949–presente
Repubblica di Cina
(Taiwan)

1949–presente

La dinastia Xia (cinese: 夏朝; Hanyu Pinyin: xià cháo; Wade-Giles: Hsia-ch'ao), ca. 2195 a.C. - 1675 a.C., è la prima dinastia descritta nelle cronache cinesi, come lo Shi Ji e gli Annali di bambù che riportano i nomi di diciassette Re su quattordici generazioni. Si dice che i leggendari Tre augusti e cinque imperatori abbiano preceduto questa dinastia, che fu seguita dalla dinastia Shang. La fondazione della dinastia Xia è attribuita al leggendario il grande.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Finché gli scavi scientifici non furono eseguiti sui siti della prima età del bronzo a Erlitou, nella provincia di Henan, è stato difficile separare il mito dalla realtà in merito all'esistenza della dinastia Xia. Da allora gli archeologi hanno ritrovato siti urbani, corredi bronzei e tombe che congetturano la possibile esistenza della dinastia Xia in luoghi citati in antichi testi storici cinesi. La maggior parte degli archeologi cinesi identificano la cultura di Erlitou come l'unico sito della dinastia Xia, mentre la maggior parte degli archeologi occidentali non sono convinti del nesso esistente tra la cultura Erlitou e la dinastia Xia. Come minimo il periodo Xia contrappose uno stadio evolutivo tra il tardo neolitico e la tipica civiltà urbana della dinastia Shang. La tecnologia agricola migliorò drasticamente con l'invenzione della viticoltura e il miglioramento dell'allevamento dei cavalli; venivano utilizzate bighe con ruote a raggi.

Tomba della dinastia Xia.

La dinastia Xia restaurò la monarchia ereditaria trasmessa dal tempo del leggendario imperatore giallo e cominciò un periodo di controllo familiare o dei clan su ogni questione nazionale (家天下). Inoltre fu proprio durante questo periodo che la civiltà cinese sviluppò una struttura di governo che impiegava sia un governo civile benevolente (文治) che punizioni severe per trasgressioni legali (刑罰). Da questa forma primitiva nacquero i primi codici legali cinesi.

Si pensa che la dinastia Xia abbia compreso un territorio che si estendeva ad est delle province di Henan, Shandong e Hebei e ad ovest di Henan e Shanxi. Da nord a sud si estendeva da Hebei a Hubei.

Nel 1959, venne riportato alla luce un sito nella località di Yanshi; esso conteneva grandi palazzi e sembra che fosse la capitale della dinastia Xia. I metodi di datazione al carbonio collocano il sito tra il 2100 a.C. e il 1800 a.C., portando prove inconfutabili dell'esistenza della dinastia.

Jie, l'ultimo sovrano Xia, viene ritenuto un re corrotto. Fu detronizzato da Tang, il capo degli Shang dell'est.

Espansione massima del territorio della dinastia Xia.

Sovrani della dinastia Xia[modifica | modifica sorgente]

Nomi postumi (Shi Hao 諡號)1
Ordine Durata del regno Nome in cinese Hanyu pinyin Note
1 45 anche Yu il Grande (大禹; dà yǔ)
2 10 /
3 29 太康 Tài Kāng /
4 13 仲康 Zhòng Kāng /
5 28 Xiāng /
6 21 少康 Shǎo Kāng /
7 17 Zhù /
8 26 Huái /
9 18 Máng /
10 16 Xiè /
11 59 不降 Bù Jiàng /
12 21 Jiōng /
13 21 Jǐn Guoyu: jìn, putonghua: jǐn
14 31 孔甲 Kǒng Jiǎ /
15 11 Gāo /
16 11 /
17 52 Jié anche Lu Gui (履癸 lǚ guǐ)
1 Il nome del regno è a volte preceduto dal nome della dinastia, la Xia (夏), per esempio Xia Yu (夏禹).
2 Possibile lunghezza del regno, in anni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mungello, David E. The Great Encounter of China and the West, 1500-1800 Rowman & Littlefield; 3 edition (28 Mar 2009) ISBN 978-0-7425-5798-7 p.97

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]