Diego Rodriguez Porcelos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Rodríguez
Statua di Diego Rodríguez Porcelos sulla facciata dell'Arco di Santa Maria, Burgos
Statua di Diego Rodríguez Porcelos sulla facciata dell'Arco di Santa Maria, Burgos
Conte di Castiglia
In carica 873 - 885
Predecessore Rodrigo
Successore Nuño Nuñez
Nome completo Diego Rodríguez Porcelos
Nascita verso la metà del IX secolo
Morte Burgos, 873
Padre Rodrigo
Madre Sancha Diez d'Asturia[1]
Figli Rodrigo Diaz Abolmondar
Gonzalo Diaz

Diego Rodríguez detto Porcelos.Rodrigo anche in spagnolo, in portoghese e in galiziano (metà del IX secoloBurgos, 885) , fu conte di Castiglia dall'873 all'885.

Origine[2][modifica | modifica sorgente]

Figlio del conte di Castiglia, Rodrigo e di Sancha Diez d'Asturia (solo per alcuni storici.

Biografía[modifica | modifica sorgente]

Nell'873, successe al padre nel titolo di conte di Castiglia, eccetto la contea di Álava che dall'870, era stata separata e data ad un nuovo conte, Vela Jiménez.

Una delle fortezze della linea difensiva sul fiume Arlanzón.

Si misurò con un grosso contingente di truppe arabe, nel tentativo di occupare la valle dell'Ebro, partendo dalla sua base di Pancorbo;
creò una linea di difesa lungo le sponde del fiume Arlanzón[2].
Riportò la sede vescovile ad Oca (la vecchia Auca, l'attuale Villafranca Montes de Oca).

Contea di Castiglia
Castiglia
Escudo de Castilla.svg

Rodrigo
Figli
  • Diego
  • ?
Diego
Figli
  • Rodrigo
  • Gonzalo
  • Marello
  • Diego
  • Fernando
  • Gutina
  • Asura
  • Gomez
Nuño Muñoz
Figli
Gonzalo Téllez
Figli
  • Munio Gonzales
Nuño Nuñez
Gonzalo Fernández
Figli
Fernando Ansúrez
Figli
Nuño Fernández
Figli
  • Diego Nuñez
Gutier Núñez
Ferdinando Gonzales
Figli
Ansur Fernández
Figli
  • Fernando
  • Teresa
  • Oveco
  • Munio
  • Gutierre
  • Gonzalo
García Fernández
Figli
  • Sancho
  • Gonzalo
  • Mayor
  • Urraca
  • Elvira
  • Toda
  • Oneca
Sancho
Figli
Garcia
Munia con Sancho III Garcés di Navarra
Ferdinando
Modifica
Cellorigo era a quell'epoca una fortezza di grande importanza strategica.

Diego, tra l'882 e l'884, ebbe il merito di ripopolare Burgos ed Ubierna. Di Burgos è considerato il fondatore, perché, eseguendo l'ordine del re delle Asturie, Alfonso III Magno, non solo ripopolò la zona ma su un piccolo villaggio preesistente, sulla riva del fiume Arlanzón costrui, nell'884, una piccola città circondata di mura[2].

La penisola iberica nel 910. La Castiglia comincia ad apparire sulle carte geografiche.

Morì nell'885, non si sa esattamente dove (si presume a Comudilla nelle vicinanze di Burgos), e si dice che il suo corpo riposi nelle rovine del monastero di San Felice de Oca a Villafranca Montes de Oca).
Alla sua morte,la contea di Castiglia fu frazionata in diverse contee, rimanendo divisa sino al 932 circa, anno in cui fu nuovamente riunificata dal conte Fernán González.
Il titolo di conte di Castiglia fu ripreso da suo cognato, Nuño Nuñez che, nell'899, dopo aver riunito alcune contee nate dal frazionamento, ridiede vita ad una contea di Castiglia, pur territorialmente ridotta.

Il fondatore di Burgos[modifica | modifica sorgente]

Rovine del castello di Burgos fatto costruire da Diego.

A Burgos sono conservate due statue di Diego: una equestre, in piazza di San Giovanni, ed un'altra, del sedicesimo secolo, all'esterno dell'Arco di Santa María, dove il conte Diego Rodríguez Porcelos è posto sopra il centro dell'arco, coi primi due giudici di Castiglia (Nuño Rasura, alla sua destra e Laín Calvo, alla sua sinistra) ai lati, sormontato dal re di Spagna Carlo I, l'imperatore Carlo V, che ha alla sua destra il primo conte indipendente di Castiglia Fernán González e alla sua sinistra il Cid, con sopra l'angelo custode di Burgos con in mano una rappresentazione della città medesima.

Discendenza[2][modifica | modifica sorgente]

Dalla moglie, di cui non si conosce né il nome né gli ascendenti, Diego ebbe otto figli:

  • Rodrigo Diaz Abolmondar
  • Gonzalo Diaz
  • Marello Diaz
  • Diego Diaz († 945)
  • Fernando Diaz († 923), conte di Lantaron
  • Gutina, che sposò Fernando Nuñez il nero, o il Castrosiero
  • Asura Diaz
  • Gomez Diaz

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sancha Diez d'Asturia è stata identificata come la madre di Diego solo da alcuni storici.
  2. ^ a b c d (EN) Dinastie comitali e poi reali di Castiglia

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Rafael Altamira, Il califfato occidentale, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 477-515

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Conte di Castiglia Successore Escudo de Castilla.png
Rodrigo 873 - 885 Nuño Muñoz