David Stirling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Archibald David Stirling
The Special Air Service (sas) in North Africa during the Second World War E21340.jpg
15 novembre 1915 - 4 novembre 1990
Nato a Lecropt, Perthshire, Scozia
Morto a Scozia
Dati militari
Paese servito Regno Unito
Forza armata British Army
Anni di servizio 1937-1945
Guerre Seconda guerra mondiale
Campagne Campagna del Nord Africa
Decorazioni Knight Bachelor
Distinguished Service Order
Ordine dell'Impero Britannico
Mention in Despatches

Vedi le note

voci di militari presenti su Wikipedia

Il colonnello Archibald David Stirling (Lecropt, 15 novembre 19154 novembre 1990) è stato un militare scozzese. Proprietario terriero e alpinista, fu ufficiale del British Army e fondatore dello Special Air Service.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Prima della guerra[modifica | modifica sorgente]

Stirling nacque nella sua vecchia casa di famiglia, Keir House nel comune di Lecropt in Pertshire (vicino Stirling). Egli era il figlio del Generale Brigadiere Archibald Stirling, di Keir e Margaret Fraser, figlia di Simon Fraser,il Lord Lovat, (un discendente di Carlo II, Re di Scozia). Suo cugino era Simon Fraser, 15esimo Lord Lovat, e i suoi nonni erano Sir William Stirling-Maxwell, nono Barone e Lady Anna Maria Leslie-Melville. Egli fu educato all'Ampleforth College e al Trinity College, a Cambridge. Era alto ed atletico (1,98 m), si stava allenando per scalare l'Everest quando scoppiò la seconda guerra mondiale.

Seconda guerra mondiale e la fondazione della SAS[modifica | modifica sorgente]

Stirling entrò nelle Guardie Scozzesi dal Contingente di allenamento dei corpi ufficiali dell'Ampleforth College il 24 Luglio del 1937. Nel Giugno del 1940 egli partecipò come volontario al nuovo No. 8 Commando sotto il comando di Lieutenant-Colonel Robert Laycock il quale diventò parte della Force Z (chiamata in seguito "Layforce"). Dopo che la Layforce (e il No.8 Commando) furono sciolti il 1 agosto 1941, Stirling rimase convinto che a causa della natura meccanizzata dalla guerra una piccola squadra di soldati molto addestrati che attacca di sorpresa può arrecare un danno più consistente all'abilita del nemico di combattere di un intero plotone.

Sapendo che portare questa idea ai ranghi alti avrebbe funzionato difficilmente, Stirling decise di andare dritto in cima. Egli, ferito da un incidente avvenuto mentre si stava paracadutando, si nascose nel quartier generale nel Cairo (fu trovato dalle guardie mentre cercava in qualche modo di superare una recinzione) con lo scopo di vedere Commander-in-Chief General Claude Auchinleck.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]


Approfondimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Significant Scots biography of David Stirling
  • Virgina Cowles, The Phantom Major: The Story of David Stirling and the SAS Regiment (Collins, 1958)
  • Gavin Mortimer, Stirling's Men: the inside history of the SAS in World War Two (Cassell, 2004)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]