Distinguished Service Order

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Distinguished Service Order
Distinghuised Service Order correct.jpg
Medaglia del Distinguished Service Order
Flag of the United Kingdom.svg
Regno Unito
Tipologia Decorazione militare
Status attivo
Capo Elisabetta II d'Inghilterra
Istituzione Londra, 6 settembre 1886
Primo capo Vittoria d'Inghilterra
Gradi Compagno (classe unica)
Precedenza
Ordine più alto Ordine dei Santi Michele e Giorgio
Ordine più basso Ordine Reale Vittoriano
Dso-ribbon.png
Nastro dell'ordine

La Distinguished Service Order (DSO) è una decorazione militare del Regno Unito e del Commonwealth assegnata agli ufficiali delle forze armate distintisi durante il servizio in tempo di guerra.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Distinguished Service Order venne istituito il 6 settembre 1886 dalla regina Vittoria d'Inghilterra con decreto reale pubblicato sulla London Gazette il 9 novembre.[1] La prima concessione avvenne il 25 novembre 1886.[2] L'Ordine viene tipicamente concesso ai militari col rango di maggiore o superiori, ma in caso di speciale valore può essere concesso anche agli ufficiali più giovani. Durante la Prima guerra mondiale vennero concesse 8.981 medaglie di questa onorificenza.

L'idea dell'Ordine era appunto quella di premiare quanti si fossero particolarmente distinti nel combattimento contro i nemici del Regno Unito con un servizio meritevole, anche se nelle circostanze belliche del 1914-1916 l'onorificenza venne in molti casi concessa anche agli ufficiali di stato maggiore ed al personale non direttamente coinvolto nel conflitto, fatto che causò il risentimento di molti ufficiali al fronte. Dal 1942 l'onorificenza venne estesa agli ufficiali della marina mercantile inglese per atti di valore sotto attacco nemico.[3]

Dal 1993 l'ordine viene prevalentemente concesso agli ufficiali per lungo comando e perciò è stata creata una barretta dorata da apporre sul nastro della medaglia per quanti abbiano meritato l'onorificenza combattendo.[4]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il Maggiore Marie-Edmond Paul Garneau, del Royal 22e Régiment, con il Distinguished Service Order concessogli per "atti di valore e per servizio lodevole nell'attacco combinato di Dieppe".[5] La fotografia venne scattata a Buckingham Palace nel 1942.
  • La medaglia è una croce in oro smaltata di bianco e bordata d'oro. Al centro si trova un campo rosso sormontato dalla corona imperiale in oro, il tutto circondato da due rami di alloro smaltato di verde.[4] Sul retro si trovano le cifre reali del sovrano concedente in oro su sfondo rosso, il tutto sempre circondato da una corona d'alloro. La medaglia può essere sostenuta al nastro tramite una barretta in oro decorata con foglie d'alloro che identifica quanti abbiano ricevuto l'onorificenza in combattimento.[6]
  • Il nastro è rosso bordato di blu ai lati. Nella versione di barretta da petto, esso può essere completato da un numero variabile di rose inglesi bianche come segue: nessuna rosa (1 conferimento), 1 rosa (2 conferimenti), 2 rose (3 conferimenti), 3 rose (4 conferimenti e oltre).
Nastri
Dso-ribbon.png
1° conferimento
DSO with Bar.png
2° conferimento
DSO with 2Bars.png
3° conferimento
DSO with 3Bars.png
4° conferimento e oltre

Insigniti notabili[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ London Gazette: no. 25641, pp. 5385–5386, 9 novembre 1886.
  2. ^ London Gazette: no. 25650, pp. 5975–5976, 9 novembre 1886.
  3. ^ British Commonwealth Gallantry, Meritorious and Distinguished Service Awards - Companion of the Distinguished Service Order, New Zealand defence force. URL consultato il 17 febbraio 2010.
  4. ^ a b Distinguished Service Order, Ministry of Defence (United Kingdom). URL consultato il 17 febbraio 2010.
  5. ^ London Gazette: (Supplement) no. 35729, p. 4328, 2 ottobre 1942.
  6. ^ Orders and Decorations - Distinguished Service Order, Veterans Affairs Canada. URL consultato il 17 febbraio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]