Cymbidium iridioides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cymbidium iridioides
Cymbidium iridioides1.jpg
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Cypripedioideae
Tribù Cymbidieae
Sottotribù Cymbidiinae
Genere Cymbidium
Specie C. iridioides
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura binomiale
Cymbidium iridioides
D.Don, 1825
Sinonimi

vedi testo[1]

Cymbidium iridioides D.Don, 1825 è una pianta della famiglia delle Orchidaceae originaria dell'Asia Orientale.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È un'orchidea di grandi dimensioni, con comportamento epifita e raramente litofita. C. iridioides presenta pseudobulbi compressi, di forma ovoidale allungata, avvolti da guaine fogliari distiche, portanti da 4 a 7 foglie di forma da lanceolata a lineare-lanceolata, di colore verde chiaro e lunghe da 6 a 11 centimetri. La fioritura avviene normalmente in estate-autunno, mediante un'infiorescenza basale, racemosa, lunga da 45 fino a 90 centimetri, ricoperta di brattee floreali scabre di forma triangolare, portante da 4 a 20 fiori. Questi sono molto appariscenti, grandi da 7 a 10 centimetri, profumati, di lunga durata e presentano sepali e petali di colore giallo a striature rosso porpora, e labello trilobato, a lobi rialzati, di colore bianco maculato di rosso porpora.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

C. iridioides cresce in Asia, e poù precisamente nella catena dell'Himalaya, dallo stato indiano dell'Assam, al Nepal oltre a Myanmar e Vietnam, dove cresce epifita sugli alberi coperti di muschio in foreste montane, oppure litofita su rocce, a quote comprese tra 1000 e 2800 metri sul livello del mare.[2]

Sinonimi[modifica | modifica wikitesto]

Cymbidium giganteum Wall. ex Lindl., 1833, nom. illeg.
Limodorum longifolium Buch.-Ham. ex Lindl., 1833, pro syn.
Iridorchis gigantea Blume, 1859
Cyperorchis gigantea (Blume) Schltr., 1924

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è meglio coltivata in vasi contenenti terriccio fertile, con esposizione a mezz'ombra, con temperature miti per tutto l'anno, durante la fioritura è consigliabile aumentare un po' la temperatura e somministrare acqua.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cymbidium iridioides in World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 14 aprile 2014.
  2. ^ a b c Cymbidium iridioides in Internet Orchid Species Photo Encyclopedia. URL consultato il 14 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica