Command & Conquer 4: Tiberian Twilight

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Command & Conquer 4: Tiberian Twilight
Sviluppo EA Los Angeles
Pubblicazione Electronic Arts
Serie Command & Conquer
Data di pubblicazione Stati Uniti 16 marzo 2010
Europa 19 marzo 2010
Genere Strategia in tempo reale
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows
Fascia di età ESRB: T
PEGI: 16+
Periferiche di input Tastiera, mouse
Preceduto da Command & Conquer 3: Tiberium Wars

Command & Conquer 4: Tiberian Twilight è un videogioco strategico in tempo reale facente parte della saga di Command & Conquer. Secondo quanto dichiarato da Electronic Arts, Tiberian Twilight è il capitolo conclusivo della Serie Tiberium, iniziata nel 1995 con Tiberian Dawn.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il capitolo è ambientato dopo gli eventi di Command & Conquer 3: Tiberium Wars, e la situazione è ancora peggiorata: il Tiberium, minerale tossico e allo stesso tempo molto ambito, ha invaso quasi tutta la Terra, e quindi al GDI e ai Nod, per evitare l'estinzione dell'uomo, non rimane che un'ultima possibilità: allearsi. L'inizio infatti vede Kane presentarsi alla GDI per trattare un'alleanza per fermare l'avanzata del Tiberium; la campagna comincia 15 anni dopo l'incipit. Il Tiberium è ora sotto controllo, grazie ad una serie di tubature che ne fermano la diffusione, ma il conflitto si è riacceso a causa della grande quantità di Tiberium disponibile, che è diventato una risorsa sfruttabile in modo sicuro.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Tiberian Twilight si differenzia dai passati capitoli per due cambiamenti radicali: il primo è che non è più necessario raccogliere risorse (ovvero i cristalli di Tiberium) per costruire edifici e unità; il secondo è che per vincere le battaglie si devono conquistare punti di controllo sparsi nella mappa, che permetteranno al giocatore di guadagnare dei punti.[2] Sono stati inseriti inoltre alcuni elementi tipici dei GDR, e una nuova interfaccia, simile a quella già vista in Warhammer 40,000: Dawn of War II.

Proprio per questi secchi e profondi mutamenti, il gioco non è stato accolto con particolare entusiasmo dal pubblico e non ha avuto successo come gli episodi precedenti della serie, in particolare Command & Conquer 3: Tiberium Wars.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ EA Los Angeles announces the development of Command & Conquer 4, Electronic Arts, 9 luglio 2009. URL consultato il 10 luglio 2009.
  2. ^ Command & Conquer 4 Q&A - Exclusive First Details, GameSpot, 9 luglio 2009. URL consultato il 9 luglio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]