CoRoT-7 b

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CoRoT-7 b
Artist’s impression of Corot-7b.jpg
Stella madre CoRoT-7
Scoperta 3 febbraio 2009
Scopritore Rouan e altri
Classificazione Pianeta terrestre
Parametri orbitali
(all'epoca J2000.0)
Semiasse maggiore 0,0172 UA (2,57 milioni di km)
Periodo orbitale 0,8536 giorni
Inclinazione
sull'eclittica
70 (± 10)
Eccentricità 0
Dati fisici
Raggio medio 1,58 R[1]
Diametro medio 20 140 km
Massa
4.8 ± 0.8 M
0.035 MJ[2]
Densità media 7,2 ± 1,8 g/cm3[1]
Temperatura
superficiale
1273 K (min)
1773 K (max)
Dati osservativi
Magnitudine ass. 2,38

CoRoT-7 b, precedentemente designato CoRoT-Exo-7 b[3], è un pianeta extrasolare che orbita intorno alla stella CoRoT-7, anche chiamata TYC 4799-1733-1, nella costellazione dell'Unicorno ad una distanza di circa 489 anni luce dalla Terra[4].

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

Il pianeta è stato annunciato il 3 febbraio 2009 durante il primo simposio dedicato alla missione spaziale francese CoRoT. La scoperta è avvenuta osservando le periodiche deboli eclissi della stella madre CoRoT-7 al passaggio di CoRoT-7b. Dalla profondità delle eclissi osservate si è dedotto un raggio del pianeta pari a 1,7 volte quello della Terra[5], ridotto, in uno studio del 2010 di Bruntt e colleghi, a 1,58 volte quello del nostro pianeta.[1].

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

La massa del pianeta è stata stimata dopo alcuni mesi di osservazione con lo spettrografo HARPS (High Accuracy Radial Velocity Planet Searcher). Le misurazioni sono imprecise per via della forte attività della stella madre, ma si è potuto accertare che CoRot-7b è probabilmente di natura rocciosa, con densità simile o superiore a quella terrestre, e massa compresa tra 4,8 a 8,5 volte quella terrestre[6]. È stato il primo pianeta roccioso di taglia terrestre di cui si siano conosciuti sia raggio che massa. Simulazioni al computer suggeriscono che la temperatura varia dai 2000° sul lato del pianeta esposto al sole ai -200° sul lato in ombra. La velocità orbitale è di circa 750 000 km/h ed il periodo di rivoluzione attorno alla stella è di sole 20,4 ore.

Usando ed adattando il programma MAGMA, i due scienziati Laura Schaefer e Bruce Fegley Jr. hanno cercato di simulare quali condizioni potrebbero esistere sul pianeta e ne è risultata un'atmosfera ricca di sodio, potassio, ossigeno e monossido di silicio. Sempre dalla simulazione del programma è risultato che man mano che si sale la temperatura dei gas dovrebbe scendere e che essi condenserebbero causando una pioggia di piccoli ciottoli di differenti tipologie di rocce[7].

Si stima che, a causa del decadimento della sua orbita, tra 25 milioni d'anni verrà assimilato dalla stella madre[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c J. Bruntt et al., Improved stellar parameters of CoRoT-7 in Astronomy and Astrophysics, vol. 519, 2010, pp. A51, DOI:10.1051/0004-6361/201014143.arΧiv:1005.3208
  2. ^ Notes for planet CoRoT-7 b. URL consultato il 17 marzo 2009.
  3. ^ Il cambio di designazione da CoRoT-Exo-#x a CoRoT-#x è stato deciso dall'IAU il 10 marzo 2009: (EN) Exo Name-dropping, Portal to the Universe. URL consultato il 9 agosto 2009.
  4. ^ (EN) SIMBAD, Corot 7 -- Star http://simweb.u-strasbg.fr/simbad/sim-id?protocol=html&Ident=GSC+4799-1733&NbIdent=1&Radius=2&Radius.unit=arcmin&submit=submit+id Corot 7 -- Star. URL consultato il 3 aprile 2013.
  5. ^ A. P. Hatzes, R. Dvorak, G. Wuchterl1, P. Guterman, M. Hartmann, M. Fridlund, D. Gandolfi1,, E. Guenther1 and M. Pätzold, An investigation into the radial velocity variations of CoRoT-7 in Astronomy and Astrophysics, vol. 520, A93, 2010, p. 16, DOI:10.1051/0004-6361/201014795.
  6. ^ S.Ferraz-Mello, M.Tadeu dos Santos, C.Beauge, T.A.Michtchenko, A. Rodriguez, On planetary mass determination in the case of super-Earths orbiting active stars. The case of the CoRoT-7 system, marzo 2011.arΧiv:1011.2144
  7. ^ Un pianeta dove piovono sassi, Cœlum Astronomia. URL consultato il 3 aprile 2013 Web Machine.
  8. ^ Scoperte le stelle che mangiano pianeti

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema di CoRoT-7
Stella CoRoT-7
Pianeti b · c · d
astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica