Christopher Morley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un'immagine di Christopher Morley (a sinistra) con lo scrittore Mitchell Kennerley.

Christopher Morley (Haverford, 5 maggio 189028 marzo 1957) è stato uno scrittore statunitense.

Nei suoi raffinati romanzi intreccia motivi umoristici e sentimentali in atmosfere incantate e assurde, interpretando con ironica eleganza di epigono le lezioni dello sperimentalismo europeo.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • Parnassus on Wheels (romanzo, 1917)
  • Shandygaff (saggi, 1918)
  • The Haunted Bookshop (romanzo, 1919)
  • Pipefuls (raccolta di saggi umoristici, 1920)
  • Where the Blue Begins (romanzo satirico, 1922)
  • Thunder on the Left (romanzo, 1925)
  • Off the Deep End (raccolta di saggi, 1928, illustrato da John Alan Maxwell)
  • Born in a Beer Garden, or She Troupes to Conquer (co-autore con Ogden Nash, 1930)
  • Seacoast of Bohemia (1929, illustrato da John Alan Maxwell)
  • John Mistletoe (romanzo autobiografico, 1931)
  • Ex Libris Carissimis (saggio, 1932)
  • Shakespeare and Hawaii (saggio, 1933)
  • Human Being (romanzo, 1934)
  • The Trojan Horse (romanzo, 1937)
  • Kitty Foyle (romanzo, 1939)
  • Sherlock Holmes and Dr. Watson: A Textbook of Friendship (analisi degli scritti di Arthur Conan Doyle, 1944)
  • The Old Mandarin (poesie, 1947)
  • The Man Who Made Friends with Himself (romanzo, 1949)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 133777 LCCN: n50006133