Breyten Breytenbach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Breytenbach al Brooklyn Book Festival

Breyten Breytenbach (Bonnievale, 16 settembre 1939) è uno scrittore e pittore sudafricano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Breyten Breytenbach è nato a Bonnievale, Western Cape, a circa 180 km da Città del Capo. Ha studiato letteratura all'Università di Città del Capo e ha partecipato attivamente alla lotta contro il regime di apartheid. All'inizio degli anni '60 lascia il Sudafrica e si trasferisce a Parigi, dove sposa una donna francese di origini vietnamite. Questo gli costerà il divieto di rientrare nel suo paese, dove erano in vigore leggi che proibivano categoricamente le relazioni sentimentali e sessuali tra persone di razze diverse, punendole come atti criminali veri e propri.

In Francia è stato tra i fondatori di Okhela, un gruppo di resistenza che dall'esilio si batteva contro l'apartheid. Durante un viaggio in clandestinità in Sudafrica, nel 1975, viene arrestato in seguito al tradimento dell'African National Congress (che non si fidava di lui). Sconterà sette anni di carcere, accusato di alto tradimento: le condizioni vissute durante la sua prigionia diventeranno materia per il suo romanzo Le confessioni di un terrorista albino. Rilasciato nel 1982, grazie anche alle forti pressioni provenienti dall'opinione pubblica internazionale, tornerà in Francia dove otterrà la cittadinanza francese.

Attualmente vive tra l'Europa, l'Africa e gli Stati Uniti. È stato visiting professor presso l'università di Città del Capo, e ha inoltre collaborato con il Gorée Institute di Dakar (Senegal) e con la New York University, dove insegna Scrittura creativa.

La sua produzione letteraria include poesie, romanzi e saggi, molti dei quali scritti in Lingua afrikaans, altri tradotti dall'afrikaans all'inglese e altri pubblicati direttamente in inglese. Alla sua attività di scrittore affianca anche la passione per la pittura: le sue opere sono state esposte in molte città in tutto il mondo, tra cui Johannesburg, Hong Kong, Amsterdam, Stoccolma, Parigi, Brussels, Edimburgo e New York.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Poesia in lingua afrikaans[modifica | modifica wikitesto]

  • The Iron Cow Must Sweat (Die ysterkoei moet sweet), Johannesburg, 1964
  • The House of the Deaf (Die huis van die dowe), Cape Town, 1967
  • Gangrene (Kouevuur), Cape Town, 1969
  • Lotus, Cape Town, 1970
  • The Remains (Oorblyfsels), Cape Town, 1970
  • Scrit. Painting Blue a sinking Ship. (Skryt. Om `n sinkende skip blou te verf), Amsterdam, 1972
  • In Other Words (Met ander woorde), Cape Town, 1973
  • Foot Writing (Voetskrif), Johannesburg, 1976
  • Sinking Ship Blues, Toronto 1977
  • And Death White as Words. An Anthology, London, 1978
  • In Africa even the flies are happy, London, 1978
  • Flower Writing (Blomskryf), Emmarentia, 1979 (Selected poems)
  • Eclipse (Eklips), Emmarentia, 1983
  • YK (YK), Emmarentia, 1983
  • Buffalo Bill, Emmarentia, 1984
  • Living Death (Lewendood), Emmarentia, 1985
  • Judas Eye, London - New York, 1989
  • As Like (Soos die so), Emmarentia, 1990
  • Nine Landscapes of our Times Bequeathed to a Beloved (Nege landskappe van ons tye bemaak aan `n beminde), Groenkloof, 1993
  • The Handful of Feathers (Die hand vol vere), Cape Town, 1995 (Selected poems)
  • The Remains. An Elegy (Oorblyfsels. ´n Roudig), Cape Town, 1997
  • Paper Flower (Papierblom), Cape Town, 1998
  • Lady One, Cape Town, 2000 (Selected love poems)
  • Iron Cow Blues (Ysterkoei-blues), Cape Town, 2001 (Collected poems 1964-1975)
  • Lady One: Of Love and other Poems, New York, 2002
  • The undanced dance. Prison poetry 1975 - 1983 (Die ongedanste dans. Gevangenisgedigte 1975 - 1983), Cape Town, 2005
  • the windcatcher (die windvanger), Cape Town, 2007
  • Voice Over: A Nomadic Conversation with Mahmoud Darwish, Archipelago Books, 2009

Prosa in lingua inglese[modifica | modifica wikitesto]

  • Catastrophes (Katastrofes), Johannesburg, 1964 (Stories)
  • To Fly (Om te vlieg), Cape Town, 1971 (Novel)
  • The Tree Behind the Moon (De boom achter de maan), Amsterdam, 1974 (Stories)
  • The Anthill Bloats … (Die miernes swell op …), Emmarentia, 1980 (Stories)
  • A Season in Paradise (Een seizoen in het paradijs), Amsterdam - New York - London, 1980 (Novel, uncensored edition)
  • Mouroir: Mirror Notes of a Novel, London - New York, 1983
  • Mirror Death (Spiegeldood), Amsterdam, 1984 (Stories)
  • End Papers, London, 1985 (Essays)
  • The True Confessions of an Albino Terrorist, London - New York, 1985 (Edizione italiana 2010)
  • Memory of Snow and of Dust, London - New York, 1987 (Novel)
  • Book. Part One (Boek. Deel een), Emmarentia, 1987 (Essays)
  • All One Horse. Fiction and Images, London, 1989
  • Sweet Heart (Hart-Lam), Emmarentia, 1991 (Essays)
  • Return to Paradise. An African journal, London - New York, 1992 (which won the Alan Paton Award)
  • The Memory of Birds in Times of Revolution, London - New York, 1996 (Essays)
  • Dog Heart. A travel memoir, Cape Town, 1998
  • Word Work (Woordwerk), Cape Town, 1999
  • A veil of footsteps, Cape Town, 2008
  • All One Horse, Archipelago Books, 2008
  • Intimate Stranger, Archipelago Books, 2009
  • Notes From The Middle World: Essays, Haymarket Books, 2009

Articoli[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 115948023 LCCN: n79018846