Bleggio Inferiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bleggio Inferiore
frazione
Bleggio Inferiore – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Trentino CoA.svg Trento
Comune Comano Terme-Stemma.png Comano Terme
Territorio
Coordinate 46°02′00″N 10°52′00″E / 46.033333°N 10.866667°E46.033333; 10.866667 (Bleggio Inferiore)Coordinate: 46°02′00″N 10°52′00″E / 46.033333°N 10.866667°E46.033333; 10.866667 (Bleggio Inferiore)
Altitudine 400 m s.l.m.
Superficie 26 km²
Abitanti 1 084
Densità 41,69 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 38071
Prefisso 0465
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti bleggiani
Patrono santi Pietro e Paolo (Cares)
Giorno festivo 14 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bleggio Inferiore

Bleggio Inferiore (Blec de Sota in dialetto locale[1]) è una frazione del comune di Comano Terme. Un tempo era un comune della provincia di Trento ma dal 1º gennaio 2010 mediante la fusione con il comune di Lomaso seguita a referendum abrogativo, il comune di Bleggio Inferiore cessa la sua attività dando origine al nuovo comune di Comano Terme.[2]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Bleggio era una delle "Sette Pievi delle Giudicarie" che per secoli hanno operato in sintonia con una certa autonomia dal Principe Vescovo di Trento, alla cui autorità erano sottoposte e che purtuttavia esercitava invece un dominio diretto su singoli territori delle Valli Giudicarie, come il Castello di Stenico in Banale ed i centri abitati di Storo e Darzo, nel mentre il piccolo paese di Lodrone era soggetto al dominio dei conti di Lodron, assieme ad altri territori fuori del Trentino. Su una collina prospiciente il punto più stretto della valle del Sarca sorgono i ruderi di un antico castello, denominato "Castel Restor".

Quasi un terzo del territorio agricolo del comune è di proprietà della famiglia Bleggi, che risiedeva (ed in parte risiede ancora) nella frazione Cillà, la cui origine si narra derivi da un soldato disertore dell'esercito napoleonico provvisto di un buon bottino di guerra, che si arricchì poi con il commercio di cavalli. Il cognome Bleggi sarebbe stato assunto per nascondere quello originario ed arrogarsi un'origine locale. Nella prima metà del XX secolo la famiglia assunse importanti iniziative economiche nel comune, tra cui la promozione del consorzio elettrico di Stenico, che assicurò l'energia elettrica a tutti i comuni circostanti ad un prezzo favorevole.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Variazioni[modifica | modifica sorgente]

Nel 1928 il comune viene soppresso e i suoi territori aggregati al comune di Bleggio; nel 1947 il comune viene ricostituito (Censimento 1936: pop. res. 821).[3]

Il 1º gennaio 2010 viene soppresso e fuso con Lomaso per formare il comune di Comano Terme.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 82.
  2. ^ Varato il disegno di legge che porterà alla fusione di Bleggio Inferiore e Lomaso. URL consultato il 23-3-2010.
  3. ^ Fonte: ISTAT - Unità amministrative, variazioni territoriali e di nome dal 1861 al 2000 - ISBN 88-458-0574-3

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]