Bia, la sfida della magia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bia, la sfida della magia
serie TV anime
Bia Japo, la protagonista della serie
Bia Japo, la protagonista della serie
Titolo orig. 魔女っ子メグちゃん
(Majokko Megu-chan)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Makiko Narita
Regia Yugo Serikawa supervisore
Regia ep. Minoru Okazaki
Soggetto
Sceneggiatura
Character design Shingo Araki
Animazione
Dir. artistica
Studio Toei Animation
Musiche Takeo Watanabe
Rete TV Asahi
1ª TV 1º aprile 1974 – 29 settembre 1975
Episodi 72 (completa)
Durata ep. 25 min
Reti it. Rai 2, Telemontecarlo, Junior TV, Odeon TV, Televisioni locali
1ª TV it. marzo 1981
Episodi it. 66 (completa) (8 episodi non trasmessi)
Dialoghi it.
Target shōjo
Genere mahō shōjo
Majokko Megu-chan
manga
Titolo orig. 魔女っ子メグちゃん
Autori
Target shōjo
Genere mahō shōjo

Bia, la sfida della magia (魔女っ子メグちゃん Majokko Megu-chan?, lett. "La maghetta Meg-chan"), è un anime realizzato in Giappone nel 1974 dalla Toei Animation e trasmesso in Italia per la prima volta nel marzo del 1981 su Rai 2.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Senza che il mondo se ne accorga, sulla Terra è in atto la selezione per eleggere chi diventerà la futura Regina delle Streghe (il loro regno si trova su un altro pianeta). Le candidate favorite sono Meg (Bia in Italia) e Non (Noa in Italia), due giovani streghe che si confrontano ogni giorno per ottenere questo importantissimo titolo.

Bia vive a casa con i genitori e due fratellini. La madre è anch'ella una strega, che per amore di un terrestre si è trasferita sulla Terra formando una famiglia. Fa la mamma e la casalinga a tempo pieno.

La serie inizia con la simpatica scena di Bia che ”scende“ sulla Terra… ad attenderla per aiutarla nel suo periodo di apprendistato c’è Mammy che opera una piccola e innocente magia sui propri cari per fare in modo che credano che Bia faccia parte della famiglia. Sulla Terra arriva anche Ciosa, un agente della regina delle streghe, intenzionato a sabotare la possibilità di Bia di vincere il trono. Noa viene affidata ad un’altra strega trasferitasi da tempo sulla Terra, Kilia, anch'ella sposata con un umano, ma questo matrimonio non è felice.

Noa e Bia frequentano la stessa scuola: pian piano Bia riesce a capire l’importanza di alcuni valori umani come la famiglia, l’amicizia, l’amore. Diventa grande amica di Roca e conosce Dany Hamilto. Noa, invece, non ha la capacità di adattamento della sua rivale: demoralizzata, decide di lasciare il trono a Bia. Ma sa che se arrivasse a ufficializzare questo proposito l’attenderebbe una punizione e così Bia cerca di spronarla per riaccendere la rivalità e le propone una sfida. L'idea della sfida tra due pretendenti per il titolo di Regina delle Streghe è stata ripresa nel recente anime e manga Sugar Sugar Rune, le cui protagoniste indossano ciondoli simili a quelli di Bia e Noa.

Fanservice[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Fanservice.

Anche se non apertamente come in Cutie Honey, Bia, la sfida della magia aveva una componente sorprendentemente voyeuristica per quel periodo. Bia era frequentemente raffigurata svestita (in intimo o mentre si faceva il bagno) e queste scene anticiparono il sorgere dei fan service negli anime; lo stesso brano della sigla originale ne era una prova: Futatsu no mune no fukurami wa/Nandemo dekiru shouko na no ... Shinji no namida wo ukabetara/Otoko no ko nante ichikoro yo! (tradotto: "I miei seni sono la prova che posso fare qualsiasi cosa... Le mie lacrime fanno mettere i ragazzi in ginocchio!").

La sensualità di Bia era spesso rimarcata. Numerose erano le scene nelle quali Bia indossava una vestaglia da notte trasparente sotto la quale era visibile la sua biancheria intima. Rabi faceva inoltre una serie di scherzi con l'intento di svestire la sua "sorellona", come togliere le coperte dal letto di Bia alla mattina, per poi usare una canna da pesca per alzarle la gonna/sottoveste.

Rabi non era il solo voyeur contro cui Bia doveva fare i conti, c'era anche il vile Ciosa, l'agente della regina delle streghe inviato per sabotare le possibilità di Bia di vincere il trono. Un personaggio che era lo stereotipo del pervertito in tutti i sensi del termine: Ciosa spendeva gran parte del suo tempo spiando Bia e architettando mille piani per umiliare pubblicamente la ragazza. In una scena memorabile dell'episodio 23 Great Operation: Tearful Humiliation (in Italia l'ep. 10 La pendola ipnotica), Ciosa equipaggia la vasca da bagno di Bia con ruote e motore, provocando una corsa per la città mentre Bia si stava lavando. In questo stesso episodio, Ciosa aveva precedentemente tentato d'indurre Bia a spogliarsi grazie all'uso di un orologio a cucù ipnotizzatore; solo l'intervento di Noa all'ultimo minuto salvò Bia dallo spogliarsi completamente. In un'altra scena Ciosa irrompe a casa di Bia, sperando di rapire la ragazza nel sonno (fortunatamente lei si sveglia in tempo e lo caccia dall'abitazione). Anche se le sue intenzioni non erano mai svelate esplicitamente, le sue motivazione implicite erano sempre ovvie.

Anche il vestito normalmente indossato da Bia costituiva lo spunto per vari fanservice, infatti aveva una gonna corta e in alcune circostanze venivano messe ben in evidenza le gambe della ragazza.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

La serie in Italia è stata adattata da Gabriele Mattioli (fino al 57° ep.) e Fabio Traversa per i dialoghi, e si è avvalsa della voce di Cinzia de Carolis per la protagonista. Dei 72 episodi otto non sono mai stati doppiati in Italia, probabilmente perché le puntate in questione erano piuttosto noir, affrontando temi quali il suicidio e la violenza.

Tra le modifiche maggiori che ha subìto la serie a parte la mancanza di tali episodi, c'è stato il cambio dei nomi delle protagoniste Meg (Bia) e Non (Noa), della famiglia di Meg, che fu cambiata da Kanzaki a Japo (parola con cui probabilmente si voleva indicare il termine Giappone); Choo-san è stato adattato in Ciosa (seguendo dunque la lettura giapponese), Kurou (letteralmente "corvo") divenne Cra Cra e la gatta Furu Furu cambiò in Fru Fru. Anche nella versione europea i nomi dei personaggi hanno subìto generalmente piccoli cambiamenti di localizzazione, nel doppiaggio in Francia per es. Meg restò tale, Non sfumò in None, Mami Kanzaki divenne Mamine Kanzaki, Rabi e Apo divennero Robin e Apolline.

Sigla italiana[modifica | modifica wikitesto]

A contribuire alla vasta fortuna di questa serie in Italia è stata in parte anche la caratteristica sigla italiana Bia, la sfida della magia che nel ritornello, quasi come una cantilena, sembra voler insegnare l'alfabeto ai bambini. La sigla è stata scritta e cantata da Andrea Lo Vecchio e I Piccoli Stregoni.

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

I dialoghi italiano sono a cura di Gabriele Mattioli (ep. 1-57) e di Fabio Traversa (ep. 58-72)[1].

Nomi originali Nomi italiani Voce originale Voce italiana
Meg Kanzaki (神崎メグ Kanzaki Megu?) Bia Japo Rihoko Yoshida Cinzia De Carolis
Non Gou (郷ノン Gou Non?) Noa Noriko Tsukase Liliana Sorrentino
Mami Kanzaki (神崎マミ Kanzaki Mami?) Mami Japo Nana Yamaguchi Claudia Ricatti
Kanzaki (神崎 Kanzaki?) Papà Japo Hiroshi Otake Renzo Stacchi
Rabi Kanzaki (神崎ラビ Kanzaki Rabi?) Rabi Japo Keiko Yamamoto Marco Guadagno
Apo Kanzaki (神崎アポ Kanzaki Apo?) Apo Japo Sachiko Chijimatsu Susanna Fassetta
Choo-san (チョーサン Choo-san?) Ciosa Sanji Hase Armando Bandini

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine degli episodi è quello della trasmissione originale giapponese. Sono segnalati gli episodi inediti in Italia (con titolo in inglese) e l'ordine errato di trasmissione rispetto all'originale[2].


Ja

It
Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 1 È arrivata una piccola strega
「すてきな魔女がやってきた」 - sutekina majo gayattekita
1º aprile 1974
2 2 Noa, la rivale
「あの娘はライバル」 - ano musume ha raibaru
8 aprile 1974
3 3 Un gruppo di streghe
「魔女がいっぱい」 - majo gaippai
15 aprile 1974
4 4 Casa dolce casa
「わが家の灯」 - waga ie no tomoshibi
22 aprile 1974
5 5 Il trucco del secolo
「愛の魔法使い」 - ai no mahōtsukai
29 aprile 1974
6 6 Papà ha la vita dura
「パパは笑っちゃいられない」 - papa ha waracchi yairarenai
6 maggio 1974
7 7 Bia si innamora
「わがあこがれのメグ」 - wagaakogareno megu
13 maggio 1974
8 8 Taro, che odia tutti
「やつあたりの天才」 - yatsuatarino tensai
20 maggio 1974
9 9 Il legame dell'affetto
「まごころの歌」 - magokorono uta
27 maggio 1974
10 11 Avventuroso viaggio in pallone
「すばらしい気球旅行」 - subarashii kikyū ryokō
3 giugno 1974
11 12 Mano di strega
「月よりの使者」 - gatsu yorino shisha
10 giugno 1974
12 13 Cani e caos
「わんわん騒動」 - wanwan sōdō
17 giugno 1974
13 14 Duello nella villa della magia
「決闘!魔法屋敷」 - kettō ! mahō yashiki
24 giugno 1974
14 15 L'arpa fantasma
「幻の竪琴」 - maboroshi no tategoto
1º luglio 1974
15 16 La ragazza di papà
「パパの恋人?!」 - papa no koibito ?!
8 luglio 1974
16 17 Un tuffo nel cielo
「大空より愛をこめて」 - oozora yori ai wokomete
15 luglio 1974
17 18 Le due Bia
「二人のメグちゃん」 - futari no megu chan
22 luglio 1974
18 19 Amore nell'antico castello
「古城の愛の物語」 - kojō no ai no monogatari
29 luglio 1974
19 20 Fantasmi in casa Giapo
「さようなら幽霊さん」 - sayōnara yūrei san
5 agosto 1974
20 21 Forza Milly
「歩くのよ!ミルちゃん」 - aruku noyo ! miru chan
12 agosto 1974
21 22 Chuk - ex strega
「元魔女チャックバアさん」 - moto majo chakkubaa san
19 agosto 1974
22 - When do the Stars fall into the Sea?[3]
「星はいつ海に降るか」 - hoshi haitsu umi ni furu ka
26 agosto 1974
Un ragazzo umano, travolto dalla disperazione e dalla tristezza, cerca il maniera migliore per un suicidio veloce e sicuro. Bia cerca di soccorrerlo e farlo desistere utilizzando le sue tecniche magiche.
23 10 La pendola ipnotica
「恥かきべそかき大作戦」 - hazuka kibesokaki daisakusen
2 settembre 1974
24 23 Il vestito rubato
「盗まれたドレス」 - nusuma reta doresu
9 settembre 1974
25 - The Phantom Boy[3]
「幻の少年」 - maboroshi no shōnen
16 settembre 1974
Narra la storia di un ragazzo che, alla fine dell'episodio, si viene a scoprir essere defunto da tempo ma che appare ancora nel mondo come fantasma.
26 24 Duello Magico
「魔法大合戦」 - mahō dai kassen
23 settembre 1974
27 25 Il segno dello scorpione
「さそり座の呪い」 - sasori za no noroi
30 settembre 1974
28 - A Baby's Fuss[3]
「赤ちゃん騒動」 - akachan sōdō
7 ottobre 1974
un bambino viene abbandonato dalla madre
29 - The Angel's Tear[3]
「天使の涙」 - tenshi no namida
14 ottobre 1974
Una suora non riesce a superar il trauma dovuto alla recente morte della sorella; finirà per sacrificare la sua stessa vita nel tentativo di salvare Bia da un terribile incendio scoppiato improvvisamente.
30 26 Una strana faccenda
「ふしぎないじめられっ子」 - fushiginaijimeraretsu ko
21 ottobre 1974
31 27 La sfida alla montagna
「愛の山彦」 - ai no yamabiko
28 ottobre 1974
32 28 Fiori pericolosi
「はばたく魔女の影」 - habataku majo no kage
4 novembre 1974
33 29 Le amiche streghe
「サターンの使者」 - satan no shisha
11 novembre 1974
34 30 Il cavallo bianco
「招かれざる客」 - maneka rezaru kyaku
18 novembre 1974
35 31 La bambola della mamma
「うちの二階の白い馬」 - uchino nikai no shiroi uma
25 novembre 1974
36 32 Le streghe gemelle
「かえらない人形たち」 - kaeranai ningyō tachi
2 dicembre 1974
37 33 Aeroplani di carta
「おかしな転校生」 - okashina tenkōsei
9 dicembre 1974
38 34 Un regalo di Babbo Natale
「遠い国ゆき紙ヒコーキ」 - tooi kuni yuki kami hikoki
16 dicembre 1974
39 35 La gara più importante
「サンタの名はアポ」 - santa no mei ha apo
23 dicembre 1974
40 36 È fuggito un orso bianco
「おてんば大レース!」 - otenba dai resu !
6 gennaio 1975
41 37 La festa della neve
「迷子の白熊くん」 - maigo no shiro kuma kun
13 gennaio 1975
42 38 L'uovo dell'uccello di neve
「友情の雪まつり」 - yūjō no yuki matsuri
20 gennaio 1975
43 39 L'età della ribellione
「ひみつの雪見鳥」 - himitsuno yukimi tori
27 gennaio 1975
44 40 I pattini dell'amicizia
「やってきました反抗期」 - yattekimashita hankō ki
3 febbraio 1975
45 41 Primavera in barca a vela
「友情の赤い靴」 - yūjō no akaikutsu
10 febbraio 1975
46 42 La fata di primavera e la strega d'inverno
「北風・春風物語」 - kitakaze . harukaze monogatari
17 febbraio 1975
47 43 Canzone per una bambola
「春はヨットに乗って」 - haru ha yotto ni notte
24 febbraio 1975
48 44 La canzone della girandola
「にんぎょうの詩」 - ningyōno shi
3 marzo 1975
49 45 L'ombra della strega
「風車のうた」 - fūsha nōta
10 marzo 1975
50 46 La borsa volante
「空とぶカバン」 - sora tobu kaban
17 marzo 1975
51 47 Chi vuole Tago?
「タローをよろしく!」 - taro woyoroshiku !
24 marzo 1975
52 48 Il ritorno di Gombei
「帰ってきたゴンベエ」 - kaette kita gonbee
31 marzo 1975
53 - The Demon World's Failure[3]
「魔界の落第生」 - makai no rakudai sei
7 aprile 1975
54 50 I micetti smarriti
「迷子の迷子の子猫ちゃん」 - maigo no maigo no koneko chan
14 aprile 1975
55 49 Chi è il colpevole?
「犯人は誰だ?」 - hannin ha dare da?
21 aprile 1975
56 - Secret of The White Lily[3]
「白百合の秘密」 - shirayuri no himitsu
28 aprile 1975
57 52 Le carpe colorate volano nel cielo
「大空高く鯉のぼり」 - oozora takaku koi nobori
5 maggio 1975
58 51 Dov'è Gombei?
「どこへいったのゴンベエ」 - dokoheittano gonbee
12 maggio 1975
59 53 L'uomo della pioggia
「雨の中の少女」 - ame no nakano shōjo
26 maggio 1975
60 54 Rapi è un buon nuotatore
「若さま大サーカス」 - wakasa ma dai sakasu
2 giugno 1975
61 - The Girl in The Rain[3]
「雨ふりおじさん」 - amefuri ojisan
16 giugno 1975
62 55 Il principe e il circo
「ま夜中発・魔女の国ゆき」 - ma yonaka hatsu . majo no kuni yuki
23 giugno 1975
63 56 Un tram di sogno
「七夕の青い星」 - tanabata no aoi hoshi
7 luglio 1975
64 57 Un autobus per un mondo di magia
「カナヅチ騒動」 - kanaduchi sōdō
14 luglio 1975
65 58 La stella azzurra di Tanabata
「夢のチンチン電車」 - yume no chinchin densha
21 luglio 1975
66 - Foggy Morning Paper, Tarou[3]
「霧の中の朝刊太郎」 - kiri no nakano chōkan tarō
4 agosto 1975
67 59 Un ragazzo e una chitarra
「ギターと少年」 - gita to shōnen
18 agosto 1975
68 60 Non si fanno le boccacce
「夏休みのあかんべぇ」 - natsuyasumi noakanbee
25 agosto 1975
69 61 Sigma l'alano
「復讐犬シグマ」 - fukushū inu shiguma
8 settembre 1975
70 62 Un aquilone vola nel vento
「大凧よ海風に舞え」 - dai tako yo umikaze ni mae
15 settembre 1975
71 63 Il contrattacco di Saturno
「決戦・大魔法!」 - kessen . dai mahō !
22 settembre 1975
72 64 Arrivederci Bia
「さようならメグちゃん」 - sayōnara megu chan
29 settembre 1975

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bia, la sfida della magia su antoniogenna.net.
  2. ^ [1] per i titoli originali e le date di trasmissione.
  3. ^ a b c d e f g h inedito in Italia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga