Bernardo di Quintavalle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bernardo di Quintavalle (XIII secoloAssisi, 10 luglio 1241) è stato un religioso italiano. Fu il primo seguace di Francesco d'Assisi ed è venerato come beato dalla Chiesa cattolica.

Figlio di Quintavalle di Berardello, di condizione agiata, si laureò dottore in utroque iure a Bologna. Successivamente conobbe Francesco d'Assisi e - secondo l'agiografia - era assieme a lui, il 16 aprile 1208, quando ascoltò un predicatore pronunciare un passo del Vangelo secondo Matteo[1] che lo indusse a spogliarsi dei suoi averi e distribuirne il ricavato ai poveri seguendo l'esempio tracciato da Francesco.

Qualche tempo dopo Bernardo fece ritorno a Bologna come predicatore insieme a Pietro Cattani. Successivamente si trasferì a Firenze.

Tra il 1213 e il 1214, insieme a Francesco, si diresse in Marocco attraverso la Spagna; durante il viaggio fece tappa a Sangüesa, in Navarra, per assistere un infermo, nel luogo in cui sarebbe stato fondato, in seguito, il primo - probabilmente - convento dell'Ordine francescano.

Continuò le sue peregrinazioni per un'altra quindicina d'anni fino a quando non si ritirò in eremitaggio fino al 1240. È sepolto in Assisi, nella Basilica inferiore.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la croce e mi segua» (Mt.16,24).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ludovico Jacobilli, Vita de' Santi e Beati dell'Umbria, Foligno 1656
  • Vita di frate Bernardo da Quintavalle, il primo che entrò nell'Ordine, in Analecta Franciscana, Quaracchi 1907
  • W. BLOCK, Vivere il vangelo con Francesco d’Assisi. Temi e figure della fraternità minoritica, Ed. Dehoniane, Bologna 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]