Atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade - 100 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
100 metri piani femminili
Los Angeles 1984
Informazioni generali
Luogo «Memorial Coliseum» di Los Angeles
Periodo 4-5 agosto 1984
Partecipanti 46
Podio
Medaglia d'oro Evelyn Ashford Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Alice Brown Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Merlene Ottey Giamaica Giamaica
Edizione precedente e successiva
Mosca 1980 Seul 1988
Atletica leggera ai
Giochi di Los Angeles 1984
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 100 metri piani hanno fatto parte del programma femminile di atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 4-5 agosto 1984 al «Memorial Coliseum» di Los Angeles.

Atlete assenti a causa del boicottaggio[modifica | modifica sorgente]

Campionessa Mondiale 1983 10"86 Germania Est Marlies Göhr
Campionessa Olimpica 1980 11"02 URSS Ljudmila Kondrat'eva
Seconda delle tedesche est 1984 11"04 Germania Est Bärbel Wöckel

La gara[modifica | modifica sorgente]

Doveva essere Ahsford contro Göhr, ma il boicottaggio cancella un duello che sarebbe stato appassionanante. Così la Ahsford si deve guardare solo dalle compagne di squadra. Vince i Trials in 11"18 ed arriva ai Giochi da favorita. L'unica che potrebbe mettersi in mezzo tra lei e l'oro è la giamaicana Merlene Ottey, già bronzo a Mosca a soli 20 anni d'età.
In finale la Ashford vince da signora col nuovo record olimpico, staccando Alice Brown di 16 centesimi. La Ottey è di nuovo terza.

Dopo i Giochi, Evelyn Ashford affronterà Marlies Göhr in un epico duello al meeting di Zurigo, uscendone vincitrice con un fantastico 10"76, nuovo record del mondo.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

6 Batterie 4 agosto 46 partenti Si qualificano le prime 5
+ i 2 migliori tempi.
4 Quarti di finale 4 agosto 8 + 8 + 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
2 Semifinali 5 agosto 8 + 8 Si qualificano le prime 4.
Finale 5 agosto 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Record mondiale 10"79A Evelyn Ashford Stati Uniti Stati Uniti 1983
Record olimpico 11"01 Annegret Richter bandiera Germania Ovest Montréal (Can) 1976
Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Evelyn Ashford 10”97 Record olimpico
Silver medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Alice Brown 11”13
Bronze medal.svg Giamaica Giamaica Merlene Ottey 11”16