Atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade - 110 metri ostacoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Atletica leggera
110 metri ostacoli
Los Angeles 1984
Informazioni generali
Luogo «Memorial Coliseum» di Los Angeles
Periodo 5-6 agosto 1984
Partecipanti 26
Podio
Medaglia d'oro Roger Kingdom Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Greg Foster Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Arto Bryggare Finlandia Finlandia
Edizione precedente e successiva
Mosca 1980 Seul 1988
Atletica leggera ai
Giochi di Los Angeles 1984
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 110 metri ostacoli hanno fatto parte del programma maschile di atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 5-6 agosto 1984 al «Memorial Coliseum» di Los Angeles.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Campione olimpico 1980 13"39 Germania Est Thomas Munkelt Assente[1]
Primatista mondiale 12"93 1981 Stati Uniti Renaldo Nehemiah Squalif.
Campione Mondiale 1983 13"42 Stati Uniti Greg Foster Presente
Vincitore dei Trials USA 13"21 Greg Foster Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

Il favorito è il campione del mondo Greg Foster. In batteria Foster eguaglia il record olimpico con 13"24: è in gran forma. Nelle semifinali si svolge il duello a distanza con il connazionale Roger Kingdom: nella prima Kingdom eguaglia il record appena stabilito. Nella seconda Foster prova a riprendersi il record ma anch'egli ferma i cronometri sullo 13"24! Ciascuno dei due rivali ha la finale a disposizione per tornare ad essere titolare unico del record.
La finale è tiratissima: Foster e Kingdom partono bene e valicano gli ostacoli praticamente insieme. Dopo l'ultima barriera Foster piega in avanti il busto per arrivare sul traguardo con il petto infuori. Ma ha fatto male i suoi calcoli: Kingdom arriva più in spinta e vince per tre centesimi.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

4 Batterie 5 agosto 24 partenti Si qualificano i primi 4.
2 Semifinali 6 agosto 8 + 8 Si qualificano i primi 4.
Finale 6 agosto 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Roger Kingdom 13”20 Record olimpico
Silver medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Greg Foster 13”23
Bronze medal.svg Finlandia Finlandia Arto Bryggare 13”40



Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Per il boicottaggio del suo Paese ai Giochi.