Arcidiocesi di Jinan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Jinan
Archidioecesis Zinanensis
Chiesa latina
Sacred-Heart-Cathedral-Jinan.JPG
Diocesi suffraganee
Caozhou, Linyi, Qingdao, Yanggu, Yantai, Yanzhou, Zhoucun
Titolare sede vacante
Sacerdoti 84 di cui 19 secolari e 65 regolari
524 battezzati per sacerdote
Religiosi 79 uomini, 28 donne
Abitanti 5.000.000
Battezzati 44.016 (0,9% del totale)
Superficie 25.000 km² in Cina
Erezione 3 settembre 1839
Rito romano
Indirizzo Catholic Mission, Kao-Tu-Sih-Hsiang, Jinan, Shandong, China
Dati dall'Annuario Pontificio 2002 riferiti al 1950 * *
Chiesa cattolica in Cina

L'arcidiocesi di Jinan (in latino: Archidioecesis Zinanensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 1950 contava 44.016 battezzati su 5.000.000 abitanti. È attualmente sede vacante.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi comprende parte della provincia cinese dello Shandong.

Sede arcivescovile è la città di Jinan, dove si trova la cattedrale del Sacro Cuore di Gesù.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il vicariato apostolico di Shantung fu eretto il 3 settembre 1839 con il breve Ex pastoralis di papa Gregorio XVI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Pechino.

Il 2 dicembre 1885 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Shantung Meridionale (oggi diocesi di Yanzhou) e contestualmente assunse il nome di vicariato apostolico di Shantung Settentrionale.

Il 22 febbraio 1894 cedette un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico di Shantung Orientale (oggi diocesi di Yantai).

Il 3 dicembre 1924 mutò il proprio nome in vicariato apostolico di Tsinanfu.

Il 24 giugno 1927 e il 16 aprile 1929 cedette altre porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione delle missioni sui iuris di Linqing (oggi prefettura apostolica) e di Zhangdian (oggi diocesi di Zhoucun).

L'11 aprile 1946 il vicariato apostolico è stato elevato al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Quotidie Nos di papa Pio XII.

Il 24 aprile 1988[1] fu ordinato arcivescovo di Jinan il sacerdote Giacomo Zhao Ziping, deceduto il 18 maggio 2008. Gli succede alla guida dell'arcidiocesi monsignor Giuseppe Zhang Xianwang, già vescovo ausiliare della Chiesa patriottica cinese.

Nel 2008 l'arcidiocesi contava circa 60.000 cattolici, 40 sacerdoti, 11 chiese, un seminario maggiore con circa 50 seminaristi e un seminario minore.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Lodovico Maria Besi † (3 settembre 1839 - 9 luglio 1848 dimesso)
  • Luigi Moccagatta, O.F.M. † (9 luglio 1848 - 27 settembre 1870 nominato vicario apostolico dello Shansi)
  • Eligio Pietro Cosi, O.F.M. † (27 settembre 1870 succeduto - 12 gennaio 1885 deceduto)
  • Beniamino Geremia, O.F.M. † (12 gennaio 1885 succeduto - 29 dicembre 1888 deceduto)
  • Pietro Paolo de Marchi, O.F.M. † (13 febbraio 1889 - 30 agosto 1901 deceduto)
  • Ephrem Giesen, O.F.M. † (18 luglio 1902 - 6 agosto 1919 deceduto)
  • Adalberto Schmücker, O.F.M. † (2 agosto 1920 - 8 agosto 1927 deceduto)
  • Cyrill Rudolph Jarre, O.F.M. † (18 maggio 1929 - 8 marzo 1952 deceduto)
    • Sede vacante
    • John P'ing Ta-kuam, O.F.M. † (7 novembre 1952 - 3 febbraio 1984) (amministratore apostolico)
    • Dong Wen-long † (1º giugno 1958 consacrato - 1963 ?)
    • Joseph Zong Huai-de † (1963 - 27 giugno 1997 deceduto)
    • Giacomo Zhao Ziping † (24 aprile 1988 consacrato - 18 maggio 2008 deceduto)
    • Giuseppe Zhang Xian Wang, succeduto il 18 maggio 2008

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 1950 su una popolazione di 5.000.000 persone contava 44.016 battezzati, corrispondenti allo 0,9% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 44.016 5.000.000 0,9 84 19 65 524 79 28

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lo stesso giorno fu consacrato vescovo ausiliare il francescano Samuele Guo Chuanzhen, deceduto il 6 novembre 2012 (cfr. Agenzia Fides del 19 novembre 2012).

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi