Archegosaurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Archegosaurus
Stato di conservazione: Fossile
ArchegosaurusDB3.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Amphibia
Ordine Temnospondyli
Famiglia Archegosauridae
Genere Archegosaurus
Specie A. decheni

L’archegosauro (gen. Archegosaurus) è un anfibio estinto, vissuto nel Permiano inferiore (tra 300 e 260 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati rinvenuti in Germania.

Un anfibio famoso[modifica | modifica sorgente]

Molto importante nella storia della paleontologia, l’archegosauro è stato uno dei primi anfibi fossili a venire descritti: il nome Archegosaurus venne coniato da Goldfuss nel 1847. I resti di questo animale comprendono almeno una novantina di scheletri parziali, inclusi molti crani, rinvenuti in Germania. Il corpo di questo animale era piuttosto allungato, così come la testa; per queste caratteristiche dalla forma idrodinamica si ritiene che l’archegosauro fosse un animale acquatico o semiacquatico. Era un essere lungo poco più di un metro, che predava pesci e altri animali acquatici.

Dipinto di Archegosaurus del 1920.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Lista degli anfibi preistorici

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]