Antonio Trivulzio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo nipote cardinale, detto juniore, vedi Antonio Trivulzio (1514-1559).
Antonio III Trivulzio, O.C.R.S.A.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Trivulziocardinale.PNG
Nato 18 gennaio 1457, Milano
Creato cardinale 1500 da Alessandro VI
Deceduto 18 marzo 1508, Roma

Antonio III Trivulzio, o Antonio Trivulzio seniore, O.C.R.S.A. (Milano, 18 gennaio 1457Roma, 18 marzo 1508), fu un religioso italiano vissuto fra il XV ed il XVI secolo, che divenne vescovo e successivamente cardinale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primo consigliere del duca Gian Galeazzo Maria Sforza era figlio dei nobili Pietro Trivulzio e Laura Bossi.

Seguì gli studi in legge ed in seguito entrò nei Canonici Regolari di Sant'Antonio di Vienne.

Nel 1477 fu nominato ambasciatore dello stato di Milano a Parma.

Venne eletto vescovo di Como il 27 agosto 1487 (carica che mantenne per tutta la vita).

Resse il Capitolo della cattedrale di san Donaziano di Bruges tra il 1499 ed il 1502. Molto vicino alla politica francese, parteggiò per i transalpini nelle campagne d'Italia. Venne appoggiato da Luigi XII per la nomina cardinalizia, che giunse il 28 settembre 1500 con il titolo di cardinale presbitero di Sant'Anastasia. Il 1º dicembre 1505 optò per il titolo di Santo Stefano al Monte Celio e il 4 gennaio 1507 per un altro titolo che non ci è noto.

Venne tumulato presso la chiesa di Santa Maria del Popolo a Roma.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Successioni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Como Successore BishopCoA PioM.svg
Branda Castiglioni 27 agosto 1487 - 18 marzo 1508 Scaramuzzo Trivulzio
Predecessore Cardinale presbitero di Sant'Anastasia Successore CardinalCoA PioM.svg
John Morton 28 settembre 1500 - 30 novembre 1505 Robert Guibé
Predecessore Camerlengo del Sacro Collegio Successore CardinalCoA PioM.svg
Juan de Vera 1º dicembre 1505 - 1506 Giovanni Stefano Ferrero
Predecessore Cardinale presbitero di Santo Stefano al Monte Celio Successore CardinalCoA PioM.svg
Jaime de Casanova 1º dicembre 1505 - 3 gennaio 1507 Melchior von Meckau