Anna d'Alençon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna d'Alençon
Anna d'Alençonritratta da Macrino d'Alba (santuario dell'Assunta, Sacro Monte di Crea).
Anna d'Alençon
ritratta da Macrino d'Alba
(santuario dell'Assunta, Sacro Monte di Crea).
Marchesa consorte del Monferrato
In carica 1508-1518
Predecessore Maria Castriota
Successore Giulia d'Aragona
Reggente del Monferrato
In carica 1518-1530
Altri titoli signora de La Guerche
Nascita 30 ottobre 1492
Morte Casale Monferrato, 9 ottobre 1562
Luogo di sepoltura Monastero di Santa Maria delle Grazie, Casale Monferrato
Casa reale Valois-Alençon
Padre Renato d'Alençon
Madre Margherita di Lorena-Vaudemont
Consorte Guglielmo IX del Monferrato
Figli Maria
Margherita
Bonifacio IV

Anna d'Alençon (30 ottobre 1492Casale Monferrato, 9 ottobre 1562) fu signora de La Guerche, marchesa consorte del Monferrato e reggente..

Fu l'ultima dei tre figli di Renato di Valois, duca d'Alençon, e della beata Margherita di Lorena-Vaudemont.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Venne promessa sposa a Guglielmo IX del Monferrato, marchese di Monferrato, nel 1501, e lo sposò il 31 ottobre 1508 nella chiesa di St. Sauveur di Blois. Diede al marchese di Monferrato due figlie ed un figlio: Maria, nata nel 1509, Margherita, nata nel 1510, ed infine nel 1512 l'erede: Bonifacio IV.

Fautrice del matrimonio della figlia maggiore Maria con Federico II Gonzaga nel 1517, vide le sue attese tradite per lo scioglimento del matrimonio a seguito delle accuse di aver tentato di avvelenare l'amante del marchese di Mantova, Isabella Boschetti, moglie del conte di Calvisano Gonzaga. Bonifacio, dopo le incoronazioni di Carlo V (febbraio 1530) a Bologna, fu prescelto da papa Clemente VII per sposare una sua nipote.

Marchesa di Monferrato[modifica | modifica wikitesto]

Anna d'Alençon resse il marchesato di Monferrato dal 1518 sino alla morte improvvisa del figlio, avvenuta nel 1530. Fu affiancata, nei brevi anni del suo governo (1530 - 1533), dal cognato Giovanni Giorgio Paleologo.

Morto Bonifacio IV nel giugno 1530, Federico II Gonzaga tornò ad interessarsi alla possibilità di ritornare sui suoi passi e di riprendere in considerazione il matrimonio con Maria Paleologa. Il destino però gli fu avverso: nel settembre 1530 Maria morì improvvisamente. Anna, dopo aver ben valutato le possibilità che le venivano proposte per il matrimonio della seconda figlia, Margherita, optò ugualmente per casa Gonzaga.

Nell'ottobre 1531 Federico II Gonzaga, figlio di Isabella d'Este, sposò Margherita. Nel 1533 morì il marchese Giovanni Giorgio Paleologo; Anna venne confermata dall'imperatore Carlo V governatrice del Monferrato, sebbene il governatore di Milano prendesse possesso in nome di Carlo V del Marchesato, feudo imperiale.

Si aprì una lunga vertenza per la successione del Monferrato che durò dal 1533 al 1536. Carlo V confermò, dalla Repubblica di Genova, il diritto a Margherita Paleologa e al proprio marito, Federico II, duca di Mantova, di succedere nel marchesato di Monferrato. Anna restò di fatto governatrice del marchesato. Morto nel 1540 a Marmirolo Federico II, Margherita Paleologo Gonzaga venne nominata reggente, con il cardinale Ercole Gonzaga, del figlio in minore età.

Anna, alla morte del fratello Charles IV duca d'Alençon, sposo della sorella di Francesco I, re di Francia, Margherita d'Angoulême, dopo la battaglia di Pavia ereditò con la sorella Françoise i beni personali dello stesso, nonostante l'opposizione della cognata che, oltre alla controdote, avanzava pretese anche sui beni personale del marito. Lasciò questi suoi beni alla figlia di Margherita e di Federico II, Isabella. Margherita successivamente riuscirà, grazie alla rinuncia della figlia (1564), a costituire il patrimonio per il terzo figlio, Lodovico che, recatosi in Francia, darà origine al ramo dei Gonzaga Nevers.

Conti e Duchi d'Alençon
Valois-Alençon
Blason province fr Alençon.svg

Carlo II (1326-1346)
Carlo III (1346-1367)
Pietro II (1367-1404)
Figli
Giovanni I (1404-1415)
Figli
Giovanni II (1415-1476)
Renato (1476-1492)
Figli
Carlo IV (1492–1525)

Ritiratasi a vita privata presso il monastero delle Suore domenicane di santa Caterina d'Alessandria, Anna si spense a Casale Monferrato il 9 ottobre 1562, pochi giorni prima del suo settantesimo compleanno. Fu sepolta presso il monastero di Santa Maria delle Grazie, ossia Santa Caterina da Siena delle monache domenicane.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Guglielmo IX del Monferrato ed Anna ebbero tre figli:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferraris Carlo, Storia del Monferrato: le origini, il Marchesato, il Ducato, Cairo Montenotte 2006.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Marchesa consorte del Monferrato Successore Paleologi Monferrato.gif
Maria Castriota 1508-1518 Giulia d'Aragona
Predecessore Reggente del Monferrato Successore Paleologi Monferrato.gif
Guglielmo IX 1518 - 1530 Giovanni Giorgio