Andrea Alessi (scultore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Andrea Alessi, noto anche come Andrea Alessi di Durazzo (in albanese Andrija Aleši o Andrea Aleksi; Alessio, 1425Spalato, 1505), fu uno scultore e architetto albanese, attivo in Dalmazia nel XV secolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Andrea Alessi, nato ad Alessio, in Albania, ha vissuto la maggior parte della vita in Dalmazia tra Spalato, Traù, Zara, nei territori che furono dominio della Repubblica di Venezia. Fu anche attivo tra il 1440 e il 1490 tra Venezia, Ancona e le Tremiti, dove realizzò sculture e operò come architetto[1].

Alessi fu discepolo di Giorgio da Sebenico. Il suo lavoro più noto, realizzato insieme allo scultore e architetto fiorentino Niccolò di Giovanni Fiorentino attivo in quegli anni in Dalmazia, è l'espansione della cappella del Beato Giovanni di Traù nel 1468 e la scultura del relativo battistero[2]. Proprio come la Cattedrale di San Giacomo a Sebenico, era composta di grossi blocchi di pietra, caratterizzata da un'armonia dell'architettura e della scultura secondo gli ideali antichi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gelao, op. cit., pag. 16
  2. ^ Pavić, op. cit., pag. 102

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]