Alisterus scapularis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pappagallo re australiano
Alisterus scapularis - Australian King Parrot pair.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Alisterus
Specie A. scapularis
Nomenclatura binomiale
Alisterus scapularis
(Lichtenstein, 1818)
Areale

Alisterus scapularis range.png

Il pappagallo re australiano (Alisterus scapularis) è un uccello della famiglia degli Psittacidi.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il piumaggio generale delle parti superiori è verde, con codrione blu, quello delle parti inferiori rosso, la taglia si aggira attorno ai 43 cm per la specie di riferimento A. s. scapularis, mentre per la sottospecie A. s. minor la taglia è leggermente ridotta e in generale l'uccello si presenta più snello. Il dimorfismo sessuale è evidente: il maschio ha la testa completamente rossa, il ramo superiore del becco arancio e quello inferiore nero; la femmina ha la testa verde con un cappuccio che scende fino al petto dove inizia il rosso, il becco è interamente nero. In entrambi i sessi l'iride è gialla e le zampe grigie. Gli immaturi sono simili alla femmina con becco e iride bruni.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Si muove in coppia o in piccoli gruppi; in autunno i giovani tendono a formare bande di 20-30 individui. Si nutre di bacche, fiori, gemme, frutta, semi, in particolare quelli di acacia e di eucalipto. Il periodo riproduttivo va da settembre a febbraio, la femmina depone 3-6 uova nel cavo di un albero e le cova per circa 21 giorni. I piccoli lasciano il nido a circa 5-6 settimane dalla schiusa.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È presente sulla costa orientale dell'Australia, dal nord del Queensland a sud della regione Victoria; abbastanza comune ma è scomparso da alcune zone dove l'eucalipto è stato disboscato per far posto a specie non indigene come il Pinus radiata. In cattività è ben conosciuto, anche se non diffusissimo e la prima riproduzione documentata è avvenuta in Germania nel 1880.

Vive nelle foreste tropicali, nei boschi di eucalipto, nelle boscaglie lungo i fiumi, fino a 1600 metri di quota. Occasionalmente è segnalato nelle savane attigue alle foreste a galleria e, lontano dalla stagione degli amori, anche nei giardini e nei parchi cittadini.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Alisterus scapularis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli