Academy of Ancient Music

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Academy of Ancient Music
Stato Inghilterra Inghilterra
Città Cambridge
Direttore Richard Egarr
Organico strumentale orchestra da camera
Repertorio musica barocca
Periodo attività 1973 - in attività
Etichetta Decca (L'Oiseau-Lyre), Harmonia Mundi, EMI
Album realizzati oltre 200
Sito web www.aam.co.uk
 

La Academy of Ancient Music (AAM) è un'orchestra, con sede a Londra, rifondata dal clavicembalista Christopher Hogwood nel 1973, a cui è stato dato il nome di una organizzazione musicale del XVIII secolo. I musicisti suonano degli strumenti originali del periodo, o loro copie moderne, in cui le musiche eseguite furono composte. Il complesso esegue prevalentemente musica barocca anche se qualche volta ha eseguito musiche di compositori moderni scritte nello stile del barocco.

Organizzazione originale[modifica | modifica sorgente]

La prima Academy of Ancient Music fu fondata a Londra nel 1726 con lo scopo di studiare ed eseguire musiche antiche che avessero almeno un secolo di vita, ma ben presto passarono ad eseguire anche musiche di autori contemporanei quali William Croft, Maurice Greene, Bernard Gates, Giovanni Bononcini, Senesino, Nicola Haym, Francesco Geminiani, Pier Francesco Tosi, John Ernest Galliard, Charles Dieupart, Jean-Baptiste Loeillet e Giuseppe Riva. Georg Friedrich Händel non fu mai membro dell'accademia anche se i componenti studiarono ed eseguirono le sue opere [1].

Direttori dell'accademia furono Johann Christoph Pepusch (dal 1735 in avanti), Benjamin Cooke e Samuel Arnold (dal 1789 in poi).

Il complesso moderno[modifica | modifica sorgente]

Nel 1973, la Academy of Ancient Music fu rifondata, dal direttore d'orchestra e clavicembalista Christopher Hogwood, con lo scopo di eseguire le musiche del XVIII secolo e dei primi anni del XIX secolo ricostruendo filologicamente le antiche sonorità e lo stile esecutivo dell'epoca. Per le musiche vocali si è avvalsa dell'Academy of Ancient Music Chorus o di un coro di voci bianche di una cattedrale.

Nel 1996 l'Academy of Ancient Music assunse, come direttore aggiunto, Paul Goodwin sotto la supervisione di Christopher Hogwood. Nel settembre 2006, Richard Egarr ha assunto l'incarico di direttore e Hogwood è stato nominato direttore emerito.

La Academy of Ancient Music è stata la prima orchestra a registrare l'intero ciclo delle sinfonie di Mozart su strumenti originali dell'epoca. Essa ha anche registrato tutti i concerti per pianoforte e le sinfonie di Beethoven ed è in fase di completamento della registrazione delle sinfonie di Haydn. Altresì in fase di completamento è l'integrale dei concerti per fortepiano di Mozart con il pianista Robert Levin. Fra le loro registrazioni figurano anche Dido and Aeneas di Purcell, Orlando e Rinaldo di Händel, La clemenza di Tito di Mozart e L'anima del filosofo di Haydn, oltre a più di 200 altre opere per le etichette discografiche Decca (nella collana L'Oiseau-Lyre), Harmonia Mundi ed EMI.

Con l'avvento di Paul Goodwin si è realizzato uno sviluppo nel repertorio del complesso, rivolto alla musica di autori contemporanei. La prima opera ad essere stata presentata fu Eternity's Sunrise di John Tavener, che venne accolta con grande entusiasmo dal pubblico e dalla critica tanto da venir bissata da Total Eclipse dello stesso Tavener. Nel 2001 venne presentata Like a Strand of Scarlet di David Bedford seguita nel 2003 da Arcangelo di John Woolrich, scritta per celebrare il 350º anniversario della nascita di Arcangelo Corelli. Per ultimo, nel 2006, nel 250º anniversario della nascita di Mozart, è stato eseguito Journey into Light della compositrice scozzese-americana Thea Musgrave, scritto sulla falsariga della composizione mozartiana Exsultate jubilate.

Entrambe le opere di Tavener sono registrare su CD Harmonia Mundi, nella cui etichetta esistono un numero considerevole di registrazioni dell'Academy. Fra queste si ricordano: la Zaide di Mozart, un album di musiche natalizie di Heinrich Schütz e di suoi contemporanei, i concerti per violino, per clavicembalo e i Brandeburghesi di Bach, i concerti grossi di Georg Friedrich Händel e di Francesco Geminiani. Per quanto riguarda le opere vocali si ricordano i lavori di Bach, Händel, Purcell e Vivaldi con la partecipazione del King's College Choir.

Nel 2013 l'orchestra ha annunciato l'apertura di una propria etichetta discografica, la AAM Records, in cui il primo disco uscirà nell'ottobre 2013 [2].

L'orchestra partecipa regolarmente ai più prestigiosi festival di musica barocca in tutto il mondo e risiede presso l'Università di Cambridge.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'Academy of Ancient Music del XVIII secolo - dal sito ufficiale dell'Academy of Ancient Music (a cura di William Weber)
  2. ^ AAM Records, our own record label, to be launched this autumn - dal sito ufficiale dell'Academy of Ancient Music, 10/7/2013

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica