Abraham Wald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abraham Wald

Abraham Wald (Kolozsvár, 31 ottobre 1902Travancore, 13 dicembre 1950) è stato un matematico e statistico ungherese. Contribuì alla teoria delle decisioni, all'analisi sequenziale, alla geometria e all'econometria.


Non frequentando il sabato la scuola in quanto ebreo, fece la scuola dell'obbligo in casa. Grazie all'educazione ricevuta venne ammesso alle locali scuole superiori. Nel 1927 iniziò l'università a Vienna dove conseguì nel 1931 il Ph.D. in matematica.

In seguito alle persecuzioni dei nazisti seguite all'annessione dell'Austria del 1938 nel Terzo Reich, emigrò negli Stati Uniti.

Morì in un incidente aereo in India, paese nel quale si era recato per tenere dei seminari di statistica su invito del governo indiano.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Abraham Wald, A New Formula for the Index of Cost of Living in Econometrica, vol. 7, n. 4, Econometrica, Vol. 7, No. 4, 1939, pp. 319–331. DOI:10.2307/1906982, JSTOR 1906982.
  • Abraham Wald, Contributions to the Theory of Statistical Estimation and Testing Hypotheses in Annals of Mathematical Statistics, vol. 10, n. 4, 1939, pp. 299–326. DOI:10.1214/aoms/1177732144.
  • Abraham Wald, The Fitting of Straight Lines if Both Variables Are Subject to Error in Annals of Mathematical Statistics, vol. 11, n. 3, 1940, pp. 284–300. DOI:10.1214/aoms/1177731868.
  • Abraham Wald, Sequential Tests of Statistical Hypotheses in The Annals of Mathematical Statistics, vol. 16, n. 2, giugno 1945, pp. 117–186. DOI:10.1214/aoms/1177731118.
  • Abraham Wald, Sequential Analysis, New York, John Wiley and Sons, 1947. ISBN 0-471-91806-7.
«See Dover reprint: ISBN 0-486-43912-7».

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Robbins, Herbert, Review: A. Wald, Statistical decision functions in Bull. Amer. Math. Soc., vol. 57, n. 5, 1951, pp. 383-384.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gianfranco Sabattini e Aldo Montesano, Abraham Wald e il "programma di ricerca" sull'equilibrio, Milano, F. Angeli, 1996.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 7472168 LCCN: n90641718