82 Eridani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
82 Eridani
Eridanus constellation map.svg
Classificazione Nana gialla
Classe spettrale G8V
Distanza dal Sole 19,8 anni luce
Costellazione Eridano
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 3h 19m 55,669s
Declinazione -43° 4' 11,29"
Dati fisici
Diametro medio 1.280.000 km
Raggio medio 0,92 R
Massa
1,929 x 1030kg
0,70 M
Temperatura
superficiale
5401 K[1] (media)
Luminosità
0,66[1] L
Indice di colore (B-V) +0,21
Età stimata 5,76 miliardi di anni[1]
Dati osservativi
Magnitudine app. 4,26
Magnitudine ass. 5,35
Parallasse 165,00 ± 0,55 mas
Moto proprio AR: 3037,21 mas/anno
Dec: 726,52 mas/anno
Velocità radiale +87,3 km/s
Nomenclature alternative
e Eri, HR 1008, HIP 15510, GC 4000, HD 20794, CD-43°1028, GCTP 703, GJ 139, LHS 19, LTT 1583, SAO 216263, FK5 119

82 Eridani è una stella della costellazione dell'Eridano di magnitudine apparente +4,26, situata a circa 19,8 anni luce dal sistema solare. È una stella giallo-arancio della sequenza principale di classe spettrale G8V, molto simile al Sole di cui possiede il 70% della massa, il 92% del diametro e i due terzi della luminosità.

Queste caratteristiche la rendono molto interessante poiché si ritiene possa ospitare nel suo sistema stellare pianeti in condizioni favorevoli allo sviluppo della vita. Tuttavia l'abbondanza di elementi più pesanti dell'idrogeno e dell'elio (metallicità) è più bassa rispetto al Sole, e questo induce a pensare che probabilmente 82 Eridani sia più vecchia del Sole (oltre 10 miliardi di anni).

Sistema planetario[modifica | modifica sorgente]

Il 17 agosto 2011 sono stati scoperti tre pianeti extrasolari attorno alla stella. I pianeti sono classificabili come super Terre calde, distanti rispettivamente 0,12, 0,20 e 0,35 UA dalla 82 Eridani, con periodi orbitali tutti inferiori ai 91 giorni[2]. La temperatura di equilibrio del pianeta più distante, assumendo un'albedo pari a 0,3, è di 388 K (114,85 °C)[1]. La distanza alla quale un pianeta dovrebbe orbitare per presentare condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo di organismi viventi è di 0,8 UA (circa 120 milioni di chilometri). A questa distanza, tale pianeta avrebbe un periodo orbitale di circa 275 giorni.

Nel 2006 fu rilevato un eccesso di radiazione infrarossa dall'Infrared Space Observatory, poi però non confermato dal telescopio spaziale Spitzer. Comunque, nel 2012, osservazioni con il Herschel Space Observatory hanno permesso di scoprire un disco circumstellare, che se avesse la stessa composizione di quello ad esempio di 61 Virginis, si troverebbe alla distanza di circa 19 UA dalla stella[3].

Prospetto[modifica | modifica sorgente]

Segue un prospetto del sistema planetario di ε Eridani.

Pianeta Tipo Massa Periodo orb. Sem. maggiore
b Super Terra ≥2.7 ± 0.3 M 18,315 giorni 0,1207 UA
c Super Terra ≥2.4 ± 0.4 M 40,114 giorni 0,2036 UA
d Super Terra ≥4.8 ± 0.6 M 90,309 giorni 0,3499 UA

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Pepe, F.; Lovis, C.; Ségransan, D.; Benz, W.; Bouchy, F.; Dumusque, X.; Mayor, M.; Queloz, D.; Santos, N. C.; Udry, S., The HARPS search for Earth-like planets in the habitable zone. I. Very low-mass planets around HD 20794, HD 85512, and HD 192310 in Astronomy and Astrophysics, vol. 534, 2011, A58.
  2. ^ 'HD 20794' in name exoplanet.eu
  3. ^ Wyatt, M. C. et al., Herschel imaging of 61 Vir: implications for the prevalence of debris in low-mass planetary systems in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, 2012, DOI:10.1111/j.1365-2966.2012.21298.x.arΧiv:1206.2370

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni