61 Virginis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
61 Virginis
61 Vir as seen with a 12.5" telescope with a field of view of 45.1 arcminutes.jpg
Classificazione Nana gialla
Classe spettrale G5-6 V
Distanza dal Sole 27,8 anni luce
Costellazione Vergine
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 13h 18m 24,3s
Declinazione -18° 18′ 40,3″
Dati fisici
Raggio medio 0.94 R
Massa
0,96 M
Velocità di rotazione <17 km/s
Temperatura
superficiale
5604 (media)
Luminosità
0,85 L
Indice di colore (B-V) 0,71
Metallicità 93-95%
Età stimata 8,96 miliardi di anni
Dati osservativi
Magnitudine app. 4,74
Magnitudine ass. 5,07
Parallasse 117,35 ± 0,69 mas
Moto proprio Ar: -1.069,90 mas/anno
Dec: -1.063,78 mas/anno
Velocità radiale -8,2 km/s
Nomenclature alternative
Gl 506, HR 5019, BD -17°3813, HD 115617, LHS 349, LTT 5111, GCTP 3039.00, SAO 157844, FK5 1345, GC 18007, BDS 6447, CCDM 13185-1818, LPM 467, LFT 990, HIP 64924.

61 Virginis è una stella della costellazione della Vergine (costellazione) che si trova a 27,4 anni luce di distanza dal Sistema solare ed è una nana gialla di sequenza principale di classe spettrale G5-IV.

È più vecchia del Sole e ha una metallicità appena inferiore.

Ha una massa e un raggio leggermente inferiori a quelli del Sole e una luminosità del 78%. La stella mostra un eccesso nella luce infrarossa, che si spiega con la presenza di un disco di polveri situato a 8,3 U.A. di distanza. Successive osservazioni con il telescopio spaziale Spitzer hanno poi confermato l'esistenza di un secondo grosso anello che sarebbe situato tra le 120 e le 220 U.A. di distanza[1].

Sistema planetario[modifica | modifica wikitesto]

61 Virginis è stata inserita nei progetti Darwin e del Terrestrial Planet Finder come obiettivo primario per la ricerca di pianeti terrestri. Nel 2009 sono stati scoperti 3 pianeti extrasolari orbitanti attorno ad essa[2]. Il più vicino alla stella madre è una Super Terra con una massa 5 volte quella terrestre, mentre gli altri 2 sono giganti gassosi di massa compresa tra le 18 e le 23 masse terrestri. Tutti i pianeti sono piuttosto vicini alla stella, anche il terzo in ordine di distanza è più vicino di quanto Venere non lo sia al Sole.

Prospetto del sistema
Pianeta Tipo Massa Periodo orb. Sem. maggiore Eccentricità
b Super Terra > ≥ 5.1±0.5 M 4.215 giorni 0.05 UA 0.12
c Gigante gassoso ≥ 18.2±1.1 M 38.021 giorni 0.2175 UA 0.14
d Gigante gassoso ≥ 22.9±2.6 M 123 giorni 0.476 UA 0.35

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tanner, Angelle; Beichman, Charles; Bryden, Geoff; Lisse, Carey; Lawler, Samantha, Survey of Nearby FGK Stars at 160 µm with Spitzer in The Astrophysical Journal, vol. 704, nº 1, 2009, pp. 109-116.
  2. ^ Steven S. Vogt, Wittenmyer, Robert A.; Butler, R. Paul; O'Toole, Simon; Henry, Gregory W.; Rivera, Eugenio J.; Meschiari, Stefano; Laughlin, Gregory; Tinney, C. G.; Jones, Hugh R. A.; Bailey, Jeremy; Carter, Brad D.; Batygin, Konstantin, A Super-Earth and Two Neptunes Orbiting the Nearby Sun-like Star 61 Virginis in The Astrophysical Journal, vol. 708, nº 2, 2010, pp. 1366-1375.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni