10cc

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
10cc
Eric Stewart
Eric Stewart
Paese d'origine Inghilterra Inghilterra
Genere Pop
Rock
Art rock
Periodo di attività 1972-1995
Album pubblicati 14
Studio 11
Live 1
Raccolte 2

I 10cc sono un gruppo musicale britannico nato a Manchester e che ebbe successo negli anni settanta. La loro musica si basa sull'uso sicuramente anticonvenzionale degli strumenti, specialmente delle chitarre.

I componenti della band sono Eric Stewart (nato il 20 gennaio 1945 a Droylsden, Manchester), Lawrence "Lol" Creme (nato il 19 settembre 1947 a Prestwich, Manchester), Kevin Godley (nato il 7 ottobre 1945 a Prestwich, Manchester) e Graham Gouldman (nato il 10 maggio 1946 a Broughton Park, Manchester), tutti per lo più polistrumentisti e soprattutto dotati di ottime qualità vocali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Stewart era il chitarrista di Wayne Fontana and the Mindbenders, gruppo che negli anni sessanta era riuscito a portare qualche brano nelle classifiche discografiche del Regno Unito. Gouldman, Godley e Creme provengono dalla comunità ebraica di Manchester, si conoscono fin da bambini e negli anni sessanta militano in diverse formazioni "beat" della cittadina inglese, ed è proprio in questo composito ambiente musicale che incontrano Stewart, decidendo a quel punto di unire le forze.

Il gruppo si presenta ad inizio anni settanta col nome di Hotlegs, sorprendentemente in cima alle classifiche nell'estate del 1970 con "Neanderthal Man"[1], un brano fatto di poche, banali righe di testo ma dalla ritmica ossessiva, accentuata da un particolare mixaggio che mette in primissimo piano la batteria a scapito delle voci e degli altri strumenti.

Il gruppo cambia poi nome, adottando la sigla 10cc (gli stessi membri del gruppo hanno smentito la fantasiosa ipotesi che il nome derivasse dalla quantità media di sperma prodotta durante l'eiaculazione, affermando che il nome fu suggerito in sogno a Jonathan King) e pubblica il primo album nel 1972, proponendosi come uno dei complessi più interessanti del panorama rock britannico. Lo stile della band sfrutta intelligentemente le qualità vocali dei quattro componenti, nonché il loro eclettismo musicale. Echi dei Beatles, dei Beach Boys, ma anche del miglior Frank Zappa e del glam-rock imperante nei primi anni settanta, il tutto condito da testi spesso ironici e densi di humour.

Il grande successo arriva nel 1975 con il brano "I'm Not in Love", originalissimo lento proposto diventato un "evergreen" sia in discoteca che in radio. Altri celebri brani sono "The Wall Street Shuffle", "Rubber Bullets", "I'm Mandy Fly Me", "Life is a Minestrone". Nel 1976 Godley e Creme lasciano la band per perseguire una proficua carriera solista, specialmente come registi di famosi video musicali (tra i più famosi "Every Breath You Take" dei Police, "A View to a Kill" dei Duran Duran, "The Power of Love" dei Frankie Goes to Hollywood), nonché sperimentatori nel campo dell'innovazione sonora (è loro l'invenzione del "gizmo").

I rimanenti 10cc (Stewart e Gouldman) riassemblano la band e continuano a riscuotere un notevole successo fino alla fine degli anni settanta, con canzoni più "accessibili" come "The Things We Do for Love", "Good Morning Judge" e la celeberrima "Dreadlock Holiday", dall'andatura decisamente "reggae". A partire dal decennio successivo, invece le quotazioni della band scendono vertiginosamente, precipitando fino all'inevitabile scioglimento del 1983.

Nel frattempo, Stewart collabora proficuamente con Paul McCartney per buona parte degli anni ottanta, mentre Gouldman forma il duo degli Wax col cantautore americano Andrew Gold. Ci sono stati tentativi di ricomporre il nucleo originario negli anni novanta, ma questi si sono rivelati tentativi occasionali e mai andati a buon fine. Nel 2006 Gouldman e Godley danno vita al progetto GG06[2], dichiarando di voler comporre musica per il gusto di farlo; sul sito del duo è possibile scaricare i 6 brani sinora registrati.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1973: 10cc
  • 1974: Sheet Music
  • 1975: The Original Soundtrack
  • 1975: 100cc - The Greatest Hits of 10cc
  • 1976: How Dare You!
  • 1977: Deceptive Bends
  • 1977: Live and Let Live
  • 1978: Bloody Tourists
  • 1979: Greatest Hits 1972-1978
  • 1980: Look Hear?
  • 1981: Ten Out of 10
  • 1983: Windows in the Jungle
  • 1987: Changing Faces - The Very Best of 10cc and Godley & Creme
  • 1992: …Meanwhile
  • 1995: Mirror Mirror

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 45 Mania - Hotlegs - Neanderthal Man
  2. ^ GG06

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • 100cc su Murodelrock.com