Yui Mizuno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yui Mizuno
Yuimetal Babymetal US Tour 2017 Megitsune June 25 Nampa ID.jpg
Yui Mizuno con le Babymetal nel 2017
NazionalitàGiappone Giappone
GenereJ-pop[1]
Heavy metal[1][2]
Periodo di attività musicale2010 – in attività
EtichettaUniversal Music Japan (Sakura Gakuin)
Toy's Factory (Sakura Gakuin, Babymetal)
GruppiSakura Gakuin (2010–2015)
Babymetal (2010–2018)
Twinklestars (2010–2012, 2014–2015)
Minipati (2011–2015)
Album pubblicati9 (6 con le Sakura Gakuin e 3 con le Babymetal)
Studio7
Live1
Raccolte1
Sito ufficiale

Yui Mizuno (水野 由結 Mizuno Yui?; Kanagawa, 20 giugno 1999) è un'idol giapponese, ex membro dei gruppi musicali Sakura Gakuin e Babymetal. È affiliata all'agenzia Amuse.

Ha iniziato la carriera con le Sakura Gakuin nel 2010, tramite cui ha preso parte alle sub-unit Twinklestars, Minipati e Babymetal.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Kanagawa nel 1999[3], Mizuno decise di diventare una cantante dopo aver visto esibirsi le Karen Girl's, un gruppo idol in cui cantava Suzuka Nakamoto, che avrebbe ritrovato poi nelle Sakura Gakuin e nelle Babymetal[4]. Dopo aver firmato per l'agenzia di talenti Amuse nel 2007 ottenne delle piccole parti in dorama televisivi e spot pubblicitari[3]. All'età di dieci anni entrò a far parte del gruppo idol delle Sakura Gakuin[5], venendo scelta altresì come membro delle sub-unit Twinklestars[6] (insieme ad Ayami Mutō, Raura Iida, Marina Horiuchi, Nene Sugisaki, Hinata Satō e Moa Kikuchi) e Babymetal[7] (insieme alla Nakamoto e alla stessa Kikuchi). Dal 2011 venne inclusa nella formazione di seconda generazione delle Minipati, con Hana Higuchi e Moa Kikuchi[8].

Poiché la politica del gruppo prevede che vi facciano parte esclusivamente componenti che frequentino le scuole elementari o le medie, una volta conseguito il diploma di media inferiore Mizuno lasciò le Sakura Gakuin. Il suo ultimo concerto si tenne il 29 marzo 2015[9]. Ha così continuato la carriera come membro effettivo delle Babymetal[10], esibendosi con lo pseudonimo di Yuimetal. Il 19 ottobre 2018, in una nota sul sito web ufficiale delle Babymetal, Mizuno espresse la volontà di abbandonare il gruppo a causa di problemi di salute[11].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con le Sakura Gakuin[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Con le Twinklestars[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 - Dear Mr. Socrates
  • 2011 - Please! Please! Please!

Con le Babymetal[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Serie televisive[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BABYMETAL, AllMusic. URL consultato il 18 novembre 2014.
  2. ^ (EN) BABYMETAL – Biography – Artist, in Barks. URL consultato il 7 dicembre 2013.
  3. ^ a b (JA) Yui Mizuno, in Amuse. URL consultato il 19 ottobre 2015.
  4. ^ (EN) When worlds collide, in Metal Hammer, nº 237, 21 luglio 2015, p. 38.
  5. ^ (JA) さくら学院「さくら学院 2014年度 ~君に届け~」発売記念 菊地最愛&水野由結 / 田口華&野津友那乃 インタビュー (1/6) - 音楽ナタリー Power Push, in Natalie. URL consultato il 22 aprile 2015.
  6. ^ (JA) さくら学院 バトン部 Twinklestars(ティンクルスターズ), su Ldandk.com/twinklestars. URL consultato il 23 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2014).
  7. ^ (JA) さくら学院『かけがえのない青春が炸裂した!! 1日限りの学院祭』, in Oricon Style, Oricon, 8 dicembre 2010. URL consultato il 22 aprile 2015.
  8. ^ (JA) 成長期限定アイドルユニット“さくら学院”に2名の転入生, in Barks, 26 luglio 2011. URL consultato il 23 novembre 2016.
  9. ^ (JA) さくら学院最高!2014年度の思いを詰め込んだ涙の卒業公演, in Natalie, 30 marzo 2015. URL consultato il 17 ottobre 2015.
  10. ^ (JA) さくら学院の卒業メンバーが学院生活と今後について語る, in Oricon Style, Oricon, 29 marzo 2015. URL consultato il 19 ottobre 2015.
  11. ^ (EN) Yuimetal Has Left Babymetal, in Loudwire, 19 ottobre 2019. URL consultato il 19 ottobre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]