Yamaha MT-03

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yamaha MT 03
MT-03.jpg
Yamaha MT-03 prima serie del 2009
Costruttore Giappone  Yamaha Motor
Tipo Stradale
Produzione dal 2006

Yamaha MT 03 è una motocicletta prodotta dalla Yamaha a partire dal 2006 al 2014 nella prima generazione e dal 2015 nella seconda generazione.

Storia e contesto[modifica | modifica wikitesto]

È stata presentata in anteprima al Salone di Parigi del 2003, per entrare in produzione più di due anni dopo; la sigla MT, che sta per Maximum Torque ovvero coppia massima, sembrerebbe voler specificare che non è stata progettata per la ricerca della massima potenza o delle massime prestazioni velocistiche, bensì privilegiando la curva di erogazione della potenza e la relativa fluidità di marcia.

L'intento della casa costruttrice è quello di proporre una tipologia di motocicletta che rappresenti una sorta di ibrido tra una supermotard (una motocicletta da cross equipaggiata con pneumatici stradali) ed una naked (tipo di motocicletta stradale privo di carenature) e che si rifaccia per aspetto estetico alla MT-01, grossa motocicletta stradale da 1700 cm³, anch'essa di produzione Yamaha.

Per raggiungere tale intento, Yamaha propone un modello dotato di motore monocilindrico da 660 cm³, lo stesso che equipaggia i modelli enduro e supermotard della serie XT, con manubrio largo tipico delle moto da fuoristrada ma con design, quote ciclistiche ed altezza della sella tipiche del segmento naked.

Il richiamo estetico alla MT 01 è dato anche dalla presenza di un grosso scarico conico sdoppiato di colore nero posto sotto la sella.

MT-03 2016[modifica | modifica wikitesto]

Yamaha MT-03 seconda generazione al Tokyo Motor Show del 2015

Nel novembre 2015 è stato presentato al pubblico all'EICMA 2015 un nuovo modello completamente inedito della MT-03, che era uscita di produzione senza eredi nel 2014. La nuova MT-03 ha un propulsore due cilindri con una cilindrata di 321 cm³, con una potenza di 42 CV erogati a 10.750 giri/min e con una coppia massima di 29,6 Nm a 9.000 giri/min. Ha esordito sul mercato italiano ed europeo nel 2016. Motore, telaio e design sono fondamentalmente e completamente nuovi e diversi rispetto alla prima serie e a parte il nome, la MT-03 del 2016 non ha nulla in comune con la vecchia generazione.[1][2][3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Yamaha MT 03 (2010)
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2.070 × 860 × 1.115 mm
Altezze Sella: 805 mm - Minima da terra: 200 mm
Interasse: 1.420 mm Massa a vuoto: (in ordine di marcia) 192,4 kg Serbatoio: 15 l
Meccanica
Tipo motore: monocilindrico a 4 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 660 cm³ (Alesaggio 100,0 x Corsa 84,0 mm)
Distribuzione: monoalbero con quattro valvole Alimentazione: Iniezione elettronica
Potenza: 35,3kW (48 CV) a 6.250 giri/min Coppia: 56,2 N m (5,73 kg-m) a 5.500 giri/min Rapporto di compressione: 10:1
Frizione: Dischi multipli in bagno d'olio Cambio: a 5 marce
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio Tubi in acciaio, a diamante
Sospensioni Anteriore: forcella telescopica / Posteriore: monoammortizzatore
Freni Anteriore: Doppio freno a disco da 298 mm / Posteriore: disco singolo da 245 mm
Pneumatici anteriore:120/70-17 - posteriore:160/60-17
Altro
Omologazione Euro 3
Fonte dei dati: Sito ufficiale Yamaha

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yamaha MT-03 2016, su Motoblog.it. URL consultato il 25 giugno 2016.
  2. ^ Yamaha MT-03: giovane, cattiva e stilosa, tuttosport.com. URL consultato il 25 giugno 2016.
  3. ^ Yamaha MT-03 2016, dati tecnici e video, insella.it. URL consultato il 25 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]