Wilson (film 1944)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wilson
Titolo originaleWilson
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1944
Durata154 min
Dati tecniciB/N e a colori
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaHenry King

Joseph Behm (assistente alla regia)[1]

Otto Brower (regista seconda unità)[1]
SceneggiaturaLamar Trotti
ProduttoreDarryl F. Zanuck
Casa di produzioneTwentieth Century Fox Film Corporation
FotografiaLeon Shamroy
Ernest Palmer (non accreditato)
MontaggioBarbara McLean
Effetti specialiFred Sersen e Roger Herman Sr.
MusicheAlfred Newman
ScenografiaJames Basevi, Wiard Ihnen

Thomas Little (arredamenti)

Paul S. Fox (associato)
CostumiRené Hubert

Sam Benson (supervisore guardaroba)

Eugene Joseff (gioielli)
TruccoGuy Pearce
Interpreti e personaggi

Wilson è un film biografico del 1944 diretto da Henry King.

Il film, che racconta la vita, vista dal lato politico, del 28º Presidente degli Stati Uniti d'America Thomas Woodrow Wilson, ha vinto 5 Premi Oscar nel 1945 e un Golden Globe per il protagonista, l'unico nella carriera di Alexander Knox. Nel 1944 il National Board of Review of Motion Pictures l'ha inserito nella lista dei migliori dieci film dell'anno.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Thomas Woodrow Wilson, uomo onesto ed imparziale, presidente dell'Università di Princeton, nel New Jersey, viene eletto Presidente degli Stati Uniti d'America dal Partito Democratico Statunitense nel 1912; carica che porterà avanti fino al 1921.

Si colloca in politica in modo diretto, affrontando prima il problema della morte della sua prima moglie, Ellen Louise Wilson, in seguito si occupa di questioni importanti come il problema del Suffragio femminile, risoltosi solamente nel 1918 negli Stati Uniti, il coinvolgimento americano nella Prima guerra mondiale e i suoi famosi Quattordici punti per la creazione della Società delle Nazioni.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Twentieth Century Fox Film Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Twentieth Century Fox Film Corporation, fu presentato in prima mondiale nel luglio 1944 a Wahoo, nel Nebraska. Il 1º agosto, il film fu proiettato a New York e, il 10 agosto, a Los Angeles. Nel 1945, venne distribuito nel Regno Unito (19 marzo), in Australia (14 giugno), nelle sale USA (in agosto), in Svezia (3 settembre), Argentina (22 novembre)[2].

La prima TV italiana del film è avvenuta ben 45 anni dopo la sua uscita, sabato 9 dicembre 1989, in notturna su Raiuno.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema