Wild Bill (film 1995)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wild Bill
Wild Bill (film 1995).png
una scena del film
Titolo originaleWild Bill
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1995
Durata98 min
Generewestern
RegiaWalter Hill
SoggettoPete Dexter
SceneggiaturaWalter Hill
ProduttoreRichard D. Zanuck
Casa di produzioneUnited Artists
FotografiaLloyd Ahern II
MusicheVan Dyke Parks
CostumiDan Moore
SfondiGary Fettis
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Wild Bill è un film western del 1995 scritto e diretto da Walter Hill, ispirandosi al libro Deadwood di Pete Dexter e al dramma Father and Sons (Padri e figli) di Thomas Babe. Il film racconta gli ultimi giorni di vita del famoso pistolero Wild Bill Hickok.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante il funerale del famoso pistolero Wild Bill Hickok il suo grande amico Charley Prince inizia a raccontare la sua vita: dopo aver ucciso per errore il suo vicesceriffo ad Abilene KS Wild Bill, sempre più dipendente dall'abuso di alcool, viene reclutato da Buffalo Bill per il suo spettacolo itinerante, tuttavia le sue prestazioni sul palco sono davvero modeste. Terminata la parentesi da attore fa ritorno nel West, a Deadwood, insieme a Charlie con l'intento di dedicarsi completamente alla sua passione per il gioco d'azzardo.

Poco dopo il suo arrivo, un giovane di nome Jack McCall, figlio di una donna sedotta e poi abbandonata da Wild Bill, lo insulta pubblicamente promettendogli di ucciderlo. Il giorno successivo McCall viene pubblicamente rimproverato e schiaffeggiato da Wild Bill che decide però di lasciarlo vivere, tuttavia, nonostante questo atto, il giovane non demorde nei suoi propositi.

Successivamente il giovane raggiunge Wild Bill in una fumeria d'oppio nella zona cinese della città dove questi è solito recarsi per lenire il dolore che prova agli occhi: nonostante la situazione apparentemente favorevole McCall non riesce a trovare il coraggio per sparare al suo rivale che viene salvato dall'intervento dei proprietari della fumeria. McCall decide quindi di affidarsi a dei sicari professionisti: a tarda notte essi fanno irruzione nel saloon sorpendendo Bill in compagnia della sola Calamity Jane. Wild Bill viene disarmato, tuttavia, anche questa volta, McCall non riesce ad ucciderlo: il gruppo di banditi è così costretto ad andarsene a mani vuote. Recuperate delle armi Bill insegue la banda e la raggiunge in un fienile: egli uccide i 5 sicari, ma decide, ancora una volta, di perdonare il giovane McCall invitandolo al Saloon. Giunti nel saloon Wild Bill riprende a giocare a carte, ma viene improvvisamente ucciso dallo stesso McCall quando aveva in mano una doppia coppia di Assi e 8: la cosiddetta mano del morto.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Wild Bill, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema