Wikipedia:Oracolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torna a inizio pagina ↑
Abbreviazioni
WP:O

L'oracolo

Attenzione!!!

Hai già provato a fare una ricerca...?

 

Cos'è l'Oracolo?
  • Se ci sono informazioni che non riesci a localizzare sull'enciclopedia, o hai domande su contenuti che normalmente potresti trovare su un'enciclopedia ma non trovi su Wikipedia, prova a lasciare un messaggio qui.
  • Non c'è alcuna garanzia che le risposte che ti vengono fornite siano corrette, né che qualcuno ti risponda.
  • Alcune risposte potrebbero essere accompagnate da ironia e voglia di scherzare, che non vanno scambiate per intento apertamente derisorio: qui non morde nessuno.
  • Se in seguito trovi la risposta alla tua domanda qui o in altra sede, per favore aggiungi alle voci relative le informazioni mancanti, aiutando Wikipedia a crescere e diventare sempre più completa.
  • Le risposte alle tue domande vengono scritte in questa pagina, dove resteranno visibili per alcuni giorni; in seguito verranno spostate nell'Archivio dell'Oracolo.
  • Per favore, non lasciare il tuo indirizzo e-mail: Wikipedia è pubblicamente consultabile e rischi di ricevere posta indesiderata.
  • Firma sempre i tuoi messaggi con 4 tildi: ~~~~ (vedi anche Aiuto:Firma).


Datazione cartolina di Roma[modifica wikitesto]

Qualcuno mi saprebbe collocare nel tempo questa cartolina, raffigurante la fontana del Tritone a piazza Barberini? Mi basta anche sapere il secolo (Otto/Novecento). Grazie! :) --Ruislip Gardens (msg) 20:12, 3 set 2016 (CEST)

Secondo questo sito nella cartolina sono visibili degli omnibus nei colori SRTO, società entrata in attività con questo nome nel 1885. Secondo quest'altro sito nel 1912 la rete SRTO cessa l'uso degli omnibus a trazione animale, già però drasticamente ridotti nel 1908. Quindi la forbice dovrebbe verosimilmente essere tra il 1885 e il 1912. --Postcrosser (msg) 22:02, 3 set 2016 (CEST)
grazie mille Postcrosser :) --RuislipGardens 10:31, 8 set 2016 (CEST)
[@ Postcrosser] "questo sito" è in realtà Wikipedia ^^ wikiwand è una sorta di frontend grafico per Wikipedia.
I lampioni presenti dovrebbero essere successivi alla convenzione del 1898 per l'illuminazione pubblica. Se riuscissimo a capire se le lampade appese sono quelle messe dalla futura municipalizzata si stringerebbe l'intervallo al 1907-1912.
Ora viene la parte più azzardata: la foto è presa guardando verso ovest. La neve sembra provenire da sud...in base a questo butto 1907! Se trovo i dati del vento del Collegio romano è fatta. --Vito (msg) 11:27, 8 set 2016 (CEST)
In effetti neve e temperature abbastanza basse da fare gelare una fontana non devono essere comunissime a Roma... --Postcrosser (msg) 11:37, 8 set 2016 (CEST)
Adoro provare a capire queste cose. Con delle rilevazioni sul posto si potrebbe stimare l'orario, il che renderebbe più agevole l'individuazione delle condizioni meteo: se, come credo, la foto è pomeridiana sale la possibilità che si tratti del 1901. Se vedete un pazzo con un teodolite a piazza Barberini potrei essere io. --Vito (msg) 17:50, 8 set 2016 (CEST)
Qui c'è una cartolina simile, ma con la stessa identica foto, col timbro postale del 1905. --Nungalpiriggal (msg) 16:06, 9 set 2016 (CEST)
Cavolo avevo selezionato il 1905 perché molto freddo ma l'avevo escluso sottostimando la neve! Ottimo colpo! --Vito (msg) 16:09, 9 set 2016 (CEST)

Interprogetto e wikt[modifica wikitesto]

Sommo oracolo, in facile (disambigua) ho usato il Template:Interprogetto soltanto con wikt ma ottenendo un comportamento bizzarro. Bug del template {{Interprogetto|wikt=facile}} o ignoranza? --Valerio Bozzolan (msg) 21:42, 5 set 2016 (CEST)

L'oracolo, pur senza voler addentrarsi nel perché di quel comportamento bizzarro, lo ha facilmente eliminato (scopri tu stesso come), ma ti domanda: era proprio necessario creare quella pagina di disambiguazione, che contiene il link a una sola voce? (il lemma del wikizionario, in quanto "altro progetto", non vale in questo computo). --Sesquipedale (non parlar male) 00:50, 6 set 2016 (CEST)
Ah, l'elenco. asd. Grazie. (Discussione:Facile#Disambigua) --Valerio Bozzolan (msg) 10:34, 6 set 2016 (CEST)

Utente autoverificato?[modifica wikitesto]

Poco fa mi è arrivata una notifica che mi dice che sono diventato un utente autoverificato (mandata da [@ Melquíades]. Avrei due domande:
1) Già che ci sono, cos'è esattamente un utente autoverificato?
2) Credete che la procedura sia valida? Io sapevo che tutte le procedure di autoverifica si trovavano qui, su cui tra l'altro vedo utenti ricevere il barn per la prima volta dopo 6 anni di attività (e io dopo solo 3 mesi).

--Gybo 95 (msg) 23:36, 10 set 2016 (CEST)

Il tuo nuovo status risulta già attivo. Se controlli la cronologia di una voce a caso, vedrai che alla sinistra di alcune modifiche appare un punto esclamativo rosso. Quel simnbolo sta a indicare una modifica apportata da un utente che deve (o dovrebbe) essere verificata per attestarne la correttezza formale (non sostanziale). Ciò non avviene per gli utenti autoverificati. Questo metodo consente ai patrollatori di potersi concentrare sulle aggiunte apportate da utenti o ID di cui non si ha ancora completa fiducia. Probabilmente l'amministratore ti ha ritenuto sin d'ora degno di fiducia. Esercita con criterio questa tua nuova prerogativa e ricorda: "Da un grande potere derivano grandi responsabilità" ;) Buon lavoro.--Flazaza (msg) 09:33, 11 set 2016 (CEST)
Ti ha già risposto Flazaza, ti suggerisco solo di farti un giro su Wikipedia:Autoverificati/Abilitazioni. A presto e buon lavoro! :) Melquíades (msg) 10:11, 11 set 2016 (CEST)
Boh, io ricordo che il punto esclamativo rosso si presentava già da prima, ma ogni volta che visitavo la pagina non scompariva. Vabbè, ormai ha poca importanza...--Gybo 95 (msg) 10:16, 11 set 2016 (CEST)
Al contrario. Prima, quando modificavi una pagina, nella cronologia della voce, accanto alla registrazione del tuo intervento appariva un punto esclamativo rosso. Ora non più. Comunque, per usare al meglio le tue nuove prerogative, leggiti gli approfondimenti suggeriti qui sopra visto che proprio ora ha molta importanza.--Flazaza (msg) 18:48, 11 set 2016 (CEST)

premi e festival cinematografici[modifica wikitesto]

il Premio Oscar e Mostra internazionale d'arte cinematografica sono rispettivamente i più vecchio premio e festival cinematografico ancora esistenti, ci sono stati premi e festival cinematografici più vecchi ma non più esistenti?--79.18.192.181 (msg) 12:35, 12 set 2016 (CEST)


--79.18.192.181 (msg) 12:35, 12 set 2016 (CEST)

Comunicazione in pubblicità: uno spot alla TV.[modifica wikitesto]

In uno spot attualmente in onda sui canali nazionali, viene pubblicizzato un integratore "per le articolazioni" a base di Glucosamina, Acido Ialuronico, Vitamina C e Omega 3. I princìpi naturali presenti in questa classe di integratori (in commercio ne esistono di innumerevoli case farmaceutiche) che son difficili da reperire in una dieta normale sono la glucosamina e l'acido iarulonico (non so quanto siano efficaci per os) e gli Omega 3, presenti consistentemente nel pesce, che hanno dimostrato di avere una vasta gamma di benefici per la salute, non unicamente articolari. In questo spot pubblicitario, sia nel testo recitato che nelle animazioni colorate che descrivono il prodotto, viene dato risalto unicamente alla vitamina C, con la solita pallina colorata... che colpisce il ginocchio.... facendolo risplendere di luce nuova. E basta, non una parola sul resto. Dopo aver visto lo spot mi rimane il concetto: mi serve vitamina C !! La vitamina C è in effetti fondamentale per tutte le strutture ossee, cartilaginee e tendinee perché è la chiave per la produzione di collagene. In sostanza è più importante della glucosamina, dell'acido iarulonico e degli Omega 3 ma... posso assumerne a sufficienza con la dieta o con una economicissima compressina di integratore di vitamina C. Dopo aver visto lo spot, non comprerei l'integratore in questione ma chiederei al farmacista un integrtore di vitamina C. E' uno spot ben costruito?

--62.98.217.152 (msg) 16:21, 13 set 2016 (CEST)

L'Oracolo risponde a richieste di informazioni, non a sondaggi d'opinione. -- Rojelio (dimmi tutto) 19:18, 13 set 2016 (CEST)
Non era un sondaggio bensì un domanda di marketing, rivolta a (studenti?) di Scienze della Comunicazione (non so quanti esami di psicologia fanno...), master in marketing d'impresa, comunicazione pubblicitaria, eccetera. Si intuiva dal titolo. --62.98.217.152 (msg) 22:33, 14 set 2016 (CEST)

Perché non abusare del ping?[modifica wikitesto]

Mi è capitato di usare una decina di volte il ping [@ ]. Quando punto sulla chiocciola che esce accanto ad esso, però, vedo la scritta "attento a non abusarne". Perché e cosa significa?--Gybo 95 (msg) 20:17, 15 set 2016 (CEST)

1. --Pracchia 78 (scrivimi) 20:35, 15 set 2016 (CEST)
2. Al di là delle citazioni latine, la spiegazione è scritta nello stesso tooltip, subito prima della frase che hai riportato: con il ping si invia una notifica ad un utente per attirare la sua attenzione. Sarebbe come dare una pacchetta con un dito sulla spalla di un utente dicendogli "ehi, tu!". Capisci bene che un segnale di questo tipo in certe situazioni può certamente essere utile, ma se usato in maniera eccessiva rischia di diventare fastidioso per chi lo riceve. Per determinare il punto di separazione ti rimando alle citazioni linkate qui sopra. --Sesquipedale (non parlar male) 21:33, 15 set 2016 (CEST)

Comunicazione in pubblicità: automobili.[modifica wikitesto]

Come mai negli spot tv di molte automobili (solitemente le piccole, medie e diversi suv) le vetture vengono proposte in colori anonimi, quasi sempre indefinibili grigi opachi, improponibili blu o verdoni pastello, tutta la gamma dei blu carta di zucchero, rossi mattone, quasi mai metallizzati... che poi nessuno sceglie mai?


--62.98.224.81 (msg) 15:33, 16 set 2016 (CEST)

Navigatore in aereo.[modifica wikitesto]

Se spengo connessione dati e wifi, posso tenere acceso durante un volo un navigatore con mappe prescaricate che usa solo i satelliti per geolocalizzarsi? --62.98.224.81 (msg) 15:35, 16 set 2016 (CEST)

E come pensi di riceverlo, il segnale di quei satelliti? :-) -- Rojelio (dimmi tutto) 15:49, 16 set 2016 (CEST)
Non c'è un'antenna satellitare negli smartphone? Son certo di si perché uso il navigatore offline in mezzo alle montagne o in crociera, dove non c'è nessun operatore e figuriamoci qualche wifi di terra! In crociera, ad esempio, spengo connessione voce, dati e wifi perchè se aggancio la rete cellulare o wifi fornita della nave si attivano tariffe da nababbi. In conclusione, volevo solo sapere se l'antenna "disturba" la strumentazione di bordo di un aereo. Suppongo di no perché me la immagino come un'antenna unicamente ricevente. Ma è solo una supposizione. --62.98.224.81 (msg) 15:56, 16 set 2016 (CEST)
Il navigatore non crea problemi (è un ricevitore), ho provato adesso con lo smartphone mettendolo in modalità aereo e il GPS funziona. L'unico dubbio è se i GPS degli smartphone funzionano bene alla velocità di un aereo. --ValterVB (msg) 16:12, 16 set 2016 (CEST)
È giusto quel che intendevo: è indubbiamente una ricevente, e di certo non ha nulla a che vedere con traffico dati/wireless (a parte la visualizzazione della mappa, per la quale è già stato molto correttamente osservato l'accorgimento di pre-scaricare le aree d'interesse, che elimina alla radice quel problema), quindi concordo che dovrebbe essere lecito tenerlo accesso. Dubito semplicemente che possa funzionare.
In auto ci riesce perché il ricevitore viene tipicamente collocato sotto il vetro del parabrezza, che è bello ampio e trasparente al segnale (ne esistono però anche di schermati, che mettono i navigatori in difficoltà a meno di non avere un antenna esterna all'abitacolo o di collocarli nella zona del parabrezza non schermata per consentire l'uso dei telepass), ma su un aereo, con quello striminzito finestrino, ho serissimi dubbi che si riuscirà mai ad agganciare più di un singolo satellite (e forse neppure quello), figurarsi il "minimo sindacale" di tre satelliti strettamente necessari per il rilevamento di posizione. Poi sì, c'è di mezzo anche la questione della velocità del veicolo, ma se ci ho imbroccato manca proprio il "materiale utile", in termini di segnale disponibile, per iniziare a porsi quel problema. Poi magari mi sbaglio, non ci ho mai provato... ma se dovessi piazzare una scommessa la darei per partita persa a tavolino. :-) -- Rojelio (dimmi tutto) 16:31, 16 set 2016 (CEST)
La risposta è... nessuno lo sa. Proprio per questo nel corso degli anni si sono affastellate norme sull'uso dei Personal Electronic Devices PEDs salvo poi clamorosi passi indietro. Sembrerebbe infatti che le interferenze alle apparecchiature di bordo siano causate non tanto dalle emissioni "volute" di apparecchi elettronici, ma piuttosto da interferenze elettromagnetiche causate dall'apparecchiatura stessa. Questo è il motivo per cui, al momento, sono ancora vietati i lettori di CD durante il decollo e l'atterraggio e l'utilizzo dei videogiochi. Tuttavia i divieti sono imposti in virtù del principio di precauzione. Altrimenti sarebbe vietato il trasporto dei PEDs a bordo così come è vietato trasportare liquidi, accendini in numero superiore a due, esplosivi e quant'altro. Per quanto riguarda i GPS, la velocità non è un problema. Lo è la ricezione all'interno della carlinga di metallo. Tenete presente che i nuovi sistemi di navigazione aerea si basano proprio sui GPS (Sistema satellitare globale di navigazione), molto simili a quelli venduti commercialmente. --Flazaza (msg) 16:49, 16 set 2016 (CEST)

Esatto Valter! --62.98.224.81 (msg) 16:52, 16 set 2016 (CEST)

Ottimo punto Flazaza. Grazie per le informazioni. Seguo sempre il principio di precauzione e coi telefonini del decennio passato addirittura toglievo la batteria. Ora comunque in aereo spengo tutti i devices. Ma tutt'attorno c'è sempre il solito armeggiare di telefonini e tablets e a questo punto, volevo decidermi ad accendere solo il navigatore. Sarebbe bello sapere esattamente sopra quale zona sono invece di indovinarlo, vedere la velocità, dare un nome a fiumi, laghi, linee di costa... Anche perché le mappe proiettate sui monitor (quando ci sono) al massimo mettono un pntino rosso sulle capitali. --62.98.224.81 (msg) 17:10, 16 set 2016 (CEST)
Ti propongo un gioco. Guarda il puntino sullo schermo, poi guarda dal finestrino e, con l'aiuto di una carta fisica di grande scala che ti sarai portato a bordo, prova a capire cosa stai sorvolando. Io l'ho fatto di ritorno dal Giappone con mio figlio e sapessi la soddisfazione nell'individuare dall'alto l'odiata Kamčatka che ti attaccava con tre la Jakuzia e ti fregava l'Asia. Voglio vedere l'assistente di volo che ti impone di chiudere la carta durante il decollo ;)--Flazaza (msg) 17:29, 16 set 2016 (CEST)
Sembra non esserci problemi TomTom ONE XL GPS on Airplane su Youtube --ValterVB (msg) 18:54, 16 set 2016 (CEST)
In effetti pare che la ricezione dentro l'aereo sia difficoltosa ma non impossibile. La vicinanza del dispositivo al finestrino sembra essere, come supponevo, l'elemento chiave, anche se non pensavo che fosse sufficiente neppure esservi a ridosso. -- Rojelio (dimmi tutto) 19:17, 16 set 2016 (CEST)
Non pretendo di essere più attendibile di Youtube, ma meno di un mese fa ho usato personalmente il GPS dell'iPhone 5 mentre volavo da Londra a Torino, e l'avevo fatto anche due settimane prima nel volo di andata (in entrambi i casi, su un Boeing 737-400). Ogni tanto si perdeva il segnale, ma nel complesso, sia pure con frequenti interruzioni, funzionava: dava la posizione sulla carta, le coordinate, l'altitudine e la velocità. All'andata funzionava un po' meglio: forse dipendeva dalla posizione del sedile (vicino al finestrino) o dal lato dell'aereo da cui mi trovavo. In ossequio alle indicazioni del personale di bordo, ho spento tutto in fase di decollo e di atterraggio. Confermo che la "modalità aereo" non blocca il funzionamento del GPS. Naturalmente in quelle condizioni non è attiva la modalità A-GPS, quindi non c'è da stupirsi se (rispetto a quanto avviene al suolo) la localizzazione funziona a singhiozzo. --93.38.255.87 (msg) 21:43, 16 set 2016 (CEST)

Tesi di Laurea come voci?[modifica wikitesto]

Una tesi "compilativa" ossia una tesi che semplicemente descrive un argomento e riporta fonti accreditate (ad esempio tutte le riviste di settore "selezionate" da Pubmed) può diventare, col permesso dell'autore, una voce di Wikipedia? --62.98.224.81 (msg) 15:42, 16 set 2016 (CEST)

Quella che tu definisci "Tesi compilativa" non è altro che la classica voce di Wikipedia, cioè una voce che descrive cos'è quello che si descrive (o chi), come è fatto, quando è stato fatto, ecc. Le tesi vere e proprie, invece, cioè quelle che includono opinioni su un argomento, teorie non sperimentate o ipotesi discussive non sono mai accettate, perché RO, cioè ricerche originali. Invece ora ti faccio io una domanda: cos'è Pubmed?--Gybo 95 (msg) 16:56, 16 set 2016 (CEST)
Ni. Una tesi, pur compilativa, ha tipicamente uno stile e un "respiro" sensibilmente diverso (più vicino al genere della saggistica, con preamboli e considerazioni "corollarie" al focus più stretto dell'argomento) rispetto a quello di un lemma d'enciclopedia, da cui ci si attende una trattazione ben più asciutta e focalizzata, con gli opportuni rimandi agli eventuali (ed opportuni) approfondimenti.
Dovendomi esprimere alla cieca, direi che una buona tesi compilativa può costituire ottimo materiale di riferimento per la stesura di un lemma, ma sono scettico circa la possibilità che sia utilizzabile paro paro come lemma (a prescindere dall'ovvia e menzionata questione del permesso dell'autore) senza una abbondante dose di rimaneggiamenti per riportarla nei canoni di una trattazione enciclopedica.
[@ Gybo 95] Wikipedia è tua amica. XD -- Rojelio (dimmi tutto) 17:07, 16 set 2016 (CEST)
Beh Pubmed è una banca dati che contiene articoli di medicina e scienze biologiche chimiche etc.., presi da da accreditate riviste scientifiche di tutto il mondo. Insomma solo dalle riviste, come dire, D.O.C. --62.98.224.81 (msg) 17:17, 16 set 2016 (CEST)

Gybo comunque le tesi compilative sono tesi vere e proprie. Da qualche anno equiparate, come punteggio, alle sperimentali.

Scelta di un monitor con resa uniforme delle immagini.[modifica wikitesto]

Quale parametro devo tener presente, nell'acquisto di un monitor, per averne uno che non scurisca o schiarisca le immagini a seconda dell'angolazione da cui lo si guarda? Mi interesserebbe soprattutto che non modifichi le immagini dall'alto in basso....che le modifichi nella vista laterale non mi interessa giacché lo piazzerei di fronte a me. Grazie oracolo!! Quante domande oggi... ci penso quando guido e me le appunto. :-) --62.98.224.81 (msg) 15:49, 16 set 2016 (CEST)

Credo che nelle schede tecniche vada sotto il nome di "angolo di visione", spesso specificato separatamente per angolo orizzontale e verticale. -- Rojelio (dimmi tutto) 16:47, 16 set 2016 (CEST)
Grazie mille!--62.98.224.81 (msg) 17:19, 16 set 2016 (CEST)

Traduzione per due termini in inglese[modifica wikitesto]

Qualcuno potrebbe tradurmi queste due espressioni: "rise-to-span" e "arch-to-span"? Le ho trovate in questa voce di en.wiki. Grazie.--R5b43 (msg) 17:41, 16 set 2016 (CEST)

Il rise-to-span ratio dovrebbe essere il rapporto tra l'altezza e la larghezza della campata del ponte. Non so se esiste un termine più tecnico di rapporto altezza/larghezza (ad esempio nella voce sul Ponte Vecchio è chiamato così)
Il rise-to-span ratio in italiano è chiamato "rapporto freccia-campata", o equivalentemente "rapporto freccia-luce". Non trovo invece versioni italiane dell'arch-to-span (rapporto tra la lunghezza dell'arco misurata lungo la sua curvatura e la campata). -- Rojelio (dimmi tutto) 19:04, 16 set 2016 (CEST)
Grazie tante. Un'altra cosa: come si può tradurre: "The elevation of the arch is about 45°?" Non credo, in questo caso, che "elevation" indichi l'altezza, ovvero la freccia.--R5b43 (msg) 00:41, 17 set 2016 (CEST)

Reazione: acido + sale + acqua[modifica wikitesto]

Che cosa ottengo se aggiungo un acido forte in una soluzione di acqua più cloruro di sodio? --93.37.39.199 (msg) 00:32, 18 set 2016 (CEST)

Nulla di particolarmente interessante... in particolari condizioni limite potresti ottenere una debole ossidazione del cloruro a cloro molecolare, ma dovresti utilizzare acido solforico concentrato almeno al 98% --Samuele Madini (msg) 18:52, 21 set 2016 (CEST)
Nsomma, se c'aggiungi l'ojo ce poi condì l'insalata ;)--Flazaza (msg) 21:40, 21 set 2016 (CEST)
"Insalata all'acido solforico" mi suona un po' indigesta :) --Samuele Madini (msg) 07:22, 22 set 2016 (CEST)

Come si pronuncia il nome di questo gruppo?[modifica wikitesto]

Ciao a tutti! Domanda un po' stravagante. Come si pronuncia correttamente il nome di questo gruppo? 10cc --Marie de France (msg) 11:07, 22 set 2016 (CEST)

"Centilitro". ;-) -- Rojelio (dimmi tutto) 11:11, 22 set 2016 (CEST)
"ten cc", IPA: /tɛn'siːˈsiː/; lo puoi sentire qui all'inizio ("Graham Gouldman and Eric Stewart from 10cc") --Barbaking scusate la confusione!! 11:14, 22 set 2016 (CEST)
grazie :-) --Marie de France (msg) 21:54, 22 set 2016 (CEST)

Antartide è maschile o femminile?[modifica wikitesto]

Buondì! Come da titolo :) io l'ho sempre pensato maschile, ma ieri l'ho visto citato come femminile; online non sono riuscito a trovare nulla in proposito, sui dizionario che ho a casa non c'è (manca proprio il lemma, sono rimasto sconvolto); un sondaggio rapido fra i parenti dà risultati misti (con leggera prevalenza per il maschile). Qualcuno sa dove cercare la risposta? --Syrio posso aiutare? 14:13, 22 set 2016 (CEST)

Io l'ho sempre sentita al femminile, a dire il vero. Pure nella pagina di Wikipedia è considerata tale (L'Antartide è ricca di risorse minerarie; l'Antartide era divisa in due sezioni separate).--Matafione (msg) 14:20, 22 set 2016 (CEST)
Bella domanda... anche io l'ho sempre considerato maschile, intendendolo come "il continente Antartide". Però vedo ad esempio che sulla Treccani è usato il femminile ("tutta l'Antartide", "la regione Antartide"). @Matafione a dire il vero nella voce su wiki si usa un po' il maschile e un po' il femminile (es. "tutto l'Antartide" nel primo paragrafo). --Postcrosser (msg) 14:31, 22 set 2016 (CEST)
Femminile, dài! --Cloj 14:33, 22 set 2016 (CEST)
Fredda e tagliente come certe donne che ho conosciuto :-D--Threecharlie (msg) 14:51, 22 set 2016 (CEST)
Del resto, tutti i continenti sono femminili: la vecchia Europa, la lontana America, la calda Africa, ecc. Perché dovremmo fare un'eccezione proprio con la fredda e tagliente Antartide? --Lepido (msg) 19:02, 22 set 2016 (CEST)
@Lepido: per WP:ANALOGIA? :D L'Olivetti lo dà femminile (e io non me ne capacito). Vabbè, grazie per gli interventi! --Syrio posso aiutare? 20:48, 22 set 2016 (CEST)
Continenti trasformisti! La fredda Antartide ----> Il freddo continente antartico :-P --Retaggio (msg) 12:30, 23 set 2016 (CEST)
Non vorrei rompere le uova nel paniere, ma a questo punto la questione si estende anche all'Artide (anche se non è un continente)?. A latere, ho generalmente sempre considerato entrambi al maschile. --Umberto NURS (msg) 12:37, 23 set 2016 (CEST)
Politicamente l'Artide è divisa fra le sovranità russa, statunitense, canadese, danese e norvegese [1]. Ovviamente poi però c'è sempre il freddo artico, che è maschile e non si tocca... --Retaggio (msg) 12:48, 23 set 2016 (CEST)
Immagino di sì. Tra l'altro, qui si cita "alcune grammatiche sostengono che si abbia in italiano una regola semantica che assegna il genere femminile ai nomi di continenti; tuttavia sono documentati usi al maschile di Antartide"; ad esempio uno qui. Qui invece è femminile. Adesso provo a chiedere alla Crusca, vediamo se mi rispondono! --Syrio posso aiutare? 12:56, 23 set 2016 (CEST)
Attento a non generare un nuovo caso "petaloso" ^^ --Postcrosser (msg) 12:59, 23 set 2016 (CEST)
.Syrio, non è che l'esempio riportato sia stato desunto (ahinoi) proprio dalla falla wikipediana di cui dianzi? --Cloj 14:58, 23 set 2016 (CEST)
Europa, Asia, Africa, America, Oceania, Ishtar, Aphrodite, Lada, Arabia, Margaritifer, Noachis, Xanthe... sono tutte Terrae, quindi decisamente femminili: perché mai l'Antartide dovrebbe fare eccezione? L'Artide non è una Terra, quindi non saprei.... --Nungalpiriggal (msg) 20:40, 23 set 2016 (CEST)
Beh, ma terra è un termine usato in esogeologia, non per i continenti terrestri, i cui nomi tra l'altro predatano di parecchio l'esogeologia stessa. @Cloj, non ho capito quale esempio intendi... --Syrio posso aiutare? 21:04, 23 set 2016 (CEST)
Sì, ma il termine esogeologico terra è mutuato da terra emersa, che si riferisce ai continenti del nostro pianeta. C'è poi un discorso inequivocabilmente etimologico. Antartico è un aggettivo che deriva dal greco ἀντ- (opposto) + ἀρκτικός (relativo all'orso/a) e come tutti gli aggettivi si declina in greco in maschile, femminile e neutro, ma Antartide è un sostantivo che a sua volta in greco si scrive ἀντ- (opposto) + ἀρκτις (cosa, entità relativa all'orso/a) ed è in greco un sostantivo femminile singolare e che una volta trasposto in italiano conserva il genere femminile come tutte le parole greche che terminano in -τις (cariatide, carotide, epiglottide, agrostide...). --Nungalpiriggal (msg) 07:56, 24 set 2016 (CEST)
Ovviamente Mariottide fa eccezione :-) --Nungalpiriggal (msg) 08:13, 24 set 2016 (CEST)
Maronna, mi hai convinto! Speriamo comunque in un responso della Crusca, anche! --Syrio posso aiutare? 08:57, 24 set 2016 (CEST)
In ogni caso la lingua italiana, come tutti gli idiomi, è in costante cambiamento, quindi non ci dobbiamo meravigliare se prima o poi fosse corretto anche il genere maschile per Antartide. Prendi il caso di clitoride: per le stesse ragioni etimologiche di Antartide (derivazione dal greco) è un sostantivo femminile ma l'uso (inizialmente scorretto) ne ha fatto prevalere col tempo, prima in francese e poi in italiano, il genere maschile, come giustamente fa notare la voce di it.wiki. --Nungalpiriggal (msg) 09:39, 24 set 2016 (CEST)

quanta distanza si percorre a cavallo in un giorno?[modifica wikitesto]

--93.148.157.143 (msg) 11:21, 25 set 2016 (CEST)

Be' dipende da una miriade di fattori : razza e allenamento del cavallo, carico che deve trasportare, tipo di terreno e condizioni meteo, se si tratta di un solo giorno di viaggio (quindi il cavallo può anche stancarsi) oppure di vari giorni (il cavallo non deve stancarsi troppo nei singoli giorni..), se puoi cambiare il cavallo durante il viaggio (come le staffette del passato)...
In linea di massima, nei trekking a cavallo di più giorni si parte da 30-40 km al giorno; in condizioni ottimali le marce della cavalleria militare potevano arrivare a 50-60 km al giorno; nei giochi di ruolo fantasy si considera la distanza massima per un cavallo leggero e poco carico di 70 km al giorno; record di cavalcate di un giorno possono superare i 120 km. Può essere interessante questo sito. --Postcrosser (msg) 11:45, 25 set 2016 (CEST)

film interativi[modifica wikitesto]

sul web si trova il termine film interattivo, ma cosa lo differenza dai videogiochi d'avventura o altri generi di videogioco?

--79.56.177.35 (msg) 13:48, 26 set 2016 (CEST)

Tunnel in corsica[modifica wikitesto]

Da Piombino alla Corsica, passando per l'Elba non dovrebbe esserci molta più distanza che Helsinki-Tallin, la Manica, l'Øresund o lo Tsugaru. È mai stato proposto di fare un tunnel lì, eventualmente collegando anche la Sardegna? Quali sarebbero gli ostacoli? --Nickanc ♪♫@ 21:39, 27 set 2016 (CEST)

Nessun ostacolo a progettare un qualsiasi Jac-Tunnel se, purtroppo, il suo massimo ideatore non fosse morto prima del tempo. --Pracchia 78 (scrivimi) 22:15, 27 set 2016 (CEST)
Bho... forse il fatto che realizzare un tunnel sottomarino dove il fondale raggiunge i 500-600 metri di profondità è un po' più complicato rispetto ad un punto dove il mare raggiunge si e no i 50 metri. E che i treni del tunnel della Manica contano circa 20 milioni di passeggeri l'anno, mentre un ipotetico tunnel tra Toscana e Corsica potrebbe contarne forse mezzo milione (stima molto a spanne contando che la corsica ha 300.000 abitanti che raddoppiano durante l'estate, ma immagino la maggior parte arrivino dalla Francia). Insomma i volumi di traffico di sicuro non giustificherebbero l'investimento. --Postcrosser (msg) 22:59, 27 set 2016 (CEST)
Però collegherebbe anche la Sardegna... --Captivo (msg) 01:16, 28 set 2016 (CEST)
Se non sbaglio, a parte qualche goliardata/pesce d'aprile, mi pare che in passato si sia davvero proposto di fare un ponte o un tunnel sottomarino tra Sardegna e Corsica. --Holapaco77 (msg) 10:08, 28 set 2016 (CEST)

Anguria fresca[modifica wikitesto]

È vero che un modo per mangiare l'anguria fresca, anche senza averla tenuta in un luogo freddo, è quello di tagliarla in fette molto sottili? Se sì, perché?.--R5b43 (msg) 15:41, 29 set 2016 (CEST)

Non ho mai provato ma concettualmente fette più sottili -> più evaporazione -> maggior dispersione di calore. --Vito (msg) 17:54, 29 set 2016 (CEST)
[× Conflittato]Vero, perché più la fetta è sottile e più la percentuale di acqua libera contenuta nel frutto potrà evaporare, dal momento che aumenta il rapporto superficie/volume (l'evaporazione è un fenomeno superficiale, non di bulk), raffreddando quindi la temperatura della fetta di anguria (le molecole di acqua che passano alla fase gassosa sottraggono calore al corpo)--Samuele Madini (msg) 18:03, 29 set 2016 (CEST)