Wikipedia:Oracolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Torna a inizio pagina ↑
Abbreviazioni
WP:O

L'oracolo

Attenzione!!!

Hai già provato a fare una ricerca...?

 

Cos'è l'Oracolo?
  • Se ci sono informazioni che non riesci a localizzare sull'enciclopedia, o hai domande su contenuti che normalmente potresti trovare su un'enciclopedia ma non trovi su Wikipedia, prova a lasciare un messaggio qui.
  • Non c'è alcuna garanzia che le risposte che ti vengono fornite siano corrette, né che qualcuno ti risponda.
  • Alcune risposte potrebbero essere accompagnate da ironia e voglia di scherzare, che non vanno scambiate per intento apertamente derisorio: qui non morde nessuno.
  • Se in seguito trovi la risposta alla tua domanda qui o in altra sede, per favore aggiungi alle voci relative le informazioni mancanti, aiutando Wikipedia a crescere e diventare sempre più completa.
  • Le risposte alle tue domande vengono scritte in questa pagina, dove resteranno visibili per alcuni giorni; in seguito verranno spostate nell'Archivio dell'Oracolo.
  • Per favore, non lasciare il tuo indirizzo e-mail: Wikipedia è pubblicamente consultabile e rischi di ricevere posta indesiderata.
  • Firma sempre i tuoi messaggi con 4 tildi: ~~~~ (vedi anche Aiuto:Firma).


Filosofo greco l'uomo visto chiuso in una caverna che vive la vita indirettamente perché riflessa da uno specchio nel buio della caverna.[modifica wikitesto]

--83.225.40.161 (msg) 10:10, 6 mar 2016 (CET)

˙ɐuɹǝʌɐɔ ɐllǝp oınq lǝu oıɥɔɔǝds oun ɐp ɐssǝlɟıɹ éɥɔɹǝd ǝʇuǝɯɐʇʇǝɹıpuı ɐʇıʌ ɐl ǝʌıʌ ǝɥɔ ɐuɹǝʌɐɔ ɐun uı osnıɥɔ oʇsıʌ oɯon,l oɔǝɹƃ oɟosolıɟ --ValterVB (msg) 10:54, 6 mar 2016 (CET)
[@ ValterVB]Perchè vedo il testo del tuo intervento capovolto? Come hai fatto?--StefBiondo 13:41, 6 mar 2016 (CET)
Flip Text o UpsideDown – Effetto Specchio – Scrivere al contrario – Scrivere sottosopra è il primo che ho trovato --ValterVB (msg) 14:54, 6 mar 2016 (CET)
Bello, funziona anche da traduttore: mettendo il testo "specchiato" viene dritto. Comunque io guarderei la voce Mito della caverna --Lepido (msg) 15:00, 6 mar 2016 (CET)

patriarchi ortodossi[modifica wikitesto]

Ho cercato su wikipedia ma nessuna voce lo specifica, come vengono eletti o mominati i patriarchi ortodossi? --82.55.93.33 (msg) 14:54, 8 mar 2016 (CET)

Ciascun patriarca viene eletto dal Santo Sinodo (cioè dal collegio dei vescovi) della rispettiva chiesa di appartenenza. --Sesquipedale (non parlar male) 17:25, 8 mar 2016 (CET)

Avviso per il personale del front office ;) - Possibili problemi tecnici[modifica wikitesto]

Questo è un avviso per chi risponde a domande tecniche:

Il team degli operatori di sistema sta pianificando una modifica importante ai server, prevista (molto) approssimativamente per martedì 22 marzo 2016. Uno dei possibili risultati che può succedere è che tutte le wiki saranno in modalità sola lettura per un breve periodo, forse inferiore ai 15 minuti per tutti gli utenti. Sarà possibile leggere le pagine, ma non modificarle. "Tutte le wiki" significa tutte le wiki di WMF, non solo Wikipedia, e potrebbe interessare alcuni siti correlati, quali Wikimedia Labs (incluso Tool Labs). Si verificherà inoltre un aggiornamento non di emergenza del software MediaWiki in quell'occasione.

Molti dettagli sono ancora da decidere, ma vi chiedo di diffondere adesso la notizia tra amici e contributori. Questo verrà menzionato su m:Tech/News (iscrivetevi ora! ;-)) e attraverso i soliti canali per operatori, ma il 99% degli utenti non leggono questa pagina e meno contributori su altri progetti vedranno questa nota. Se sei attivo su altri progetti o parli in altre lingue, condividi la notizia con i contributori degli altri progetti in modo tale che, qualunque cosa accada, la maggior parte delle persone venga a conoscenza che tutto tornerà online entro 10 o 15 minuti.--Pierpao.lo (listening) 07:37, 10 mar 2016 (CET)

Stemmino tedesco[modifica wikitesto]

O sommo Oracolo, ho trovato un Playmobil con uno stemmino strano. In pratica da un lato (sinistro) ci sono le stelle dell'Unione europea, dall'altro lo stemma della Germania. Penso che sia delle Guardie di Frontiera, ma non sono certo. Idee?


--Sciking - El Trani del Sciking 00:40, 11 mar 2016 (CET)

Se per "Guardie di Frontiera" intendi il Bundesgrenzschutz (concetto un po' meno bellicoso...), la risposta è no.
Se intendi la Bundespolizei, che dal 2005 ha i compiti che prima aveva il Bundesgrenzschutz (che da allora non esiste più), la risposta è no.
Anche la segnaletica ai confini non è questa, bensì un cartello con le dodici stelle e al centro la scritta "Bundesrepublik Deutschland".
Come vedi in Italia la bandiera italiana e quella europea insieme davanti a edifici pubblici, in Germania la cosa è analoga; la terza bandiera è quella del Land. Ma sono tre bandiere, tre pezzi di stoffa...
Non essendo Playmobil una emanazione dell'Ufficio Estero tedesco (sì, il ministero tanto importante porta questo nome molto modesto), bensì una ditta privata, potrebbe significare qualsiasi cosa o il suo contrario... --NfdA (msg) 18:41, 12 mar 2016 (CET)
Aggiungo: Curiosità - esiste un logo ufficiale tedesco che unisce non le stelle europee, ma delle stelle europee (stilizzate, in quanto i colori non coincidono e in quanto non sono 12, bensì 9) a un simbolo tedesco ufficiale, che però non è lo stemma, bensì il tricolore, stilizzato anch'esso. Si tratta del logo dell'amministrazione della dogana federale tedesca, qui ridisegnato ad usum vicipaediae:[1]. --NfdA (msg) 20:56, 12 mar 2016 (CET)

Etimologia di Avio[modifica wikitesto]

Su Wikivoyage è stata posta una domanda più enciclopedica che turistica, relativamente all'etimologia del nome del comune in oggetto. Quindi chiedo supporto qua per rispondere all'utente che ne ha fatto richiesta. PS La risposta potrebbe essere anche aggiunta per completezza alla pagina del comune. Grazie, --Andyrom75 (discussioni) 09:12, 11 mar 2016 (CET)

Dunque, ho trovato qualcosa (interpretazioni discordanti, però):
  • "Per l'esame della romanità di un territorio i nomi di luogo più significativi rimangono gli antropotoponimi, che hanno la loro origine etimologica nei personali" (cfr) [...] "Come Avio, Cei, Marco" ecc. (cfr); quindi dice che il nome di Avio viene da un nome di persona romano, ma non dice quale
  • " Il toponimo deriva dalla Valle, che dà il nome anche al Monte (2962 m), al Lago (1 907 m) [...] Sull'etimologia non si hanno sicure indicazioni. Alcuni, come il Täuber [17, 329] ed il Fusco [7, 29], pensano che il toponimo derivi dalla voce pre indo-europea aba o ava= acqua, altri che sia una aferesi di labes= frana, altri infine che sia una corruzione della voce dialettale diavolo o aola = aquila" (cfr anteprima in due pezzi qui e qui)
La seconda mi sembra più plausibile, ma appena posso cerco altre informazioni. --Syrio posso aiutare? 09:41, 11 mar 2016 (CET)
C'è anche questo: "Altri nomi di paesi hanno avuto origine da quelli latini come, a esempio, Avio da Advius che vale per luogo sulla via e Zevio da Devius, luogo fuori dalla via." (cfr anteprima in due pezzi, qui e qui). --Syrio posso aiutare? 10:12, 11 mar 2016 (CET)
Sono etimologie piuttosto incerte, ricostruite sulla base di un misto di evidenze e illazioni per "tappare i buchi". :-) Quella di Zevio, per esempio, se non ricordo male era un'ipotesi che aveva preso piede un secolo o due fa, cui se ne affiancò in seguito un'altra che godeva di maggiori riscontri documentali (derivazione dal nome dei Gepidi, che vi si erano stabiliti al tempo dei Longobardi). Fonte: antichi ricordi dal tempo delle elementari, da prendere con le pinze (Zevio è il mio paese natale :-) ). -- Rojelio (dimmi tutto) 15:29, 11 mar 2016 (CET)
Sì, quando da tre fonti cavi cinque ipotesi diverse, qualche dubbio che di fatto l'etimo sia ignoto ti viene. --Syrio posso aiutare? 16:00, 11 mar 2016 (CET)
Comunque [@ Syrio], se ho bisogno di scavare e ravanare nelle fonti, vengo da te :-) --Amarvudol (msg) 16:24, 11 mar 2016 (CET)
Io amo fare queste cose ^^ --Syrio posso aiutare? 18:52, 11 mar 2016 (CET)
« Àvio (Tn). Attestato nell’845 nella forma Avi, rimasta nella dizione locale, non si spiega da un latino avius (?) ‘senza strada’ o ‘fuori di via’ com’è stato proposto in passato, ma da un gentilizio latino Avius senza suff. »
(AA. VV., Nomi d'Italia : origine e significato dei nomi geografici e di tutti i comuni, p. 57, Istituto geografico De Agostini, Novara 2006, ISBN 88-511-0983-4)

GJo ↜↝ Parlami 18:08, 11 mar 2016 (CET)

LicWIKId staking - Esperimento di scienza e ingegno - chi mi aiuta[modifica wikitesto]

Vorrei fare un Liquid staking per i bambini e per metterla su Commons, manca, ovviamente ringraziando pubblicamente l'Oracolo. La versione base su internet è patendo dal più denso:

  • Dark corn syrup: non so cosa sia Sembra un mago cattivo di Harry Potter ma lo sciroop d'acero o il miele fungono.
  • Detersivo
  • Acqua
  • olio vegetale
  • Un qualche tipo di alcol

Versione a sette

  • miele
  • sciroppo
  • Detersivo
  • acqua
  • olio vegetale
  • alcool
  • lamp oil

Domande

  1. L'acol denaturato è più leggero dell'olio vegetale?
  2. cosa è il lamp oil? Si trova in giro?
  3. Per una versione a tre liquidi e tre solidi, conocete un legno o materiale più pesante dell'acqua e più leggero del miele o un liquido che si trovi molto pesante. Cosa galleggia sempre di solido sull'olio o sull'alcol? Grazie--Pierpao.lo (listening) 11:42, 13 mar 2016 (CET)
Rispondo alla 2: se il "lamp oil" è l'olio da lampada, allora sì, si trova in giro :-) Non so se l'olio di paraffina sia più leggero dell'alcol, ma potrebbe... --Lepido (msg) 15:09, 13 mar 2016 (CET)
1) Si. L'alcol etilico denaturato pesa meno di 8 etti/lt, l'olio si semi più di 9.
2) Cosa galleggia sull'alchool? Un tappo di sughero, la corteccia delle piante, la carbonella da griglia, erba e fiori, buona parte dei legni essicati, noci e arachidi (chiuse), il polistirolo (almeno finchè non si scioglie)...--StefBiondo 20:06, 15 mar 2016 (CET)

traduzione di termine tedesco[modifica wikitesto]

Buondì! Qualcuno sa come potrei tradurre in italiano il termine de:Pfleger (Mittelalter)? Da quel che ho capito era un persona che amministrava la difesa di un castello. --Syrio posso aiutare? 13:27, 13 mar 2016 (CET)

Ma per tradurre la pagina? Mi sembra un RO o comunque che mischia capre cavoli e albicocche . Poi forse esiste un nome italiano per quel personaggio ma non credo sia definibile una traduzione e poi che avessero le stesse funzioni è tutta da vedere. Già la voce parla di Castelli e Monasteri. Io parlerei al progetto storia spiegando bene i tuoi scopi.--Pierpao.lo (listening) 14:02, 13 mar 2016 (CET)
No, devo capire che lavoro faceva il babbo di de:Johanna von Isser Großrubatscher. --Syrio posso aiutare? 14:05, 13 mar 2016 (CET)
Nella prima pagina dice che nel basso medioevo divenne un pubblico ufficiale e la Johanna era del 1800 quindi sicuramente non faceva la guardia del castello nella nota della pagina di Johanna dice infatti faceva il giudice del Land Landrichter.--Pierpao.lo (listening) 14:16, 13 mar 2016 (CET)
magari chiedi al progetto storia anche quello tedesco le funzioni del Pfleger nell'austria del 1800--Pierpao.lo (listening) 14:22, 13 mar 2016 (CET)
Ah, grazie, non avevo letto la nota. Facciamo che scrivo magistrato. --Syrio posso aiutare? 14:31, 13 mar 2016 (CET)
Te possino... :) --Pierpao.lo (listening) 14:48, 13 mar 2016 (CET)
L'Austria del 1800 non è precisamente il medioevo, vero?
Giudice del Land - la WP in lingua tedesca spiega proprio come siano contrapposte le funzioni di Landrichter e di Pfleger. Attenzione che non è il significato di "Land" che sentiremo in TV fra due ore esatte...
Tutto l'articolo linkato spiega il termine e il suo sviluppo - solo per questo si sconsiglia di tradurlo con una sola parola, no?
La nota 1 nell'articolo di quella tale Johanna fa cenno all'uso specifioo, "Kombination eines Landrats und Amtsrichters"...
In generale direi che un "Ostacolo" nel quale chi dà una spiegazione neanche ottiene un "grazie", riduce presto la cerchia dei potenziali collaboratori, oracolando sempre meno... --NfdA (msg) 16:02, 13 mar 2016 (CET)
Se ti riferisci a me, "grazie" mi risulta di averlo scritto. Nel merito, tradurre come "magistrato" quindi è corretto? --Syrio posso aiutare? 16:12, 13 mar 2016 (CET)
Se ti riferisci a me NfdA ho ringraziato per altre vie--Pierpao.lo (listening) 16:46, 13 mar 2016 (CET)
No.
No.
Tre domande più su un certo "--Sciking - El Trani del Sciking" fa lavorare altri senza nemmeno dire "ricevuto". Quindi la voglia di leggersi testi estremamente complessi come de:Pfleger (Mittelalter) e di tradurre poi i concetti ancora più complessi, viene a scemare un po'. --NfdA (msg) 14:57, 23 mar 2016 (CET)

Film con zombie (?)[modifica wikitesto]

Caro Oracolo, ieri sera guardavo una puntata di NCIS e al vedere l'attore Matthew John Armstrong mi è venuto in mente un ricordo che non riesco a contestualizzare e sto impazzendo; ho prima di tutto controllato la sua filmografia ma non trovo nulla che risponda al mio dubbio, quindi ho il sospetto che l'oggetto del mio ricordo impreciso sia un attore che assomiglia a Matthew John Armstrong. Dunque, il ricordo è questo: un personaggio si trova a essere non-morto (non so dire se sappia di essere redivivo o no) e man mano che il tempo passa presenta sempre maggiori segni di rigidità, decomposizione, fino a parlare male o perdere pezzi. Non credo si tratti di un horror classico, piuttosto di una sorta di commedia. Più di così non saprei cosa aggiungere: è una mission impossible risalire al film che ho in mente? --Ghess-hu? (Indovina chi) 10:32, 14 mar 2016 (CET)

Un film sugli zombie. Che problema c'è? Se vuoi anche la ricetta della pietra filosofale o la soluzione della pace in medioriente o il cellulare di Belen Rodriguez basta chiedere, non ti fare problemi. Fatti un giro qui en:Category:Zombie films e qui Category:Film di zombie. Se non trovi la strada del ritorno fai una richiesta qua WP:RAA.. Prima della mezzanotte  :)
--Pierpao.lo (listening) 11:01, 14 mar 2016 (CET)
Un film con una trama del genere che mi viene in mente è La morte ti fa bella, ma non mi sembra che ci fosse Matthew John Armstrong tra i personaggi. --Postcrosser (msg) 11:10, 14 mar 2016 (CET)
Il web dice che Matthew John Armstrong assomiglia molto a Michael C. Hall nella cui filmografia c'è six feet under. L'indizio ti aiuta?--Flazaza (msg) 16:27, 14 mar 2016 (CET)
@Pierpao.lo: temo non fosse prettamente un film di zombie, non è il mio genere e le categorie relative le ho controllate dopo aver guardato la filmografia dell'attore.
@Postcrosser: hai azzeccato il genere, potrebbe anche essere quel film, devo rinfrescarmi la memoria :)
@Flazaza: escludo Six feet under, ma non l'attore, devo controllare la filmografia.
Intanto grazie a tutti per gli spunti :) --Ghess-hu? (Indovina chi) 17:53, 14 mar 2016 (CET)
Un film la cui trama vagamente ricorda gli elementi che citi è My Boyfriend's Back (in italiano Fantasma per amore), una commedia in cui il protagonista torna in vita e cerca di re-inserirsi come zombie. Si dice esplicitamente che verso la fine arriva ad andare letteralmente in pezzi per la decomposizione (un dettaglio che manca in molti film basati su varianti di zombie), il che mi lascia ben sperare. -- Rojelio (dimmi tutto) 19:10, 14 mar 2016 (CET)

Trovare release Windows 10[modifica wikitesto]

In Windows 10 è riportato che la release corrente è la 10.0.10586.164. Fino a 10586 ci arrivo pure io, ma dove vado a guardare per sapere anche i numeri successivi (164)? --93.34.228.189 (msg) 19:10, 15 mar 2016 (CET)

Se intendi sul tuo stesso computer, se non ricordo male (vado a memoria, non ho un Windows sotto mano, in questo momento) lo si trova nella panoramica del sistema che si raggiunge selezionando "proprietà" sull'icona delle "risorse del computer".
Se invece intendi proprio l'ultima release disponibile in generale, direi che la fonte più autorevole sia http://windows.microsoft.com/en-us/windows-10/update-history-windows-10. -- Rojelio (dimmi tutto) 20:17, 15 mar 2016 (CET)
Per visualizzare la release precisa precisa del proprio O.S. esegui il programma Winver (anche da prompt dei comandi) --Lepido (msg) 20:32, 15 mar 2016 (CET)
In powershell [System.Environment]::OSVersion.Version--Abisys (msg) 17:50, 19 mar 2016 (CET)

Chi è Jasper o'Clery della Marvel?[modifica wikitesto]

Nella serie tv "Daredevil" nell'episodio 4 della seconda stagione su di una lapide appare il nome "Jasper o'Clery". Sapete dirmi di chi si tratta? --93.147.178.237 (msg) 16:03, 19 mar 2016 (CET)

Unico risultato utile che ho trovato qui: and the tombstone Frank is leaning on towards episode's end has the name Jasper O'Clery, who is nobody (as far as I can tell). --Syrio posso aiutare? 17:45, 19 mar 2016 (CET)
Grazie mille :) --5.89.92.213 (msg) 18:45, 22 mar 2016 (CET)

Identificazione ornitologica[modifica wikitesto]

Non sono un esperto, nei pressi di un laghetto della Toscana interna ho avvistato un uccello dal piumaggio bianco, delle dimensioni di una rondine o poco più grande, con la coda a ventaglio e con la zona del becco e degli occhi nera. Non ho fatto una foto. Cosa potrebbe essere?--Carnby (msg) 13:38, 21 mar 2016 (CET)

Boh, proviamo per approssimazioni successive. :-) Partiamo dalla ballerina bianca: ci assomiglia? -- Rojelio (dimmi tutto) 14:25, 21 mar 2016 (CET)
Ricordi il suo comportamento? Ad esempio se volava e come (la ballerina ad esempio ha un tipo di volo molto caratteristico, che ricorda un po' il movimento oscillatorio delle onde), se era in acqua... Sei riuscito a vedere le zampe? Poteva essere tipo gabbianello? --Postcrosser (msg) 14:50, 21 mar 2016 (CET)
Il primo caso lo escluderei perché non ha il piumaggio bianco ma grigio o striato. Il secondo caso ci siamo come piumaggio ma la macchia nera mi sembrava più concentrata su becco e occhi.--Carnby (msg) 18:02, 21 mar 2016 (CET)
Questo è un beccapesci, un tipo di sterna. Non è molto comune, ma in Toscana a volte viene avvistato. Come volo ricorda i gabbiani comuni, ma più agile. Come dimensione però siamo un po' più grandi delle rondini. --Postcrosser (msg) 19:06, 21 mar 2016 (CET)
Pare proprio lui. Grazie!--Carnby (msg) 22:15, 21 mar 2016 (CET)

Fuso orario voci Wikipedia[modifica wikitesto]

Salve! La mia potrebbe sembrare una richiesta inconsueta, ma poiché a causa degli attentati odierni nella città di Bruxelles, i primi dei quali sono temporalmente collocati alle 07,58 circa, qualcuno ha fatto notare che sulla voce corrispondente in lingua inglese, la creazione della stessa è delle 07,39. Mi chiedevo quindi se l'orario di creazione della voce fosse quello del meridiano di Greenwich, o quello del Paese dal quale il contributo è stato inserito, e, in questo caso, se fosse possibile risalirvi. Grazie mille. Caterina Vittoria Filippi


--79.54.250.113 (msg) 16:42, 22 mar 2016 (CET)

Dovrebbero essere orari in Tempo coordinato universale, che corrispondono praticamente a Greenwich, quindi l'orario di inserimento di quella pagina è 8,39 ora italiana. --79.35.6.171 (msg) 17:26, 22 mar 2016 (CET)
Confermo quanto detto in precedenza: ho modificato una pagina della wiki inglese e nella revision history l'ora della modifica è un'ora indietro rispetto all'orario italiano/Central European Time. --79.35.6.171 (msg) 17:41, 22 mar 2016 (CET)
Gli utenti registrati possono, tra le preferenze del proprio account (sezione "Aspetto"), selezionare un diverso fuso orario in modo da visualizzare l'ora delle modifiche secondo il proprio orario locale, ma l'impostazione di base del software MediaWiki (e quindi suppongo sia anche quella usata d'ufficio per i visitatori non registrati) è quella di mostrare "l'ora del server", che come prassi consolidata di tutti i sistemi operativi seri (<coff coff>) è UTC, come correttamente riferito poc'anzi. -- Rojelio (dimmi tutto) 18:07, 22 mar 2016 (CET)
Però su Wikipedia in italiano mi pare che l'orario sia quello dell'Italia (parlo delle modifiche degli utenti non loggati). --5.170.8.81 (msg) 12:40, 26 mar 2016 (CET)

Manuale di dialettica[modifica wikitesto]

Ciao Oracolo, sto cercando un manuale di retorica o dialettica che fondamentalmente illustri le varie strategie di dibattito e le tecniche per argomentare una posizione. Facendo ricerche su wikipedia, sembrerebbe che questo tema sia soggetto ad aggiornamenti continui, perciò vorrei evitare libri come L'arte di ottenere ragione. -- Vegetable MSG 10:11, 23 mar 2016 (CET)

Io consiglierei La nobile arte dell'insulto di Liang Shiqiu, disciplina dialettica valida per ogni stagione... ;)--Flazaza (msg) 16:20, 23 mar 2016 (CET)

Le milanesi[modifica wikitesto]

Onniscente Oracolo. Sto per mettere mano alla voce Le milanesi sul libro di Giuseppe Marotta per ampliarla. Googlando ho trovato questo riferimento a una serie televisiva tratta dall'opera letteraria. Purtroppo non ho trovato molto sul presunto sceneggiato e sulla sua messa in onda. Anche l'Oracolo Vicario da me interpellato non ha saputo dirmi molto di più. Potresti aiutarmi? Grazie, a buon rendere.--Flazaza (msg) 19:08, 24 mar 2016 (CET)

Scudetto[modifica wikitesto]

Mi sono perso qualche cambiamento del regolamento della serie A. Se alla fine del campionato Juve e Napoli finissero a pari punti chi vince lo scudetto? Grazie mille. --93.147.178.165 (msg) 09:49, 26 mar 2016 (CET)

Serie A#Formula Per eventuali situazioni di parità nel punteggio, la formulazione della classifica finale verte sui seguenti criteri: punti conseguiti nei confronti diretti, differenza reti degli scontri diretti, differenza reti generale, maggior numero di reti segnate, sorteggio. --Abisys (msg) 10:02, 26 mar 2016 (CET)
Non sono più i tempi di quando, in caso di parità, lo scudetto veniva deciso allo spareggio... --L'oracolo nostalgico 11:47, 26 mar 2016 (CET)
Interessante. Grazie a entrambi :) Per me comunque era meglio lo spareggio. --93.147.178.165 (msg) 13:50, 26 mar 2016 (CET)

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi?[modifica wikitesto]

Da dove viene il detto "Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi?" e soprattutto perché c'è tale detto, se tradizionalmente anche Pasqua (e Santo Stefano e Lunedì dell'Angelo) si passano in famiglia? (Anche perché, a parte per pochissimi ricchi, il turismo è un fenomeno decisamente recente, tradizionalmente non si facevano settimane bianche o vacanze pasquali).


--5.170.8.81 (msg) 12:39, 26 mar 2016 (CET)

E anche attualmente .... Pasqua e Pasquetta a casa, pranzo in famiglia per l'83% degli italiani --5.170.8.81 (msg) 12:47, 26 mar 2016 (CET)
Per domande come questa consiglio di rivolgersi direttamente all'altro Oracolo... --L'Oracolo reindirizzante 15:45, 26 mar 2016 (CET)
Ma cercando non avevo trovato niente,se non ad esempio quell'articolo che avevo indicato e che semmai smentisce il detto; o spiegazioni tautologiche che è perché le feste di Natale si passano in famiglia, quelle di Pasqua con chi si vuole (ma 1) è vero?!? 2) resterebbe comunque da capire il perché). --5.170.12.87 (msg) 23:23, 26 mar 2016 (CET)
Cerca meglio, non fermarti alle cronache. --Captivo (msg) 23:56, 26 mar 2016 (CET)

Identificazione fiori e insetti[modifica wikitesto]

Buonasera! Con la primavera, tornano le mie domande naturalistiche :D Avrei bisogno di identificare due fiori e due/tre insetti:

  • Primo fiore 1, 2, 3, 4, 5 e 6
  • Secondo fiore, suddiviso per insetti che ci ronzavano sopra
    • Con vespe: 1, 2
    • Con api (o simili): 1, 2, 3, 4
    • Con un'altra ape, che mi pare diversa dalle precedenti (il didietro è più arancione, e non sembra avere quell'ingrossamento biancastro sul terzo paio di zampe: 1.

Grazie in anticipo :D --Syrio posso aiutare? 19:12, 26 mar 2016 (CET)

Il primo fiore può essere Hepatica nobilis?--Postcrosser (msg) 22:13, 26 mar 2016 (CET)
Uhm, il fiore è praticamente uguale, ma la foglia no, ha la stessa forma ma un motivo diverso (il che, per quanto ne so, può anche essere una variante della stessa specie). Comunque è chiaramente Hepatica. --Syrio posso aiutare? 14:23, 29 mar 2016 (CEST)
Eccomi! Rientro volentieri dalla wikipausa per queste determinazioni:
1) è sicuramente Hepatica nobilis dato che è l'unica specie del genere presente in Italia
2) Vespa Polistes sp. su fiori di Viburnus tinus
3) Tutte api domestiche Apis mellifera
4) Sempre ape domestica, il rigonfiamento mancante sull'ultimo paio di zampe è dovuto al fatto che non aveva ancora raccolto il polline di molti fiori
Un saluto--l'etrusco (msg) 23:40, 29 mar 2016 (CEST)
Fantastico, grazie mille! :D --Syrio posso aiutare? 23:48, 29 mar 2016 (CEST)

MediaFire[modifica wikitesto]

Fino a poco tempo fa i documenti che avevo caricato su MediaFire erano conpletamente leggibili online. Ora invece sono esclusivamente scaricabili (per leggerli devo fare il download). Qualcuno sa cos'è successo? --93.66.232.38 (msg) 20:18, 29 mar 2016 (CEST)

Trionfo e centrotavola[modifica wikitesto]

Qual è la differenza significativa tra un trionfo da tavola e un centrotavola. Grazie in anticipo. --Bigfan (msg) 13:30, 31 mar 2016 (CEST)

Centrotavola è un qualsiasi oggetto decorativo. Trionfo è una vera e propria scultura ornamentale, molto più sofisticata, elaborata e voluminosa. --Sesquipedale (non parlar male) 14:48, 31 mar 2016 (CEST)
ok, e sulla wikidata, il trionfo da tavola può essere collegato qua, non? --Bigfan (msg) 16:33, 31 mar 2016 (CEST)
Da wikipediano secondo me non sarebbe corretto ma vedendo l'argomento delle altre pagine direi di si. A titolo personale invece teorizzo che un trionfo per essere definito tale deve essere come minimo una teglia di salsiccia con le patate--Pierpao.lo (listening) 19:50, 31 mar 2016 (CEST)

Effetto del campo elettrico sullo spazio[modifica wikitesto]

Salve a tutti io avrei qualche dubbio sul concetto di campo elettrico. Chiaramente a livello analitico può essere paragonato per varie somiglianze al campo gravitazionale, che a livello fisico è costituito da una curvatura dello spazio dovuta alla presenza di una massa, e tutti gli altri corpi che, come quello sorgente, sono dotati di massa ne risentono. Il mio dubbio è riguardo quale effetto abbia il campo elettrico sullo spazio, ovvero quali proprietà di quest'ultimo siano alterate per generare un effetto variabile(attrazione/repulsione) --Lo.sfa98 (msg) 01:06, 2 apr 2016 (CEST)

Vediamo se ho capito la domanda. Tu chiedi: se il campo gravitazionale corrisponde a una curvatura dello spazio, a quale "deformazione" dello spazio corrisponde il campo elettrico? Per rispondere, bisogna intanto rettificare un po' di cose:
  • Il campo elettrico «a livello analitico può essere paragonato per varie somiglianze al campo gravitazionale»? No. Il campo elettrico coulombiano e il campo gravitazionale newtoniano sono molto simili dal punto di vista matematico, ma se paragoni la teoria del campo elettromagnetico (equazioni di Maxwell) e la Relatività Generale (equazioni di Einstein: il concetto di curvatura riguarda queste, non l'equazione di Newton) ci sono delle differenze molto rilevanti anche dal punto di vista "analitico" (quelle dell'elettromagnetismo sono equazioni lineari per un campo vettoriale, quelle della RG sono equazioni non lineari per un campo tensoriale, ecc.).
  • Il campo gravitazionale «a livello fisico è costituito da una curvatura dello spazio dovuta alla presenza di una massa»? No. L'interazione gravitazionale corrisponde a una curvatura dello spazio-tempo, non dello spazio tridimensionale (non è una sottigliezza);
  • «tutti gli altri corpi che, come quello sorgente, sono dotati di massa ne risentono». No. Questo è il punto centrale nella questione che poni: le traiettorie dei corpi nello spazio-tempo quadridimensionale (in assenza di altre interazioni oltre a quella gravitazionale) corrispondono a curve geodetiche e pertanto non dipendono dalla massa dei corpi. Anche le particelle di massa nulla (come i fotoni) risentono della curvatura dello spazio-tempo. La teoria di Einstein parte dalla constatazione che la forza di gravità si comporta a tutti gli effetti come una forza apparente (questo si chiama principio di equivalenza): l'accelerazione di gravità è indipendente dalla massa dei corpi.
  • L'interazione elettromagnetica non ha questa proprietà: ogni particella interagisce diversamente con il campo, a seconda della sua carica (l'accelerazione subita da un corpo carico, pertanto, dipende sia dalla carica che dalla massa del corpo). Per questa ragione fisica, l'effetto del campo elettromagnetico sul moto delle particelle non si può interpretare come risultato di una "deformazione" dello spazio-tempo. Nella tua domanda, tu avevi già colto il punto cruciale chiedendo quali "proprietà dello spazio" potrebbero «generare un effetto variabile (attrazione/repulsione)»: infatti, non potrebbero.
  • In realtà, il campo elettromagnetico ha un effetto sulla curvatura dello spazio-tempo. Quest'ultima dipende infatti dalla presenza di massa ed energia. Anche la densità e il flusso di energia del campo elettromagnetico, quindi, entrano nelle equazioni di Einsten come possibili "sorgenti" della curvatura: però non è questo che determina il moto di una particella carica nel campo elettromagnetico. Una particella carica interagisce direttamente con il campo elettromagnetico, e l'effetto indiretto attraverso il campo gravitazionale (che riguarderebbe anche le particelle prive di carica, peraltro) in confronto è assolutamente trascurabile.
Detto questo, si potrebbe ancora aggiungere che quasi un secolo fa fu proposta l'unificazione di gravitazione ed elettromagnetismo in una teoria che descrive la curvatura di un "iperspazio" di dimensione cinque: si chiama Teoria di Kaluza-Klein. Tuttavia si tratta di un modello teorico, che per vari motivi non si è affermato come possibile descrizione dei fenomeni fisici in questione. In quella teoria, peraltro, le equazioni del campo elettromagnetico assumono un significato "geometrico", ma non si deducono le equazioni del moto delle particelle cariche, quindi non sarebbe corretto dire che nel modello di Kaluza-Klein il moto delle particelle cariche deriva dalla curvatura dell'iperspazio.
Spero di aver capito il tuo quesito e che la risposta ti soddisfi. --130.192.208.4 (msg) 17:34, 2 apr 2016 (CEST)

E' la fine del mio computer?[modifica wikitesto]

Buonasera, oracoliani. Sebbene non abbia totalmente individuato il problema, ho il brutto presentimento che si sia rotto il "cosino" della fessura interna del pc, ove si inserisce il caricabatterie. (spero di aver reso l'idea...) Ora, se ci fosse accaduto, come si agisce in questi casi? E' possibile ripararlo in un qualche modo o comunque cercare un escamotage che mi permetta di far funzionare comunque il mio computer? O non c'è nulla da fare? Grazie mille in anticipo.--79.46.107.175 (msg) 14:53, 5 apr 2016 (CEST)

Io usai per quasi 2 anni un laptop come fosse stato un fisso (sempre con l'alimentatore attaccato). --Horcrux九十二 16:06, 5 apr 2016 (CEST)
Sì, ma il problema del richiedente è esattamente che non può più attaccare l'alimentatore, se ho ben compreso che si sta riferendo alla sua presa (tonda, con jack centrale che dovrebbe essere il "cosino" rotto). Ignoro come si possa sistemare, a parte ovviamente la sostituzione del pezzo. -- Rojelio (dimmi tutto) 18:59, 5 apr 2016 (CEST)
[↓↑ fuori crono] Pardon, anziché "caricabatterie" avevo letto "batteria" :-) --Horcrux九十二 10:01, 12 apr 2016 (CEST)
Secondo me gli fa falso contatto ovverosia contatto ogni tanto. Scommetto un caffè. Si può provare ad aprire e vedere se si può saldare ma ormai è roba dell'altro millennio con le saldature attuali--Pierpao.lo (listening) 20:43, 5 apr 2016 (CEST)
E' un problema molto serio: un falso contatto può danneggiare l'alimentatore interno del portatile, imponendo il cambio di scheda madre. Una soluzione artigianale efficace è quella di saldare sul pcb due cavetti con uno spinotto da far uscire dal foro o, cosa un po' più difficile, dissaldare per bene il connettore e sostituirlo. --Vito (msg) 20:51, 5 apr 2016 (CEST)
Una qualsiasi delle riparazioni suggerite richiede competenze che probabilmente 79.46.107.175 non ha (suppongo che se le avesse non avrebbe parlato di "cosino della fessura interna"). Sconsiglio qualsiasi tipo di azione, a meno che non sia disposto comunque a buttarlo.
I laboratori di assistenza ci stanno apposta, anche se a quanto pare non è così facile percepire come "equo" il loro costo rapportato al valore. --Captivo (msg) 21:47, 5 apr 2016 (CEST)
Mi sono informato leggermente meglio. Il mio computer è un modello ASUS. Il jack dell'alimentazione (il cosino, appunto) è incollato in questi modelli alla scheda madre oppure puo' essere ordinato e sostituito come componente separato?--79.46.107.175 (msg) 12:23, 11 apr 2016 (CEST)
Saldato in genere. Se il problema è che fa contatto ogni tanto può chiedere a qualche negozio di telefonia se c'è qualcuno bravo e non caro in saldature. Se non carica proprio potrebbe non essere il jack--Pierpao.lo (listening) 12:43, 11 apr 2016 (CEST)
Oppure puoi chiedere a un salumiere se sa saldare. O a un calzolaio, sempre se sa saldare. Ovviamente stai alla larga dai laboratori che riparano PC, questi ti tirerebbero sicuramente un pacco. Comunque ASUS è la marca (ovvero il fabbricante), non il modello, ma mi pare assodato che sia un portatile. Tuttavia mi sovviene all'improvviso il pensiero che ci siamo fissati sul connettore dell'alimentazione senza che tu abbia specificato i sintomi del computer, il che potrebbe portare a osservazioni interessanti. O a decidere che si debba chiedere a un medico nefrologo. Se sa saldare. --Captivo (msg) 00:52, 12 apr 2016 (CEST)
Captivo ho parlato dei negozi di telefonia perchè ormai le assistenze ufficiali in molti casi ti rispondono che se vuoi ti danno un computer nuovo senza garanzia ad un prezzo forfettario, che se l'ip non h risposto al tuo corretto suggerimento è che probabilmente, tu forse vivi in una grande città, vive in un piccolo centro e nei piccoli centri non solo sono spariti i centri di assistenza dei computer ma anche i negozi, ormai quasi tutti comprano i notebook nei centri commerciali, anche perchè i laboratori si sono convertiti ai telefonini e comunque chi è in grado di smontare un telefonino incastrato e incollato senza fare danni e saldarlo è sicuramente in grado di svitare qualche vite e fare una saldatura più semplice di quella richiesta per esempio per la slitta della sim--Pierpao.lo (listening) 07:36, 12 apr 2016 (CEST)
Stesso problema con il mio ASUS portatile. La batteria non caricava e il PC non si accendeva. Pensavo fosse il connettore. L'assistenza sconsigliava qualsiasi intervento (il PC non era più in garanzia). Portato da un riparatore cinese di cui Roma abbonda. Il guasto era nella scheda madre. Ovviamente non conveniva sostituirla. Con 50 € e un ponte ora il PC è diventato fisso, nel senso che viene alimentato ma la batteria non si carica. Surreale è stato il colloquio con il riparatore in romano/cinese per capire le modalità di intervento. ;)--Flazaza (msg) 08:08, 12 apr 2016 (CEST)
@79.46.107.175: In base a cosa dici che è proprio "il cosino ove si inserisce il caricabatterie"? Potrebbe essere qualcos altro, ad esempio il caricabatterie stesso, ad essersi guastato? --Horcrux九十二 10:05, 12 apr 2016 (CEST)

[ Rientro] Io non ho parlato di "assistenza ufficiale", quanto di "laboratori di riparazione PC", e se ne trovano. I negozi di telefonia, perlopiù in franchising, non riparano un bel nulla. Per chi non ha idea di quanto siano "stratificati" gli assemblaggi dei dispositivi compatti, suggerisco di visionare alcuni "teardown" su iFixit. --Captivo (msg) 11:19, 12 apr 2016 (CEST)

puma mangiano i propri figli?[modifica wikitesto]

Ne "Il corsaro nero" ho letto che i puma mangiano i propri piccoli ma cercando su internet non sono riuscito a trovare niente. È vero oppure era una vecchia credenza?--Malore (msg) 14:52, 6 apr 2016 (CEST)

[@ Malore] Domanda spostata in sede adeguata: lo sportello informazioni riguarda il funzionamento di Wikipedia (come peraltro espressamente scritto nella sua intestazione). -- Rojelio (dimmi tutto) 14:55, 6 apr 2016 (CEST)
[@ Rojelio] Grazie per avere spostato la domanda. Mi ero confuso e l'ho postata sullo Sportello Informazione invece che qui.--Malore (msg) 15:58, 6 apr 2016 (CEST)

I maschi dei predatori spesso uccidono i cuccioli non propri. Se invece una coppia di mammiferi uccida i propri figli mi sembra strano ma non sono esperto--Pierpao.lo (listening) 16:57, 6 apr 2016 (CEST)

differenza sitelink-interwiki[modifica wikitesto]

Ho visto che Wikidata usa il termine "sitelink" invece che interwiki (anche se li considera la stessa cosa). C'è una differenza tra i due termini? --Malore (msg) 14:24, 7 apr 2016 (CEST)

Incipit di https://www.wikidata.org/wiki/Help:Sitelinks: «Sitelinks (also known as interwiki links)...». -- Rojelio (dimmi tutto) 16:35, 7 apr 2016 (CEST)
Per questo ho detto che Wikidata li considera la stessa cosa. Subito dopo però scrive che sono dei link che da elementi di Wikidata vanno ad altri progetti Wikimedia (mentre i wikilink vanno da qualsiasi progetto a qualsiasi progetto). Ed in effetti la parola sitelink, al posto di wikilink, viene usata solo su Wikidata. Se c'è una differenza è sbagliato dire che sono la stessa cosa. Se sono la stessa cosa perché Wikidata li chiama in modo diverso?--Malore (msg) 17:05, 11 apr 2016 (CEST)
[@ Malore] Perché, come dico sempre essendo uno sviluppatore software, "il diavolo è nell'implementazione". XD
Per un programmatore c'è una differenza sostanziale tra i tradizionali interwiki e quelli di WikiData: i primi sono una speciale sintassi inserita direttamente all'interno della pagina che li contiene; i secondi sono record di un database che il software MediaWiki dei singoli progetti deve interrogare mentre "compone" la pagina richiesta. Lo scopo è il medesimo, ma richiedono codice distinto.
Per il comune mortale (l'utente), più interessato al risultato finale che all'implementazione, sono la stessa identica cosa, ovvero una tupla di tre elementi (progetto, lingua, titolo) dalla quale è possibile desumere il corrispondente link "http://<lingua>.<progetto>.org/wiki/<Titolo>". Il fatto che si possa indicare in due modi, direttamente nella voce in wiki-sintassi o tramite WikiData, è un mero "dettaglio implementativo".
Se proprio vogliamo fare l'analisi dettagliata del rapporto tra le entità in gioco e i loro nomi, dovremmo distinguere tre diverse entità:
  1. I link mostrati all'utente.
  2. La wiki-sintassi all'interno delle voci.
  3. I record del database WikiData.
1) sono i veri e propri "link interwiki" (significato); 2) e 3) sono "metodi di rappresentazione" di link interwiki (significante).
In particolare la rappresentazione 3) ha preso il nome di sitelink; nessuno ha mai sentito, storicamente, la necessità di dare un nome speciale a 2), anch'essi tradizionalmente chiamati semplicemente "interwiki", perché sino all'avvento di WikiData erano anche l'unico modo di esprimerli e sussisteva quindi una relazione 1:1 tra i link stessi e la loro rappresentazione in wiki-sintassi.
Quando chiedi quale sia la differenza tra interwiki e sitelink, c'è quindi un'ambiguità di fondo, da cui ritengo origini la tua insoddisfazione per la mia risposta (e per l'incipit di quella pagina di aiuto di WikiData):
  • Se parli della differenza tra 2) e 3) allora sì, la risposta è che sono due cose diverse, ovvero due distinti (ma equivalenti) metodi di definizione di link inter-progetto.
  • Se però, come reputavo più probabile, ti concentri sul prodotto finale (i link) dando per scontato e irrilevante il diverso modo di "scriverli", la risposta è che sono la stessa cosa. -- Rojelio (dimmi tutto) 17:59, 11 apr 2016 (CEST)
Ho capito, grazie per la completezza della spiegazione. Non sarebbe il caso almeno di accennare a questa differenza nella pagina di Wikidata?--Malore (msg) 18:56, 11 apr 2016 (CEST)
Ne dubito: sono considerazioni totalmente inutili ai fini di spiegare agli utenti come usarli. Aggiungi un sitelink qui, compaiono gli interwiki là. Il resto è filosofia. :-) -- Rojelio (dimmi tutto) 13:44, 12 apr 2016 (CEST)
Probabilmente per l'utente medio si, però chi vorrebbe capire meglio il funzionamento di Wikipedia come fa? Esiste una pagina, su un qualsiasi progetto, dove si approfondisce l'argomento o che almeno permette di comprenderlo meglio? Se esistesse basterebbe dire che il discorso è leggermente più complicato, anche se ininfluente dal punto di vista pratico e linkarla.--Malore (msg) 15:13, 12 apr 2016 (CEST)

Ma questi barano[modifica wikitesto]

Chester Drescher... una voce... apposta... per il cane della tata!!! E te credo che c'hanno 5.000.000 di voci st'infamoni. Vito... (questi burocrati quando ti si servono non ci sono mai) di' qualcosa di Wikipediano (cit.), tu che ne sei degnissimo e capace!!! Questi vogliono la guerra!!! Wikipediani ribellatevi!!! Da domani una pagina per ogni politico italiano partendo dai consiglieri di circoscrizione, una per ogni personaggio Rai, una per ogni avvocato... altre proposte? E vediamo chi vince--Pierpao.lo (listening) 23:56, 8 apr 2016 (CEST)

Meglio un cane attore che un attore cane --79.49.116.95 (msg) 01:20, 9 apr 2016 (CEST)
Di fronte al dilemma esistenziale, Catalano risponderebbe che è meglio un attore attore. --Captivo (msg) 02:44, 9 apr 2016 (CEST)
Basterebbe una voce per ogni monumento italiano e li famo neri... --Flazaza (msg) 19:53, 9 apr 2016 (CEST)
Flazaza non potresti avere più ragione--Pierpao.lo (listening) 12:39, 11 apr 2016 (CEST)

Procedure di arresto internazionali[modifica wikitesto]

Le forze dell'ordine di un determinato paese possono effettuare arresti e/o altre procedure tipiche del loro mestiere pur trovandosi in terra straniera? Se ad esempio un carabiniere si trova in Germania e vede una rapina puo' puntare la pistola contro di loro, arrestarli e poi consegnarli alla polizia tedesca?--Freebird73 (msg) 14:32, 9 apr 2016 (CEST)

Assolutamente no. Se una polizia deve arrestare qualcuno all'estero emette un mandato di cattura internazionale se esiste una convenzione per quel paese e l'arresto viene effettuato dalla polizia locale. Spesso le operazioni sono coordinate dall'interpol. Si chiama competenza territoriale.--Pierpao.lo (listening) 16:25, 9 apr 2016 (CEST)
Questo significa che non possono agire nemmeno nei casi di urgente e immediata necessità, pur essendo forze di polizia? La loro autorità non dovrebbe essere in qualche modo "universalmente" riconosciuta pure in altri paesi?--Freebird73 (msg) 17:46, 9 apr 2016 (CEST)
In generale, le forze dell'ordine straniere non hanno alcuna giurisidizione al di fuori del loro territorio nazionale e pertanto non possono arrestare nessuno in terra straniera (salvo particolari disposizioni contenute in trattati bilaterali: ad esempio, Piazza San Pietro fa parte dello Stato Città del Vaticano ma in virtù di una disposizione dei Patti Lateranensi la sua sorveglianza è attribuita alle forze dell'ordine italiane, che quindi possono operare al suo interno come se fossero in Italia); non esiste una autorità "universalmente" riconosciuta ai funzionari di polizia in ogni dove: l'uso legittimo della forza è la caratteristica che contraddistingue il soggetto "Stato", il quale ovviamente si serve (in condizioni normali) unicamente dei funzionari suoi propri.
Tuttavia, nel nostro ordinamento è riconosciuta ai privati la possibilità di operare un arresto di una persona sorpresa in flagranza di reato (se il reato è perseguibile d'ufficio), purché poi consegnino "senza ritardo" l'arrestato alle forze di polizia giudiziaria italiane (articolo 383 codice di procedura penale): teoricamente, un gendarme francese in vacanza a Sanremo può operare l'arresto di un rapinatore sorpreso con i soldi in mano all'uscita di una banca, purché subito dopo porti il suddetto alla più vicina stazione dei carabinieri; circa l'impiego della pistola da parte del gendarme, però, valgono le disposizioni generali sulla legittima difesa (articolo 52 codice penale) e non quelle più specifiche sull'uso legittimo delle armi (articolo 53 codice penale) che sono riservate ai pubblici ufficiali (italiani). --Franz van Lanzee (msg) 18:24, 9 apr 2016 (CEST)
Ci tengo a precisare (solo per chiarire) che un gendarme francese in vacanza a Sanremo ha gli stessi poteri, per restare nell'esempio, di qualsiasi altro cittadino francese in vacanza a Sanremo, così come qualsiasi cittadino italiano in Italia.--Malore (msg) 17:16, 11 apr 2016 (CEST)

eatfox[modifica wikitesto]

--151.72.23.41 (msg) 19:02, 9 apr 2016 (CEST)

se eatfox è un porting di firefox os è lo stai usando sul telefonino la risposta è: meglio android! :)--Pierpao.lo (listening) 19:09, 9 apr 2016 (CEST)

traduzione[modifica wikitesto]

cb La discussione proviene dalla pagina Aiuto:Sportello informazioni
– Il cambusiere --fringio · α†Ω 20:54, 9 apr 2016 (CEST)

Vorrei sapere la traduzione esatta della parola ebraica cacher, grazie Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 188.154.62.124 (discussioni · contributi) .

Casherut--Pierpao.lo (listening) 20:53, 9 apr 2016 (CEST)

Open proxy e closed proxy[modifica wikitesto]

Nelle voci di Wikipedia in inglese Proxy server e Open proxy viene fatta una differenza tra "open proxy" (accessibile da chiunque abbia una connessione internet) e "closed proxy" (accessibile solo all'interno di una rete interna). In italiano esiste una distinzione simile?

--Malore (msg) 17:34, 11 apr 2016 (CEST)

[@ Malore] purtroppo qui su it.wiki manca la voce Open proxy mentre il concetto di Closed proxy non è solitamente usato, si dice che non è un Open proxy. --Abisys (msg) 17:48, 11 apr 2016 (CEST)

come si chiamano i link in alto a destra[modifica wikitesto]

L'insieme dei link "username" (oppure "accesso non effettuato"), "discussioni", "prove", "preferenze", "beta", "osservati speciali", "contributi", "chat" ed "esci" ha un nome? Ho visto che su Wikidata vengono chiamati "opzioni utente" (dall'inglese "user options"), mentre su Mediawiki "link utente" o "collegamenti utente" (dall'inglese "user link"). Sugli altri progetti non ho controllato. Su Wikipedia hanno un nome?

--Malore (msg) 16:57, 13 apr 2016 (CEST)

Dal sorgente della pagina web si legge "Strumenti personali"; il nome è confermato anche in Wikipedia:Skin#Le parti della pagina (skin Monobook) e Aiuto:Scorciatoie#Elenco scorciatoie. --Horcrux九十二 17:03, 13 apr 2016 (CEST)
Inoltre "opzioni utente" non c'entra proprio nulla, essendo in riferimento al solo link "preferenze" e non all'intera collezione di link. -- Rojelio (dimmi tutto) 17:09, 13 apr 2016 (CEST)
[@ Horcrux92] Grazie mille
[@ Rojelio] Lo so, eppure li chiamano così--Malore (msg) 05:20, 17 apr 2016 (CEST)

emiliana borrelli[modifica wikitesto]

vorrei sapere perche è stata cancellata da wikipedia e quali sono le motivazioni Grazie per eventuali chiarimenti


--92.90.21.141 (msg) 23:33, 14 apr 2016 (CEST)

Senza le maiuscole, senza i punti! :-) Oltre ai motivi delle due cancellazioni leggibili in Emiliana Borrelli non si può sapere altro, magari bisognerebbe chiedere a chi l'ha cancellata. --93.49.250.124 (msg) 23:44, 14 apr 2016 (CEST)
Ottimo esempio di valente ricercatrice italiana che esercita la sua professione all'estero, ma dalla voce non traspariva nulla che potesse far pensare ad una rilevanza enciclopedica. La linea guida sugli scienziati si trova in Aiuto:Criteri di enciclopedicità/Scienziati: non è (ancora) stata approvata dalla comunità, ma può essere usata come esempio su cosa ci si dovrebbe aspettare da una voce simile. --Lepido (msg) 23:47, 14 apr 2016 (CEST)


Biblioteche italiane[modifica wikitesto]

Ritengo che la rimozione della voce https://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Pagine_da_cancellare/Biblioteche_italiane sia sbagliata. Non riesco a individuare le modalità con le quali la pagina è stata cancellata il 22 maggio 2015, le votazioni, e il relativo procedimento. Mi sembra che l'intento di proporre una classificazione ragionata delle biblioteche italiane, con la localizzazione e l'entità del materiale disponibile e alcune immagini rappresentative, sia più che congruo per le finalità di wikipedia e di carattere apertamente divulgativo ed enciclopedico: tra "biblioteche nazionali" e "biblioteche statali" vi è una diversa configurazione; le biblioteche storiche sono quelle di non recente apertura. Le voce alternative rimaste dopo la cancellazione della pagina "biblioteche italiane" (ad es. https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Biblioteche_d%27Italia), sono dei semplici elenchi del tutto insufficienti e privi di qualunque informazione. Non so il modo per ripristinare la pagina (ritengo sia stata bloccata: https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Wikipedia:Pagine_da_cancellare/Biblioteche_italiane&action=history) e non intendo entrare in contatto con l'amministratore che ha cancellato la pagina stessa. Prego un amministratore di verificare quanto sopra. Grazie, attendo notizie.


--Datrac (msg) 09:24, 16 apr 2016 (CEST)

Se non vuoi contattare l'amministratore, perché dovrebbe farlo per te il Sommo Oracolo? Scherzi a parte, la procedura di cancellazione semplificata è qui descritta. Nello specifico le motivazioni della cancellazione sono spiegate nella pagina da te linkata.--Flazaza (msg) 09:46, 16 apr 2016 (CEST)
(conflittato) Il motivo principale della cancellazione è la ricerca originale. Le finalità di Wikipedia sono quelle di proporre la fruizione gratuita di materiali già pubblicati e ritenuti rilevanti sulla base dell'autorevolezza delle fonti. Chi avesse le competenze e la credibilità per farlo, si faccia pubblicare da qualche testata di rilievo e così avrà posto anche in Wikipedia. --Captivo (msg) 09:53, 16 apr 2016 (CEST)

sostituto di attore teatrale[modifica wikitesto]

Vorrei sapere il nome ( gergale )dell'attore atto alla sostituzione dell'attore che all'ultimo momento non riesce ad andare in scena a teatro .... ( .....SALISCENDI ..... ???!!!! )


--82.56.32.253 (msg) 23:42, 19 apr 2016 (CEST)

Comodino, ci sono delle fonti anche su google libri, come qui ad esempio. --87.17.30.56 (msg) 16:52, 20 apr 2016 (CEST)

Motori di ricerca e localizzazione[modifica wikitesto]

Caro Oracolo, ho necessità di effettuare una ricerca di siti americani, ma ho il dubbio che Gugol (come altri motori di ricerca) mi indirizzi a pagine in un certo senso italianizzate: io vorrei effettuare la ricerca come se mi trovassi negli States, non so se mi spiego... Grazie --Ghess-hu? (Indovina chi) 11:50, 20 apr 2016 (CEST)

Se ho capito bene, dovresti usare questa ricerca, ovviamente riferita a Google. --Pracchia 78 (scrivimi) 15:04, 20 apr 2016 (CEST)
Dalla home page di gugol fai una ricerca. Dopo l'invio ti sia apre la pagina dei risultati. In alto a destra, accanto alla scritta Safe Search (quella che non ti fa vedere le donnine ignude) c'è un pulsante con una ruota dentata. Clicca. Seleziona nel menù a tendina Ricerca avanzata. Ora in questa pagina puoi impostare la ricerca per limitando i milionidimilioni di risultati a periodi specifici, siti, lingue o nazioni desiderate. Seleziona i filtri e invia. --Flazaza (msg) 16:27, 20 apr 2016 (CEST)
Grazie a entrambi :) --Ghess-hu? (Indovina chi) 08:34, 21 apr 2016 (CEST)
Prego.--Flazaza (msg) 17:37, 21 apr 2016 (CEST)

Titolo di un libro?[modifica wikitesto]

Era un libro edito da DeAgostini in cui un uomo doveva scegliere la futura regina di questo paese tra tre donne, di cui una aveva gli occhi di due colori diversi (che era anche l'unica ad avere poteri). Avete un'idea del titolo? (Spero che non sia una domanda fuori luogo) --2.40.51.14 (msg) 17:25, 25 apr 2016 (CEST)

Non preoccuparti, è proprio una domanda degna della Pagina dell'Oracolo! Quante volte le ho fatte io, ma stavolta provo a rispondere. In Graceling i personaggi con eterocromia hanno dei poteri, e in Italia guarda caso lo stampa DeAgostini. Però non l'ho letto e non so se c'è un tizio che debba scegliere una regina... --80.116.118.46 (msg) 21:51, 25 apr 2016 (CEST)
Grazie per la risposta! No, anche se facevano riferimento alla stessa leggenda credo, perché lui vedeva l'eterocromia come indizio di poteri. Mi pare che l'autore fosse un maschio e tra i personaggi c'era anche una donna indiana che spostava le cose col pensiero... Mi ricordo tutto ma non il titolo...--2.40.51.14 (msg) 22:11, 28 apr 2016 (CEST)

Inglese italianizzato[modifica wikitesto]

Cari wikipediani, buongiorno. Avrei una domanda: cosa s'intende per "Inglese italianizzato?" Sembra strano, ma non riesco ad ottenere una definizione univoca. Italianizzato in che cosa? Nella pronuncia? Nelle espressioni? Nella grammatica? La grammatica è identica in entrambe le lingue (Sogg. + Verbo + Compl.) quindi in che cosa? Ho notato tra l'altro che molti italiani si divertono a fare i maestrini con le lingue degli altri (come al loro solito) e questo certamente mi complica il lavoro.--Freebird73 (msg) 11:25, 27 apr 2016 (CEST)

Puoi dirci il contesto dove è stata usata l'espressione? --Syrio posso aiutare? 12:47, 27 apr 2016 (CEST)
Mi spiego meglio. Non è stata una situazione specifica. E' un chiarimento generale. Spesso sento dire che il vizio degli italiani è parlare un inglese con una grammatica italiana. Ora, questo cosa significa? Se io dico "Julie, I love you so much and I'd like staying with you forever" è una frase in inglese normalissimo, giusto? Così come (altro esempio random) "Everybody knows how much Science and Religion have two differents ways to analize the world". Cioè, sono frasi grammaticalmente corrette, che un qualunque madrelingua capisce e reputerebbe corrette. Il punto è: Se la grammatica è corretta e il senso pure, cosa s'intende per "inglese italianizzato", appunto?--Freebird73 (msg) 13:07, 27 apr 2016 (CEST)
Eh, bisognerebbe vedere il caso specifico. Sparando a caso, potrebbe essere ad esempio quando si sbaglia la composizione delle frasi interrogative (es. "Qualcuno ha visto il mio cappello?" tradotto con "Anyone did see my hat?" o "Anyone saw my hat?" anziché con "Did anyone see my hat?"). Io con "inglese italianizzato" però intenderei tutt'altro, cioè parole inglese adattate in italiano (alcuni esempi qui; io ho ben presente il vocabolario dei giochi online, con "droppare", "killare", "enchantare", "camperare", "cheatare", "ressare", "loggare" e "sloggare", e via dicendo). --Syrio
[↓↑ fuori crono] Se qualcuno dicesse "Julie, I love you so much and I'd like staying with you forever", è vero che un qualunque madrelingua capirebbe, ma nello stesso tempo non la reputerebbe come una frase corretta, così come l'altra non tanto "normalissima" frase in inglese dell'altro esempio "Everybody knows how much Science and Religion have two differents ways to analize the world". Quest'ultima, non è una frase corretta in inglese, anche se comunica un concetto comprensibile. Questi esempi sono forniti per sottolineare il punto e dimostrare un "inglese italianizzato"? Nel primo caso la frase corretta sarebbe "Julie, I love you so much and I'd like to stay with you forever". (uso del infinitivo dopo certi verbi tipo would like). La seconda frase può avere più soluzioni per diventare corretta, perché quello che la rende non naturale in inglese è legato al fatto che Science and Religion sono diventati antropomorfici, essendo i soggetti che fanno l'azione analyze. Mi scuso per la lingua un po' incerta, visto che sono madrelingua inglese. --Somatos08 (msg) 14:20, 27 apr 2016 (CEST)
Ecco, alla luce di cio' che hai detto, come si dovrebbero valutare questi errori? Cioè diventa più importante il contenuto o la sua espressione, nel momento in cui vi siano delle pecche? L'essere grammaticalmente pignoli paga oppure no?--Freebird73 (msg) 22:51, 27 apr 2016 (CEST)
[↓↑ fuori crono]Forse, se ho capito bene la natura generale della tua domanda, la risposta è il contesto! Specialmente per comunicazioni orali e informali, sarebbe il messaggio più che il formato che importa per essere sicura di aver comunicato bene. Ovviamente un caso contrario sarebbe nel contesto di una pubblicazione scientifica in lingua inglese, dov'è comprensibile perché il formato tecnico della lingua conta di più. Io personalmente, ho notato una differenza, in questi 10 anni. Adesso vedo che è diventato abbastanza accettabile l'uso della lingua inglese scritto che porta segni evidenti di una lingua latina tipo spagnolo, italiano o francese anche in ambito scientifico. Questi sono esempi di 2 contesti estremante diversi dove la differenza è chiara per quanto riguarda le esigenze del linguaggio sia per chi vuole esprimersi e per chi ascolta. Immagino che la difficoltà si trova in altri situazioni, più sfumati di contesto, dove le regole o le aspettative comunicative sono meno chiare o almeno non condivisi fra tutti i partecipanti. In questi momenti, il rischio è di essere sorpresa trovandosi criticata per 'errori' di formato che sembrano troppo pignoli. (Mi autocensura, e dico 'no comment' sugli insegnanti di inglese, non madrelingua inglese, che pretendono una esattezza / correttezza linguistica che anche a noi madrelingue sembra esagerata.) --Somatos08 (msg) 19:35, 28 apr 2016 (CEST)
Si però è anche vera la storia della grammatica un tipico esempio e che i britannici per dire è pessimo non dicono it's bad che è considerato assai rude ma it's not good e non ogni tanto come noi italiani diciamo "non va bene" ma molto più spesso. Un altro errore tipico è non mettere il soggetto. Is cold e non It's cold per "è freddo". Al contrario un altro errore tipico e usare gli articoli come in italiano. L'articolo in inglese non si usa mai in generale. Italians do it better. Si diceva prima che i nostri politici facessero conoscere la loro predisposizione a pagare le donne. Poi parlando di curiosità gli italiani hanno sempre inventato parole inglesi inesistenti, jogging parking autostop ecc ecc e sono riusciti addirittura a imporle. Se entravi a Londra in un negozio di intimo 20 anni fa e chiedevi un body ti prendevano per maniaco e chiamavano la pula. Siccome i produttori di body principali erano italiani adesso body è entrato anche sulle confezioni dei produttori inglesi (che fabbricano in china ma è una altra storia)--Pierpao.lo (listening) 13:34, 27 apr 2016 (CEST)
Provo a ipotizzare, non avendo in mente contesti specifici: potrebbe intendere che gli italiani tendono a non usare correttamente il "do" nelle domande visto che è un elemente grammaticale non presente in italiano? Tipo tradurre "Ti piace il gelato?" con "You like ice cream?"? Oppure inserendo gli elementi nel posto sbagliato della frase, traducendo ad esempio "Mi piace molto il gelato" come "I like very much ice cream" (invece che "I like ice cream very much") --Postcrosser (msg) 13:36, 27 apr 2016 (CEST)
La mia domanda è nata da una considerazione personale: quando parlo con gli stranieri il mio inglese è ben apprezzato (uno mi consiglio' addirittura di insegnare), mentre quando parlo con gli italiani, quest'ultimi hanno sempre qualcosa da ridire. A questo proposito, per evitare di uscire pazzo, avevo chiesto la domanda per comprendere i limiti della...italianizzazione in una lingua straniera.--Freebird73 (msg) 14:14, 27 apr 2016 (CEST)
Allora, OP non me ne voglia se puntualizzo che "Everybody knows how much Science and Religion have two differents ways to analize the world" è inappellabilmente sbagliato perché o dici "...how much S&R differ in analyzing the world..." o dici "...how S. and R. have two (very) different ways..."; sottolineo quindi come spesso si tratti di frasi sgrammaticate e mai dobbiamo confondere il parlare italianizzato con la sgrammaticatura.
Aggiungerei un po' di food for thought, che potrebbe essere rilevante per OP o no:
Parlare una varietà "personalizzata" dell'inglese di suo non è un peccato mortale. Si pensi alle diverse varietà coloniali dell'inglese come agli esempi di sacrifici che una lingua franca deve fare per essere lingua franca. Se tu vuoi essere comodo ed essere capito in tutto il mondo, necessariamente accetti che la tua supremazia sia controbilanciata da una "personalizzazione" che farà la cultura nella lingua.
Il nostro problema è che non abbastanza italiani parlano inglese perché queste personalizzazioni siano culturalmente giustificabili.
In secondo luogo, qualcuno, tipo il sig. Lawrence Venuti potrebbe dirti che chi parla una seconda lingua non necessariamente dovrebbe adattarsi alle regole della seconda lingua e che tirare il pubblico di arrivo un po' verso la lingua di partenza è normale e anche giusto perché farlo sarebbe un'offesa incredibile alla cultura di partenza. I fan degli anime di lunga data sanno di che parlo, in effetti. Un mio professore di traduzione inglese disse una volta "ok, ho un accento. Ma anche se ce l'ho, dove sta il problema, finché il mio eloquio è chiaro a tutti?". Non è *necessario* cancellare ogni segno del fatto che sei uno straniero che parla inglese.
D'altra parte l'inglese è una lingua che a mio avviso sembra grammaticalmente flessibile, ma che in realtà in virtù di questa flessibilità grammaticale è particolarmente rigida. Per esempio se devi fare una lista di aggettivi la posizione dei vari tipi di aggettivi (es. colore, provenienza, etc) sarebbe fissa, si può variare per cambiare effetto, ma lo si fa con una certa consapevolezza o lo si fa in modo errato. Non entriamo nel discorso dei modali e dei periodi ipotetici perché potremmo farci venire i capelli bianchi. Ogni modale ha la sua sfumatura, sfumatura che viene appiattita nell'uso incompetente. "Italianizzare" la lingua va bene fintanto però che sai che l'italianizzazione potrebbe portare una carica di sfumature nei tuoi significati che non intendi. Chi usa l'inglese nel modo che dici tu denuncia una certa ignoranza di tali sfumature, e quindi una certa ignoranza della struttura linguistica inglese.
Infine: c'è un tempo e un luogo per questo inglese personalizzato, principalmente dipendente da qual è il tuo ruolo. Italiano in vacanza, piega un po' l'inglese per farsi capire? Oh, l'importante è che si faccia capire. Scrittore algerino che modifica il francese a fini artistici, super ok (tanto per ricordare che l'inglese non è l'unica lingua ad avere questo status di lingua franca). Commerciale estero che non fa altro tutto il giorno che parla così male... urgh. Traduttore o interprete che fa queste cose: NO. Diplomatico o politico che parla come Renzi: USA LO STRAMALEDETTO INTERPRETE.
Ultimissimo pensiero che forse non c'entra niente: tempo fa si è ridicolizzato Mattarella perché non sa parlare inglese e ha avuto bisogno dell'interprete incontrando la regina Elisabetta. Eppure il Presidente Mattarella è la massima carica dello Stato italiano e pertanto agli occhi della comunità internazionale un equivalente della Regina Elisabetta. Perché egli dovrebbe per forza parlare l'inglese? Perché la regina Elisabetta non parla italiano? Un tempo gli esponenti delle dinastie reali parlavano 4-5 lingue proprio a fini diplomatici, e culturalmente l'italiano ancora ha prestigio. --Austro sgridami o elogiami 14:50, 27 apr 2016 (CEST)
A proposito, sia chiaro che per fare questi discorsi è necessario abbandonare il lato prescrittivo della lingua, perché tirare una linea tra corretto e scorretto è incredibilmente difficile. Potrei dirti che in realtà deviazioni legittime dalla regola le possano fare solo i nativi perché solo loro possono avere un senso della grammatica e di come deviare da essa correttamente. Potrei dirti che fintanto che è tutto sommato comprensibile, le deviazioni non sono un problema. Un punto di vista puramente descrittivo potrebbe prendere persino gli orrori ortografici come "qual'è" e dirti che siccome sono molto diffusi sono anch'essi validi, per assurdo. C'è una linea sottilissima tra la realtà oggettiva dell'uso e quella ideale della grammatica. Perciò nel mettere insieme il commento precedente ho lasciato da parte, se non nell'introduzione, le considerazioni puramente grammaticali perché non se ne viene fuori, e ti ho fatto considerazioni culturali e pragmatiche. --Austro sgridami o elogiami 15:13, 27 apr 2016 (CEST)

Quando sento questi discorsi mi consolo ripensando al film americano Nave fantasma, che è un horror non perché ci sono i fantasmi, ma perché è pieno di scritte in italiano e non ce n'è una corretta! Anche l'eccelso Richard Matheson è riuscito ad inanellare vari strafalcioni. Nessuno è perfetto, specialmente quando parla una lingua che non è la sua, ecco perché esiste lo STRAMALEDETTO INTERPRETE, per chi può permetterselo ovviamente :)--87.15.121.105 (msg) 21:47, 27 apr 2016 (CEST)

Fuori crono: Ma senza scomodare i film, c'è una traduttrice mio contatto su facebook che si fa del male guardando netflix sottotitolato e a quanto pare è come un soggiorno nelle peggiori cerchie infernali. Io avevo simili livelli di masochismo quando guardavo nei ristoranti italiani all'estero com'erano scritte le cose (spoiler: male) e quanti peccati mortali mangerecci si facevano. Tipo la misteriosa pasta alla bolognese (???) bianca perché fatta con i formaggi (???). Robe brutte. --Austro sgridami o elogiami 03:14, 28 apr 2016 (CEST)
Ecco, Austro, hai riassunto perfettamente il punto del problema, complimenti! Molte volte mi chiedo, specie alla luce della globalizzazione, e quindi di come ogni cultura inserisca delle sue caratteristiche nella lingua inglese, quale sia questo limite. I britannici ad esempio tengono in maniera bestiale alla "British Pronunciation" che non è possibile assumere perfettamente in nessun caso, a meno che tu non sia madrelingua. Gli americani tengono molto più alla grammatica e quindi ci conferisce forse una maggiore flessibilità e tolleranza linguistica. Ci si ritrova nell'assurdo paradosso di non sapere quali pesci prendere. Soprattutto, come giù detto, quando certe considerazioni vengono da italiani che pretendono di insegnare una lingua che nemmeno gli appartiene e di cui è impossibile conoscere tutte le sfacettature. Nemmeno i madrelingua spesso conoscono i loro stessi slang!!!--Freebird73 (msg) 22:51, 27 apr 2016 (CEST)

Torno al margine che non riesco più a tenere conto della formattazione. Tutto ciò è vero, Freebird, ma a parte tutti i discorsi che ti ho fatto prima, che rimangono validi, tu (inteso come entità impersonale dove applicabile da qui in poi) come fai a sapere quando una frase in lingua straniera, per quanto grammaticalmente corretta, è accettabile o no? Grammaticalmente corretto non equivale necessariamente ad un contenuto coerente dal punto di vista logico o a un contenuto che effettivamente ha un significato. "La mela mangia il cane" è un esempio: frase grammaticalmente corretta ma non coerente dal punto di vista logico. Distaccarsi dallo standard, come dicevo prima, avviene ad un costo: errate sfumature di significato più o meno gravi. Come il professore pedante che corregge lo studente madrelingua che chiede "can I go to the toilet, please?" dicendo "I don't know, can you?" perché si dice "may I...". Si capisce cosa si chiede, ma è un errore perché la sfumatura di significato non è giusta e, come dicevo prima, non essendo giusta si tratta di un errore grammaticale. Ecco perché ho specificato che si parla di un punto di vista prettamente culturale e pragmatico, ma la grammatica c'è e pretende di essere seguita. Sbagli una collocation e un verbo cambia di significato, a volte drasticamente. Esempio uno: a volte mi sbaglio e scrivo sovrappensiero I'll get back at you anziché I'll get back to you; at è una preposizione che può avere valore di luogo, più che altro stato in luogo, to è una preposizione che ha valore di luogo, moto a luogo. Niente di grave, no? E invece no. Get back at someone significa vendicarsi di un torto subito e get back to someone significa "tornare più tardi a parlare con detta persona". Un nativo magari capisce dal contesto quello che volevo dire, ma è una bella differenza di significato. Esempio due: Uno può dire "I wake up every morning at 8 o'clock" probabilmente intendendo che ti svegli e ti alzi alle 8. Eppure wake up implica solo che ti svegli. Un nativo per la tua scelta di parole puoi capire che ti svegli alle 8 ma poltrisci a letto un altro po' e non ti alzi subito. Tutte queste considerazioni sono vere in sé. Ma la deviazione dallo standard si fa con cognizione, ribadisco, quando si ha abbastanza conoscenza della lingua. La deviazione dallo standard si fa sempre sacrificando la piena comprensibilità del testo a qualcuno, non si sa mai fino a che punto. Non potendo sapere dove le tue frasi sono comprensibili e chiarissime e dove no, e dato che non abbastanza italiani conoscono l'inglese al punto di poter creare una "variante italianizzata" per così dire, la mossa giusta è aderire quanto più possibile allo standard. Se tu devii dallo standard per ignoranza (che è quello che fa la maggioranza degli italiani) le bacchettate te le prendi, e te le meriti. Sempre considerando che c'è un tempo e un luogo. È inutile spignolare se sei in vacanza. D'altro canto non metterò un testo che suona innaturale su un sito internet che deve vendere qualcosa, per esempio, non ha un'aria professionale, non è appropriato. Non so se ha senso anche per te come discorso, sono le 3 di notte. --Austro sgridami o elogiami 03:14, 28 apr 2016 (CEST)

Very nice examples, Austro: I'll get back at you / I'll get back to you! Hai spiegato benissimo come la lingua è un strumento tecnico della comunicazioni, ma la comunicazione può avvenire indipendentemente di una scelta più o meno appropriata dello strumento stesso. --Somatos08 (msg) 19:53, 28 apr 2016 (CEST)

richiesta info su codice a barre[modifica wikitesto]

Salve, vorrei sapere quale ente rilascia il codice a barre, grazie. --5.88.113.197 (msg) 17:39, 27 apr 2016 (CEST)

Codici a barre ce ne sono di tanti tipi e non tutti normati, ma è probabile che tu ti riferisca all'EAN e similari --ValterVB (msg) 18:04, 27 apr 2016 (CEST)
Parlando di EAN, l'ente che coordina l'assegnazione dei prefissi è il GS1. -- Rojelio (dimmi tutto) 13:46, 28 apr 2016 (CEST)