Royal Rumble (1991)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da WWF Royal Rumble 1991)
Royal Rumble 1991
Royal Rumble 1991.JPG
Hulk Hogan si appresta ad eliminare Earthquake e a vincere la "rumble".
Tagline Friend vs. Friend, Foe vs. Foe. It's Every Man for Himself!
Prodotto da World Wrestling Federation
Brand Unico
Data 19 gennaio 1991
Sede Miami Arena
Città Miami, Stati Uniti
Spettatori 16.000 circa
Cronologia pay-per-view
Survivor Series (1990) Royal Rumble 1991 WrestleMania VII
Progetto Wrestling

La Royal Rumble 1991 è stata la quarta edizione del pay-per-view Royal Rumble prodotto dalla World Wrestling Federation (WWF). L'evento si tenne il 19 gennaio 1991 alla Miami Arena di Miami, Florida. Il main event fu la "rissa reale" vinta da Hulk Hogan, che eliminò per ultimo Earthquake. I match principali nell'undercard furono Ultimate Warrior contro Sgt. Slaughter per il WWF World Heavyweight Championship, Ted DiBiase e Virgil contro Dusty Rhodes e Dustin Rhodes e The Mountie contro Koko B. Ware.

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

La Royal Rumble fu caratterizzata da match di wrestling che coinvolsero diversi lottatori da faide e storyline preesistenti che furono mandati in onda su diversi programmi della World Wrestling Federation (WWF), come Superstars, Wrestling Challange e Prime Time Wrestling. I lottatori impersonavano un heel (cattivo) o un face (eroe), dove seguivano una serie di eventi che costruirono la tensione, e che culminarono in un uno o più match di lotta.[1]

Il pay-per-view fu caratterizzato dall'annuale Royal Rumble match, presente in ogni evento targato Royal Rumble sin dal suo inizio. I lottatori che vi partecipano normalmente sono 30, e il match termina quando un solo lottatore rimane sul ring, dopo che tutti i 29 avversari sono eliminati. Per eliminare un avversario bisogna lanciarlo fuori dal ring, in modo che tocca entrambi i piedi sul pavimento.[2]

La faida principale dalla Royal Rumble fu tra il WWF World Heavyweight Champion The Ultimate Warrior, che era diventato campione dopo aver sconfitto Hulk Hogan a WrestleMania VI il 1 aprile 1990, e Sgt. Slaughter, che era tornato in WWF nel 1990 ed era diventato un cattivo (heel), simpatizzante del governo iracheno. La costruzione della loro faida iniziò nel corso di un periodo in cui gli Stati Uniti erano impegnati nell'operazione Desert Shield (che divenne l'operazione Desert Storm, il 17 gennaio, due giorni prima della Royal Rumble). Poi Slaughter e il suo manager, il Generale Adnan, tagliarono parecchie promozioni anti-americane per costruire la tensione per l'evento; a un certo punto, Slaughter scartò un regalo, che si rivelò essere un paio di stivali, presumibilmente inviatili dal dittatore iracheno Saddam Hussein. Nel frattempo, Randy Savage sfidò Warrior a una serie di match, al quale Warrior rispose.

Evento[modifica | modifica wikitesto]

Incontri del Main Event[modifica | modifica wikitesto]

Il tag team match che vide Ted DiBiase e Virgil affrontare Dusty Rhodes e il figlio di quest'ultimo, Dustin Rhodes fu notevole per la fine dell'alleanza tra tra Virgil e DiBiase. Le tensioni tra i due incominciarono nelle settimane precedenti e culminarono dopo il match, quando Virgil colpì DiBiase in testa con il Million Dollar Championship diventando un beniamino del pubblico (face). DiBiase abusò verbalmente di Virgil per tutto il match, e ad un certo punto lo attaccò e lo trascinò sul ring dopo che l'incontro fu dominato dal team dei Rhodes. DiBiase schienò Dusty Rhodes con un roll-up ottenendo la vittoria.[3]

Qualche tempo prima del match tra Warrior e Slaughter alla Royal Rumble, Sensational Sherri (valletta di Randy Savage) cercò di sedurre Warrior per garantire a Savage un'opportunità titolata. Warrior rifiutò, facendo infuriare Savage. Durante il match stesso, Sherri interferì molte volte fino a quando Warrior non la prese per i capelli. Quindi Savage sbucò fuori dal backstage e colpì violentemente Warrior in testa con il suo scettro da Macho King, spianando la strada della vittoria a Slaughter che schienò l'esanime campione.[3]

La Royal Rumble segnò il continuo della faida tra Hulk Hogan e Earthquake, iniziato verso la metà del 1990 quando Earthquake attaccò Hogan durante il "Brother Love Show". Hogan e Earthquake rimasero gli ultimi due finalisti nel Royal Rumble match, dove Hogan eliminò Earthquake per vincere la Rumble.

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver perso il WWF World Heavyweight Championship, Ultimate si concentrò sulla vendetta contro Savage. Il loro primo match fu uno steel cage match, svoltosi il 21 gennaio al Madison Square Garden di New York City, dove Savage vinse (con l'aiuto di Sensational Sherri). Warrior era infuriato e, nonostante fosse trattenuto da diversi arbitri e da altri lottatori, attaccò Sherri dopo il match. Nel frattempo, Ultimate non riuscì a riconquistare il titolo, perdendo una serie di steel cage match contro Slaughter, di solito grazie all'interferenza di Sensational Sherri. Warrior e Savage si misero d'accordo per un "career vs. career match" a WrestleMania VII, dove vinse Warrior.

Hogan, nel frattempo, fu nominato il contendente numero uno per il WWF World Heavyweight Championship di Slaughter. Durante un promo che ebbe luogo subito dopo il match Slaughter-Guerriero, Gene Okerlund "ricevette la notizia", che fu Slaughter a deturpare la bandiera americana. Poi Hogan giurò che il regno di Slaughter come World Heavyweight Champion sarebbe stato di breve durata. A WrestleMania VII, Hogan sconfisse Slaughter diventando WWF World Heavyweight Champion per la terza volta. (Prima di WrestleMania VII, Hogan sconfisse Earthquake in una serie di "stretcher match" per terminare il loro feud.)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Hulk Hogan, vincitore per il secondo anno consecutivo della Royal Rumble
# Risultati Stipulazioni Durata
Dark match Jerry Sags ha sconfitto Sam Houston Single match 05:25
1 The Rockers (Marty Jannetty e Shawn Michaels) hanno sconfitto gli The Orient Express (Tanaka e Kato) (con Mr. Fuji) Tag team match 19:15
2 Big Boss Man ha sconfitto The Barbarian (con Bobby Heenan) Single match 14:15
3 Sgt. Slaughter (con General Adnan) ha sconfitto The Ultimate Warrior (c) Single match per il WWF Championship 12:47
4 The Mountie (con Jimmy Hart) ha sconfitto Koko B. Ware Single match 09:12
5 Ted DiBiase e Virgil hanno sconfitto Dusty Rhodes e Dustin Rhodes Tag team match 09:57
6 Hulk Hogan ha vinto la rissa reale eliminando per ultimo Earthquake Royal Rumble match 1:05:17

Ordine di entrata ed eliminazione del Royal Rumble match[modifica | modifica wikitesto]

L'intervallo di tempo tra l'entrata di un wrestler e il successivo era di 2 minuti

# Superstar Ordine Eliminato da Tempo
1 Bret Hart 4 The Undertaker 20:33
2 Dino Bravo 1 Greg Valentine 03:06
3 Greg Valentine 15 Hulk Hogan 44:03
4 Paul Roma 3 Jake Roberts 14:05
5 The Texas Tornado 7 The Undertaker 24:17
6 Rick Martel 26 Davey Boy Smith 52:17
7 Saba Simba 2 Rick Martel 02:27
8 Bushwhacker Butch 5 The Undertaker 10:07
9 Jake Roberts 6 Rick Martel 12:58
10 Hercules 18 Brian Knobbs 37:36
11 Tito Santana 16 Earthquake 30:23
12 The Undertaker 10 Hawk e Animal 14:16
13 Jimmy Snuka 8 Hawk 08:06
14 Davey Boy Smith 27 Earthquake e Brian Knobbs 36:43
15 Smash 14 Hulk Hogan 18:22
16 Hawk 11 Rick Martel e Hercules 06:37
17 Shane Douglas 21 Brian Knobbs 26:23
18 Randy Savage 9 Non partecipa al match 00:00
19 Animal 12 Earthquake 06:39
20 Ax 19 Hulk Hogan 18:34
21 Jim Duggan 13 Mr. Perfect 04:44
22 Earthquake 29 Hulk Hogan 24:42
23 Mr. Perfect 23 Davey Boy Smith 16:14
24 Hulk Hogan - Vincitore 19:55
25 Haku 25 Davey Boy Smith 13:24
26 Jim Neidhart 24 Rick Martel 11:11
27 Bushwhacker Luke 16 Earthquake 00:04
28 Brian Knobbs 28 Hulk Hogan 10:07
29 The Warlord 20 Hulk Hogan 01:35
30 Tugboat 22 Hulk Hogan 02:32

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • In questa edizione della Rumble successe per la prima volta che un lottatore annunciato non partecipasse alla rissa reale; quando infatti fu annunciata l'entrata numero 18, nessuno si presentò sul ring. Una volta che tutti i partecipanti furono entrati, Gorilla Monsoon e Roddy Piper, i telecronisti dell'evento, si resero conto che era Randy Savage il wrestler mancante, ed immediatamente iniziarono a speculare sul fatto che Savage potesse aver abbandonato l'arena per paura della vendetta di Ultimate Warrior (Savage aveva precedentemente interferito nel suo match contro Sgt. Slaughter, facendogli perdere il titolo mondiale).
  • Rick Martel batté il precedente record di Ted DiBiase di permanenza sul ring (44:47), resistendo 52 minuti e 17 secondi.
  • Bret Hart entrò, come nella Royal Rumble inaugurale, con il numero 1.
  • Hulk Hogan divenne il primo uomo a vincere la Royal Rumble per due volte ed anche il primo a farlo consecutivamente. Hogan fu, inoltre, il primo wrestler ad effettuare il maggior numero di eliminazioni per tre Rumble consecutive.
  • Questa fu l'unica edizione della rissa reale alla quale parteciparono 29 atleti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Live & Televised Entertainment of World Wrestling Entertainment, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 25 ottobre 2009.
  2. ^ Royal Rumble: See the Royal Rumble, live on pay-per-view – January 31, World Wrestling Entertainment. URL consultato il 23 agosto 2010.
  3. ^ a b (EN) The History of WWE - 1991, thehistoryofwwe.com, 19 gennaio 1991. URL consultato il 1º febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling