Vito LoGrasso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vito LoGrasso
Vito nel 2013.
Vito nel 2013.
Nome Vito Joseph LoGrasso
Ring name Skull Von Krush
Von Krus
Vito "The Skull" LoGrasso
Big Vito
Vito
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Staten Island
18 giugno 1969
Altezza dichiarata 188 cm
Peso dichiarato 110 kg
Allenatore Johnny Rodz
Debutto 1990
Federazione Circuito indipendente
Progetto Wrestling

Vito Joseph LoGrasso (Staten Island, 18 giugno 1964) è un wrestler statunitense.

Nel corso della sua carriera ha lottato sia nella World Championship Wrestling (WCW), nella quale ha vinto il World Tag Team Championship in due occasioni, che nella World Wrestling Entertainment (WWE, dove interpretava un travestito italoamericano). Attualmente LoGrasso lotta in alcune federazioni del circuito indipendente europeo e statunitense come la Nu-Wrestling Evolution (NWE) e la International Wrestling Association (IWA). In tempi recenti si è dato alle Arti Marziali Miste.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizi (1990-1993)[modifica | modifica wikitesto]

LoGrasso combatté inizialmente nella NOW Wrestling Federation in Giappone ma ben presto l'abbandonò per trasferirsi nella USWA e nella WWC, combattendo con il ringname Skull Von Krush.

World Wrestling Federation (1991-1993)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 LoGrasso approdò alla WWF, venendo però relegato al ruolo di jobber, lottando a WWF Monday Night Raw con il ringname Von Krus, perdendo contro lottatori come Bret Hart e The Undertaker.

Extreme Championship Wrestling (1999)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lottato dal 1994 al 1998 nei vari circuiti indipendenti, LoGrasso approda nella ECW grazie alle amicizie sviluppate con Tazz e Johnny Rodz. Inizialmente tornò ad utilizzare il suo vecchio ringname Skull Von Krush ma in un secondo momento lo cambiò in Vito "The Skull" LoGrasso. Dopo numerose storyline, Vito viene forzato a lasciare la ECW a seguito di una sconfitta in un tag team match che prevedeva appunto tale stipulazione.

World Championship Wrestling (1999-2001)[modifica | modifica wikitesto]

La svolta nella carriera di LoGrasso avviene in WCW, quando iniziò a combattere con il ringname Big Vito in coppia a Johnny the Bull, formando il tag team noto come i Mamalukes. I due, con manager Tony Marinara, vinsero i WCW World Tag Team Championships in due occasioni: la prima il 19 gennaio del 2000 sconfiggendo David Flair e Crowbar, la seconda il 13 febbraio dello stesso anno sconfiggendo gli Harris Brothers. Big Vito riuscì anche a vincere il WCW Hardcore Championship in coppia con Johnny, usando la Freebird Rule. Quando però emerse la necessità di avere un singolo campione, Big Vito e Johnny si scontrarono il 19 giugno del 2000 e fu proprio il primo a vincere. Nel 2001, a seguito dell'acquisizione della WCW da parte della WWF, LoGrasso lasciò la federazione, ormai in chiusura.

World Wrestling Entertainment (2005-2007)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una breve parentesi nella Total Nonstop Action (2004), LoGrasso torna nella WWE, debuttando a Velocity il 6 agosto 2005 con il ring name Vito, assumendo la gimmick del classico stereotipo dell'italiano con la coppola. Aiuta il compagno Nunzio a vincere il Cruiserweight Championship contro Paul London: durante il match, Vito passa a Nunzio un oggetto contundente (senza farsi vedere dall'arbitro) con cui colpì London, permettendogli lo schienamento vincente. Sconfigge poi il 20 agosto Chance Thompson. Mentre il 27 batte Brad Taylor. Il 3 settembre sconfigge, sempre a Velocity, Stevie Richards. Combatte poi con il suo alleato, Nunzio, con cui formerà una nuova versione degli F.B.I., ma nel loro primo match perdono contro i Mexicools. Perdono anche il rematch sempre a Velocity il 24 settembre. Però il 1º ottobre battono i WWE Tag Team Champions Paul London e Brian Kendrick. Avranno poi un feud con Bobby Lashley, che sconfigge prima il suo alleato Nunzio e poi sconfigge anche lo stesso Vito. Il feud si conclude il 4 novembre a SmackDown!, dove vengono sconfitti in un 2-on-1 Handicap match da Lashley. Il 12 novembre a Velocity perdono contro i Legion of Doom. Dopodiché avranno un altro feud con la stable messicana dei Mexicools, in cui Nunzio perderà il Cruiserweight title a favore di Juventud in ben due occasioni. Il 2 dicembre a SmackDown!, partecipano ad una Battle Royal per decretare i contendenti n°1 ai WWE Tag Team Championships, ma vengono sconfitti. Mentre il 10 dicembre a Velocity vengono battuti nuovamente da London e Kendrick. Nell'ultima puntata di Velocity del 2005 perdono contro i Legion of Doom. Iniziano il 2006 perdendo a Velocity contro i Mexicools. Il 13 gennaio a SmackDown!, Vito combatte in una Battle Royal per il vacante World Heavyweight Championship ma viene eliminato. Il 21 gennaio perdono ancora contro i Mexicools. Nella puntata di SmackDown! del 27 gennaio, combattono in un match di qualificazione per la Royal Rumble, contro i Mexicools e i The Dicks, ma perdono. IL 25 febbraio, perde in singolo contro Super Crazy. Perde anche il 18 marzo a Velocity, contro Tatanka. Ma il 1º aprile torna a vincere battendo Funaki. La settimana dopo, sempre a Velocity, perde contro Bobby Lashley. Mentre il 15 sempre a Velocity batte Colt Cabana. Ma il 29 aprile perde contro Chris Benoit. Nella puntata del 20 maggio di Velocity battono Scotty 2 Hotty e Funaki. Ma il 26 a SmackDown! perdono contro London e Kendrick.

Dopo che Nunzio scopre che Vito ama vestirsi da drag queen, e non accettando questa cosa, ci sarà lo split e il feud tra i due. Tra Nunzio e Vito ci sarà dunque un match, il 9 giugno a SmackDown!, dove sarà proprio quest'ultimo a vincere. Da quel momento Vito comincia ad apparire sul ring indossando vari vestiti femminili e assumendo quindi la gimmick di una drag queen ed effettuando un turn face. Dopo aver chiuso in suo favore il breve feud con Nunzio, combatte a SmackDown! il 16 giugno, battendo Scott Wright. Sconfigge poi il 30 giugno, sempre a SmackDown!, Simon Dean. Il 7 luglio continua a vincere battendo Psicosis. Nella puntata del 28 luglio batte ancora Simon Dean, aumentando la sua Winning Streak. Il 4 agosto vince contro The Brooklyn Brawler. Mentre in quella dell'11 agosto sempre di SmackDown! batte Sylvan. La settimana successiva sconfigge Scott Fowler. E il 25 agosto sconfigge ancora Sylvan. Dopodiché, il 15 settembre, inizia un feud con William Regal vincendo nel loro primo match. Continua il suo feud con Regal sconfiggendolo ancora il 13 ottobre a SmackDown!, vincendo dunque il feud. La settimana successiva, però, perde il suo primo match da quando usa la gimmick di Drag Queen contro Elijah Burke (a causa dell'interferenza del socio Sylvester Terkay). Perde anche il 3 novembre, in coppia con Layla, contro The Miz e Kristal Marshall. Torna a vincere il 15 dicembre contro Sylvan. Il 12 gennaio 2007 partecipa ad un #1 Contender (World Heavyweight Title) "SmackDown!' Sprint" Beat the Clock Challenge contro Montel Vontavious Porter (MVP) ma non riesce a batterlo prima che scada il tempo stabilito. La settimana successiva affronta, insieme ai WWE Tag Team Champions Paul London e Brian Kendrick, William Regal, Dave Taylor e MVP, perdendo il match. Il 2 febbraio perde contro Mr. Kennedy e si rivela essere il suo ultimo match in quanto non apparirà più a SmackDown!, e viene svincolato dalla WWE il 15 maggio 2007.

Vito e James Maritato nel 2013

Circuito indipendente (2009-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 LoGrasso lotta nei vari circuiti indipendenti mondiali; nel 2013 ha anche combattuto assieme al suo ex-compagno in WWE James Maritato (conosciuto in WWE con il ringname Nunzio).

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Toughest Man to Ever Wear a Dress" (WWE)

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "Snap Your Fingers, Snap Your Neck" dei Prong - ECW
  • "King of the Streets" dei Boner - ECW
  • "Speak Softly Love (Love Theme from The Godfather)" (strumentale) – WCW
  • "No Sleep Till Brooklyn" (strumentale) dei Beastie Boys (usata in coppia con Nunzio) - WWE (2005-2006)
  • "Hard as Stone A" di Jim Johnston - WWE (2006-2007)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Atomic Championship Wrestling

  • ACW Tristate Championship (1)

American Championship Pro Wrestling

  • ACPW Heavyweight Championship (1)

Big Time Wrestling

  • BTW Heavyweight Championship (1)

Deep South Wrestling

World Wrestling Council

European Wrestling Promotion

  • Ironman Hardcore Knockout Tournament (2002)

Golden Cine Professional Wrestling

  • Pro Wrestling Heavyweight Championship of Nepal (1)

International Wrestling Association

Midwest Championship Wrestling Alliance

  • MCWA Tag Team Championship (1) - con Helmut Hessler

United States Extreme Wrestling

  • UXW United States Championship (1)

World Championship Wrestling

1 Big Vito ha difeso il titolo per due volte insieme a Johnny the Bull sotto la Freebird Rule.