Víctor Espárrago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Víctor Espárrago
Dati biografici
Nome Víctor Rodolfo Espárrago Videla
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 174[1] cm
Peso 73[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Cadice Cadice
Ritirato febbraio 1982 - giocatore
Carriera
Giovanili
1957-1960 Danubio Danubio
Squadre di club1
1960-1961 Danubio Danubio  ? (?)
1962-1965 Cerro Cerro  ? (?)
1966-1973 Nacional Nacional  ? (?)
1973-1975 Siviglia Siviglia  ? (?)
1975-1979 Recreativo Huelva Recreativo Huelva  ? (?)
1979-1981 Nacional Nacional  ? (?)
Nazionale
1965-1974 Uruguay Uruguay 40 (1)[2]
Carriera da allenatore
1983-1987 Nacional Nacional
1987-1988 Cadice Cadice
1988-1991 Valencia Valencia
1991-1992 Siviglia Siviglia
1992-1994 Albacete Albacete
1994-1995 Real Valladolid Real Valladolid
1995-1996 Siviglia Siviglia
1996-1997 Real Saragozza Real Saragozza
2004-2006 Cadice Cadice
2010- Cadice Cadice
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Víctor Rodolfo Espárrago Videla (Montevideo, 6 ottobre 1944) è un allenatore di calcio ed ex calciatore uruguaiano, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel quartiere di Peñarol, crebbe con sette fratelli in una famiglia non benestante.[3] Giocò a calcio fin dall'infanzia, ma la svolta arrivò quando, con il fratello Carlos, si presentò a un provino al Danubio, al termine del quale venne selezionato per le divisioni giovanili; nonostante questo, però, non interruppe gli studi.[3] Parallelamente alla sua attività calcistica al Cerro, seguì un corso per lavorare nell'industria metallurgica, e il suo capo, dato che lavorava a tempo pieno, dovette essere convinto a lasciarlo giocare dai dirigenti del club.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Iniziò come attaccante, giocando sulla fascia destra, per poi convertirsi in un giocatore adatto a ricoprire diversi ruoli,[4] specialmente a centrocampo.[3][5]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Giocò da principio per il Danubio di Montevideo, trasferendosi dopo poco tempo al Cerro, debuttando con il tecnico José Minella, dove trovò anche il futuro CT della Nazionale Ondino Viera.[4] Le sue prestazioni gli garantirono le attenzioni di quest'ultimo, che gli consigliò di prendere un permesso, non retribuito, dal lavoro per fare del calcio la sua carriera.[3] Seguito il consiglio, Espárrago si guadagnò nel 1966 l'acquisto da parte del Nacional, debuttando con la maglia numer dieci il 26 marzo dello stesso anno, in casa del La Luz.[3][4] Lasciato il club uruguaiano dopo diversi anni, si trasferì in Spagna, dove riuscì anche a giocare in Primera División, sebbene per sole tre partite.[5] Tornò dunque in Uruguay per chiudere la carriera, oramai trentacinquenne.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

La sua esperienza internazionale durò dal 4 dicembre 1965 al 23 giugno 1974, con ben tre partecipazioni alla fase finale dei Mondiali (Inghilterra 1966, Messico 1970, Germania Ovest 1974).[6] Non giocò nella prima di queste, ma nelle altre due mise insieme sei presenze, con una rete segnata. I dati totali sulla sua carriera con l'Uruguay sono contrastanti.[2]

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la carriera in panchina con il Nacional Montevideo, dal 1983 al 1987, vincendo anche un campionato nazionale, per poi proseguirla in Spagna. Nel 2004-2005 ottenne la promozione in prima divisione con il Cadice, che guidò fino al 2006. Dal 2010 ha ripreso l'incarico nel club.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Nacional: 1966, 1969, 1970, 1971, 1972, 1980

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Nacional: 1971, 1980
Nacional: 1971, 1980
Nacional: 1971

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (PT) Victor Espárrago, playerhistory.com. URL consultato il 5-6-2010.
  2. ^ a b Sebbene RSSSF indichi 40 presenze e una rete, la stessa FIFA indica che le reti segnate sono almeno due (una nel Mondiale 1974 e l'altra nelle qualificazioni a quello stesso torneo), creando così una difformità di statistiche. Altre fonti riportano 67 presenze e 18 reti.
  3. ^ a b c d e f (ES) VICTOR ESPARRAGO, Revista Raíces. URL consultato il 13-6-2010.
  4. ^ a b c (ES) Víctor Espárrago, nacional.com.uy. URL consultato il 5-6-2010.
  5. ^ a b (EN) Players - Profile of Espárrago (Víctor Rodolfo Espárrago Videla), bdfutbol.com. URL consultato il 7-6-2010.
  6. ^ (EN) Uruguay - Record International Players, RSSSF. URL consultato il 5-6-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]