Tutta colpa di Freud (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tutta colpa di Freud
Tutta colpa di Freud - Logo serie TV.png
PaeseItalia
Anno2021 – in produzione
Formatoserie TV
Generecommedia
Stagioni1
Episodi8
Durata41-52 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatorePaolo Genovese
Chiara Laudani
Carlo Mazzotta
RegiaRolando Ravello
Interpreti e personaggi
MusicheMaurizio Filardo
Casa di produzioneRTI, Lotus Production, Prime Video
Prima visione
Data26 febbraio 2021
DistributorePrime Video
Opere audiovisive correlate
OriginariaTutta colpa di Freud

Tutta colpa di Freud è una serie televisiva italiana creata da Paolo Genovese, Chiara Laudani e Carlo Mazzotta per la piattaforma di streaming on demand Prime Video e ispirata all'omonimo film del 2014 diretto dallo stesso Genovese.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Francesco è uno psicoanalista milanese, separato da tempo e con tre figlie che ha cresciuto da solo: Sara, prossima al matrimonio, Marta, ricercatrice universitaria, ed Emma, che ha appena finito il liceo. Dopo che anche l'ultima delle sue figlie lascia la casa paterna, Francesco ha un attacco di panico e si ritrova a dover andare lui stesso in terapia. Una serie di circostanze costringe le tre figlie a tornare a vivere con lui, e Francesco dovrà gestire questa situazione inaspettata, mentre cerca di mettere ordine nella sua vita e in quella dei suoi pazienti.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 8 2021

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Taramelli, interpretato da Claudio Bisio: uno psicoanalista cinquantenne che soffre di attacchi di panico.[1]
  • Sara Taramelli, interpretata da Caterina Shulha: la figlia maggiore di Francesco che, sul punto di sposarsi con il suo fidanzato, realizza di essere lesbica e si innamora della proprietaria dell'atelier che si sta occupando del suo matrimonio.[1]
  • Marta Taramelli, interpretata da Marta Gastini: la figlia di mezzo di Francesco; è una ricercatrice universitaria che torna a vivere con il padre dopo essersi lasciata con il suo professore, che aveva con lei una relazione extraconiugale.[1]
  • Emma Taramelli, interpretata da Demetra Bellina: la figlia minore di Francesco, è una diciottenne con il sogno di diventare una influencer.
  • Claudio Malesci, interpretato da Luca Bizzarri: il titolare di una importante agenzia web.[1]
  • Niki, interpretata da Lana Vladi: la proprietaria di un atelier di cui si innamora Sara.[1]
  • Filippo, interpretato da Valerio Morigi: il fidanzato di Sara.[1]
  • Ettore, interpretato da Luca Angeletti: il preside della facoltà di archeologia e amante di Marta.[1]
  • Angelica, interpretata da Madgalena Grochowska: l'ex moglie di Francesco, con il quale ha divorziato per partecipare a battaglie ambientaliste in giro per il mondo.[1]
  • Chiara Leonardi, interpretata da Stefania Rocca: una determinata cacciatrice di teste per importanti aziende.[1]
  • Anna Cafini, interpretata da Claudia Pandolfi: la psichiatra di Francesco.[1]
  • Matteo De Tommasi, interpretato da Max Tortora: il migliore amico di Francesco, lavora come autista di NCC.[1]

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2019 Paolo Genovese ha annunciato l'inizio della serie, ispirata al suo film del 2014.[2] Nella primavera 2020 le riprese sono state interrotte a causa della pandemia di COVID-19.[3] La produzione ha ripreso nel giugno 2020.[4] La serie è diretta da Rolando Ravello e scritta da Genovese, Chiara Laudani e Carlo Mazzotta.[4][5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata interamente distribuita sulla piattaforma di streaming on demand Prime Video il 26 febbraio 2021.[5] La serie verrà trasmessa in chiaro nell'autunno 2021 su Canale 5.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k Silvia Di Gregorio, Il cast di Tutta colpa di Freud – La serie, su TVSerial.it, 26 febbraio 2021. URL consultato il 3 marzo 2021.
  2. ^ Paolo Sutera, Tutta colpa di Freud – La serie, via alle riprese, su TVBlog.it, 11 dicembre 2019. URL consultato il 3 marzo 2021.
  3. ^ Ripartono le riprese della serie Tutta Colpa di Freud, casting per comparse a Roma e Milano, su Optimagazine.com, 23 giugno 2020. URL consultato il 3 marzo 2021.
  4. ^ a b Aperti i casting per la serie «Tutta colpa di Freud», su Vanity Fair, 23 giugno 2020. URL consultato il 3 marzo 2021.
  5. ^ a b c Chiara Ugolini, 'Tutta colpa di Freud', Claudio Bisio "mammo" psicanalista tra amore e nevrosi, su La Repubblica, 19 febbraio 2021. URL consultato il 3 marzo 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione