Silvia Cohen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Silvia Cohen in Strane storie (1994)

Silvia Cohen (Parigi, 24 aprile 1959) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Parigi, si trasferisce ancora giovane in Italia, a Milano, diplomandosi all'Accademia dei Filodrammatici a 18 anni, nel 1977.[1] Nello stesso anno esordisce a teatro ne Gli Orazi e i Curiazi e ne L'eccezione e la regola, entrambi di Bertolt Brecht.[1]

Dal 1983 comincia a lavorare nel cinema e nella televisione, interpretando però sempre parti di secondo piano.[1] Dai primi anni novanta interpreta alcuni film di maggiore importanza, grazie a registi che ne mettono in risalto il potenziale drammatico della recitazione.[1] Tra questi vi figurano Sandro Baldoni (per cui interpreta Strane storie - Racconti di fine secolo del 1994, Consigli per gli acquisti del 1997 e Italian Dream del 2007); Peter Del Monte (Compagna di viaggio, 1996); Amedeo Fago (Tra due risvegli, 1993) e Andrea Frezza (Ultimo bersaglio, 1996).[1] In televisione appare in numerose serie televisive che ottengono un buon successo di pubblico.[1]

Nella stagione televisiva 1989-90 ha condotto la versione mattutina del programma TV Donna su Telemontecarlo.[2]

Nel 2020 veste i panni di Anna Craxi, moglie di Bettino Craxi nel biopic di Gianni Amelio Hammamet sugli ultimi anni di vita dell'ex Presidente del Consiglio in esilio volontario in Tunisia.[3]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Parla correntemente l'italiano, il francese, l'ebraico, l'inglese, lo spagnolo e il lombardo.[2]

Vive a Roma.[4]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissioni televisive (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - AA.VV. Ineluttabile (Modalità dell'udibile), con il brano Organ Plain (con Luca Majer)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Roberto Poppi, 2003
  2. ^ a b Silvia Cohen, su e-Talenta, Image In Motion GmbH. URL consultato il 4 ottobre 2022.
  3. ^ Arianna Ascione, Hammamet, i personaggi del film su Bettino Craxi tra finzione e realtà, in Corriere della Sera, RCS MediaGroup, 3 gennaio 2020. URL consultato il 4 ottobre 2022.
  4. ^ Silvia Cohen, su RBCasting. URL consultato il 4 ottobre 2022.
  5. ^ Enrico Lancia, 1998, p. 280

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN190145911084127061381 · LCCN (ENno2003083973 · GND (DE1093440422 · WorldCat Identities (ENlccn-no2003083973