Marta Gastini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marta Gastini

Marta Gastini (Alessandria, 2 ottobre 1989) è un'attrice italiana di cinema e televisione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver conseguito la maturitá, ha debuttato come attrice in televisione su Rai Uno nel gennaio del 2009 con la serie televisiva Il bene e il male[1] e successivamente come protagonista insieme a Terence Hill nel film L'uomo che cavalcava nel buio[2].

Sempre nel 2009 ha esordito nei cinema con il film di Leonardo Pieraccioni Io & Marilyn[3], dove ha interpretato la parte di Martina, figlia del personaggio interpretato dallo stesso Pieraccioni.

Nel 2010, a soli venti anni, sbarca ad Hollywood[4] in una comparsa nel film americano Il rito, diretto da Mikael Hafstrom e prodotto dalla New Line Cinema di Los Angeles, dove recita accanto al premio Oscar Anthony Hopkins e alla star della serie televisiva Once Upon a Time Colin O'Donoghue.

Nello stesso anno Marta comincia ad interpretare per la televisione internazionale il ruolo del personaggio storico di Giulia Farnese[5] nella serie I Borgia[6] diretta da vari registi, tra i quali il nominato agli Oscar Oliver Hirschbiegel.

Tra maggio ed agosto 2011 è la protagonista del nuovo film per il cinema di Dario Argento intitolato Dracula 3D[7]. Le riprese sono state svolte con la tecnologia stereoscopica. Nel cast anche Rutger Hauer, Thomas Kretschmann ed Asia Argento.

Dal 2011 al 2014 interpreta Giulia Farnese nella serie televisiva francese I Borgia. Nel 2012 è Nina/Ariel nell'opera prima di Simone Gandolfo Evil Things - Cose cattive[8]. Nel 2012 è Sofia nel film La moglie del sarto per la regia di Massimo Scaglione. Nel 2016 è Caterina nal film Questi giorni per la regia di Giuseppe Piccioni.

Candidature[modifica | modifica wikitesto]

Foto del 2012
  • Nastro d'argento (2011) - Miglior attrice non protagonista per Il rito[9]
  • Premio L'Oreal Paris per il cinema (2011) - Festival del cinema di Venezia[10]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Gagliaudo d'oro (2010) - Civica Benemerenza assegnata ai cittadini alessandrini che si sono distinti per meriti professionali[11]
  • Premio “Giovane certezza del cinema italiano" 2011[12]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tanith, regia di Germano Boldorini (2012)
  • Life on Loan, Vita in Prestito, regia di Michael Driscoll (2013)
  • Two Black Coffees, regia di Michael Driscoll (2014)
  • M. come Maria, regia di Anna Gigante (2014)
  • I Gotta Get It, regia di Roberto Zazzara (2016)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marta Gastini: attrice da prima serata, giornal.it. URL consultato il 10-01-2010.
  2. ^ Al fianco di Terence Hill, aboutroma.it. URL consultato il 10-01-2010.
  3. ^ Al cinema con Pieraccioni in "Io e Marilyn", giornal.it. URL consultato il 09-01-2010.
  4. ^ Notizia Ansa: Marta Gastini a Hollywood, ansa.it. URL consultato il 13-05-2010.
  5. ^ La bellissima e pericolosa che sedusse il papa:Giulia Farnese, mag.sky.it. URL consultato il 10-07-2010.
  6. ^ Serie internazionale "Borgia", ilsole24ore.com. URL consultato il 10-07-2010.
  7. ^ Marta Gastini:"Sarò l'amore di Dracula per Dario Argento", ilgiornaledivicenza.it. URL consultato il 20-06-2011.
  8. ^ Cose cattive, mymovies.it.
  9. ^ Le cinquine dei nastri d'argento 2011, style.it. URL consultato il 20-06-2011.
  10. ^ Lista attrici per premio sponsor a Venezia, ansa.it. URL consultato il 21-06-2011.
  11. ^ Gold News (Radio Gold), radiogold.it. URL consultato il 09-05-2010.
  12. ^ Filmvideo 2011 - Mostra internazionale del cortometraggio, dazebaonews.it. URL consultato il 20-06-2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN308693426 · BNF: (FRcb16758245p (data)