Trasmoz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trasmoz
comune
Trasmoz – Veduta
Localizzazione
StatoSpagna Spagna
Comunità autonomaFlag of Aragon.svg Aragona
ProvinciaFlag of Zaragoza province (with coat of arms).svg Saragozza
Territorio
Coordinate41°49′59.88″N 1°43′00.12″W / 41.8333°N 1.7167°W41.8333; -1.7167 (Trasmoz)Coordinate: 41°49′59.88″N 1°43′00.12″W / 41.8333°N 1.7167°W41.8333; -1.7167 (Trasmoz)
Altitudine765 m s.l.m.
Superficie18,26 km²
Abitanti79 (2015)
Densità4,33 ab./km²
Comuni confinantiAñón de Moncayo, Grisel, Litago, Lituénigo, Tarazona, Vera de Moncayo
Altre informazioni
Cod. postale50583
Prefisso(+34)...
Fuso orarioUTC+1
Codice INE50265
TargaZ
Nome abitantitrasmocero
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
Trasmoz
Trasmoz

Trasmoz è un comune spagnolo di 79 abitanti situato nella comunità autonoma dell'Aragona.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia del paese risale al XII secolo quando venne fondata la signoria di Trasmoz, che durante il XII e il XIII sec. si alternò tra il Regno d'Aragona e il Regno di Navarra, fino a quando Giacomo I nel 1232 la conquistò definitivamente.[1]

A metà del XIV sec., appartenne alla nobile famiglia De Luna d'Aragona, che cadde in disgrazia in seguito al Compromesso di Caspe, per aver appoggiato Giacomo II di Urgell, e nel 1437 Alfonso V fece in modo che Trasmoz si sottomettesse all'autorità di don Lope Ximénez de Urrea (I conte di Aranda), suo uomo di fiducia. Alla sua morte, prese possesso del castello il giovane secondogenito don Pedro Manuel Ximénez de Urrea (1485–1524). Nel 1511 scoppiò una guerra tra gli Ximénez de Urrea ed il monastero reale di Santa Maria de Veruela a causa di una disputa sull'uso dell'acqua del Moncayo.[1] A causa di questo conflitto la Chiesa proclamò una scomunica contro il paese, la cosiddetta Maldición de Trasmoz.[2]

Nel 1530 il castello di Trasmoz rimase disabitato. Un incendio subito dal dongione, che crollò parzialmente, e il saccheggio di arredi e materiali da costruzione presenti nella fortezza fecero in modo che al giorno d'oggi siano rimaste solo le mura e la torre.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Historia de Trasmoz, su trasmoz.es.
  2. ^ (ES) Noemí López Trujillo , Trasmoz, el pueblo de los excomulgados gracias a Dios, su El Español, 15 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316734106 · WorldCat Identities (EN316734106
Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Spagna