Tom Gugliotta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tom Gugliotta
Gugliotta, Tom (2008).jpg
Tom Gugliotta nel 2008
Dati biografici
Nome Thomas James Gugliotta
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 208 cm
Peso 113 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala grande
Ritirato 2005
Carriera
Giovanili

1988-1992
Walt Whitman High School
NC St. Wolfpack NC St. Wolfpack
Squadre di club
1992-1994 Washington Bullets Washington Bullets 165
1994-1995 Golden St. Warriors Golden St. Warriors 40
1995-1998 Minnesota T'wolves Minnesota T'wolves 231
1999-2004 Phoenix Suns Phoenix Suns 255
2004 Utah Jazz Utah Jazz 25
2004-2005 Boston Celtics Boston Celtics 20
2005 Atlanta Hawks Atlanta Hawks 27
Nazionale
1999 Stati Uniti Stati Uniti 9
Palmarès
 Campionati Americani
Oro Porto Rico 1999
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Thomas James "Tom" Gugliotta (New York, 19 dicembre 1969) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Scelto nel draft NBA 1992 passa i primi tre anni con i Washington Bullets prima e poi con i Golden State Warriors dimostrandosi un ottimo giocatore.

Nel 1995 passa ai Minnesota Timberwolves dove facendo coppia con Kevin Garnett raggiunge i migliori risultati personali e di squadra. Proprio l'abbandono della compagine del Minnesota è considerato da molti il suo più grande errore (forse l'unico) della sua grande carriera, infatti gli ultimi anni li passa in calando tra diverse squadre NBA.

Nel 2005 ormai trentaseienne si ritira dal basket dopo aver disputato l'ultima stagione con la maglia degli Atlanta Hawks. In 13 stagioni di NBA e 763 partite ufficiali ha messo a segno 9.895 punti, per una media di 13 a partita. A sostegno di quanti considerano il suo passaggio ai Suns un errore, si può notare la differenza con le medie punti delle sue due migliori stagioni, giocate proprio coi T'wolves: 20,6 e 20,1 nel '96/'97 e '97/'98 rispettivamente.

Incidente[modifica | modifica sorgente]

Nel 1999 Gugliotta è stato in pericolo di vita. In quel periodo, per problemi di insonnia post-partita, Tom era solito assumere un sonnifero commercializzato come "Sleep aid" e contenente Gamma-butirrolattone (o GBL). Il 17 dicembre stava parlando al cellulare con la moglie Nikki, quando collassò e andò in arresto respiratorio; sentendolo svenire, Nikki ebbe la prontezza di chiamare la moglie del compagno di squadra Rex Chapman (sul bus della società con lui) istruendo lei (e quindi lui) su dove trovare la bottiglietta di sonnifero nel borsone. Questa informazione fu importantissima per i medici societari, che poterono somministrare a Gugliotta l'antidoto corretto in brevissimo tempo.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]