Tetrabromobisfenolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tetrabromobisfenolo
Tetrabromobisphenol A.svg
Nome IUPAC
2,2',6,6'-Tetrabromo-4,4'-isopropilidenedifenolo
Abbreviazioni
TBBPA
TBBP-A
TBBA
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC15H12Br4O2
Massa molecolare (u)543,9
Numero CAS79-94-7
Numero EINECS201-236-9
PubChem6618
SMILES
CC(C)(C1=CC(=C(C(=C1)Br)O)Br)C2=CC(=C(C(=C2)Br)O)Br
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)2,12
Temperatura di fusione178 °C (451,15 K)
Temperatura di ebollizione250 °C (523,15 K) decomposizione
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
pericoloso per l'ambiente
attenzione
Frasi H410
Consigli P273 - 391 - 501 [1][2]

Il tetrabromobisfenolo è un ritardante di fiamma brominato. Si tratta di un composto chimico utilizzato per aumentare la resistenza termica delle plastiche esposte spesso a fonti di calore. È ritenuto altamente inquinante per l'ambiente, ed è usato soprattutto nella produzione delle plastiche dei telai di computer portatili e player MP3/CD. Il nome viene abbreviato anche in TBBPA ( o TBBP-A o TBBA ).

Si può considerare un derivato bromurato del Bisfenolo A.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda della sostanza su IFA-GESTIS
  2. ^ Smaltire il contenuto/contenitore in un impianto d'eliminazione di rifiuti autorizzato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia