Sugo di funghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tocco di Funghi
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLiguria
Zona di produzionetutta la regione
Dettagli
Categoriasalsa
SettoreProdotto Vegetale
 

Il tocco di funghi (in ligure tocco de funzi) è un condimento a base di funghi porcini, aglio, olio e pomodoro tritato, prezzemolo, sale e pepe[1]. Occorre pulire i funghi da eventuali residui di terra o altro e lavarli. Quindi si devono fare indorare con l'olio in una padella alcuni spicchi di aglio. Dopo averli tolti dall'olio che si è insaporito, si aggiungono i funghi tagliati fini e il prezzemolo tritato. Dopo aver fatto insaporire i funghi, si devono aggiugere i pomodori in polpa, il sale e il pepe. Dopo aver aggiunto qualche cucchiaio di acqua calda, si fa cuocere, per circa venti minuti, a fuoco lento in un tegame con coperchio[1].

Esiste anche la possibilità di utilizzare funghi porcini secchi. In questo caso vanno tenuti a bagno in un po' d'acqua tiepida per circa quindici minuti. Si procede nella cottura come per la versione con i funghi freschi a cui si aggiungono anche un bicchiere di vino bianco secco e un cucchiao di cipolla tritata[1].

Si accompagna come condimento a diversi tipi di pastasciutta, in particolare ai ravioli e alle lasagne e vi viene aggiunto del formaggio grana grattugiato.

Il tocco di funghi assieme al tocco di carne, alla salsa di noci e al pesto, è uno dei condimenti principali della cucina ligure ed è usato prevalentemente a Genova, in provincia e nell'intero Genovesato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carnacina Veronelli, La Cucina Rustica Regionale - Italia Settentrionale, BUR Biblioteca Universale Rizzoli, 1974.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]