Differenze tra le versioni di "Adam Elsheimer"

Jump to navigation Jump to search
stesso titolo ma non è il dipinto di Barocci, elimino wiklink
m
(stesso titolo ma non è il dipinto di Barocci, elimino wiklink)
 
Nel [[1600]] si stabilì a [[Roma]], convertendosi al cattolicesimo nel [[1606]] e restandovi fino alla morte, di questo periodo dovrebbe essere l<nowiki>'</nowiki>''Educazione di Bacco'' (attribuzione incerta), ora conservato a [[Francoforte sul Meno|Francoforte]], un paesaggio con figure mitologiche, ancora legato alla concezione manierista del paesaggio olandese, derivata da [[Paul Bril]], da lui conosciuto in città.
Il suo primo notturno, nonché una delle sue opere di dimensioni maggiori, è la "[[''Fuga di Enea da Troia]]"'' oggi a [[Monaco di Baviera|Monaco]], del 1600-1602, ove le figure acquistano una maggiore monumentalità, e si nota quell'attenzione straordinaria per gli episodi minuti e secondari posti in secondo piano e nello sfondo, che resterà una delle sue qualità costanti.
 
In quegli stessi anni si interessò ai contrasti luministici delle opere del [[Michelangelo Merisi da Caravaggio|Caravaggio]] e ai paesaggi di ispirazione classica di [[Annibale Carracci]], e del [[Domenichino]], in modo da indirizzare la sua pittura verso composizioni di ampiezza monumentale, come nel paesaggio con l'''Aurora'', ora a [[Braunschweig]] nell'Herzog-Anton-Ulrich Museum, dove a una realtà idilliaca si mescolano motivi che si potrebbero definire romantici.

Menu di navigazione