Paul Bril

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Autoritratto

Paul Bril (Anversa, 1554Roma, 7 ottobre 1626) è stato un pittore e incisore fiammingo, fratello di Matthaeus Bril.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del paesaggista Matthijs il Vecchio. Spesso lavorò a fianco del fratello.

Subì influenze di Adam Elsheimer. I suoi paesaggi sono in stile derivante dal Manierismo e soprattutto dai fiamminghi del Cinquecento.

Nel 1574 si trasferì a Roma, insieme all'allievo Balthasar Lawers (italianizzato in Baldassare Lauri), si lasciò influenzare dal paesaggismo Muziano e si distanziò dalla poetica fiamminga.

Dipinse perlopiù paesaggi, ma fece anche incisioni su rame e delle pitture in miniatura dette in inglese cabinet painting (vale a dire, in italiano, pitture da studiolo, di solito di piccolo formato) e collaborò anche con Johann Rottenhammer.

Dipinse anche degli affreschi nel Palazzo Orsini a Monterotondo.

Sue opere sono esposte al Vaticano (soprattutto affreschi) e, un "Paesaggio con scene e caccia" è esposto alla Galleria Doria Pamphilj.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Hanno Hahn: Paul Bril in Caprarola. - Miscellanea Bibliothecae Hertzianae. Roma, 1961.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27875673 · ISNI (EN0000 0001 2320 1137 · LCCN (ENnr91039810 · GND (DE119179466 · BNF (FRcb149596918 (data) · ULAN (EN500005652 · CERL cnp01347069