Sosigene di Alessandria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sosigene di Alessandria (in greco antico: Σωσιγένης) (Alessandria d'Egitto, ... – ...) è stato un astronomo greco antico vissuto nel I secolo a.C..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Su di lui si hanno poche notizie, al di fuori di quanto ne dice Plinio il Vecchio nella Naturalis historia.[1] Pare che Giulio Cesare si sia rivolto a Sosigene per l'elaborazione del calendario giuliano, e che a lui si debba l'introduzione dell'anno bisestile, la cui durata era basata sul ciclo callippico. Plinio attribuisce a Sosigene (oltre che a Kidinnu) anche il calcolo dell'elongazione di Mercurio dal Sole.[2]

Pare che l'astronomo fosse molto caro a Cleopatra e che fosse stata proprio la regina d'Egitto a presentarlo a Giulio Cesare. Durante il regno di Cleopatra, Sosigene divenne anche un consigliere della regina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Libro XVIII, 210-212.
  2. ^ Libro II, capitolo 6, 36-41.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN27455849 · GND: (DE102406375 · CERL: cnp00285839