Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Bione di Abdera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bione di Abdera (in greco Βίων ὁ Ἀβδηρίτης; ... – ...) è stato un astronomo e filosofo greco antico.

Il periodo in cui visse è incerto. Diogene Laerzio lo dice democriteo e gli attribuisce la priorità nell'aver sostenuto l'esistenza di luoghi in cui giorno e notte durano ciascuno sei mesi.[1]

Strabone,[2] citando Posidonio,[3] nomina come esperto di venti un Bione l'astrologo, che potrebbe coincidere con Bione di Abdera, sebbene quest'identificazione sia incerta.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Diogene Laerzio, IV, 58.
  2. ^ Strabone, I, 2, 21.
  3. ^ Fr. 137a Edelstein-Kidd.
  4. ^ Kidd, p. 195 n. 78.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Diogene Laerzio, Vite dei filosofi.
  • Strabone, Geographia.
  • (EN) I.G. Kidd (a cura di), Posidonius. The translation of the fragments, vol. 3, Cambridge University Press, 2004.
Controllo di autorità VIAF: (EN76705947 · GND: (DE102383197