Shannon Briggs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shannon Briggs
Shannon Briggs (2016).JPG
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 119 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi massimi
Carriera
Incontri disputati
Totali 68
Vinti (KO) 60 (53)
Persi (KO) 6 (2)
Pareggiati 1
Palmarès
2006-2007Titolo mondiale WBO  massimi
Flag of PASO.svg Giochi Panamericani
Argento Havana 1991 Massimi
 

Shannon Briggs (Brooklyn, 4 dicembre 1971) è un pugile, ex kickboxer e attore statunitense.

Soprannominato The Cannon, è stato campione WBO dei pesi massimi dal 2006 al 2007. Detiene il record per il maggior numero di KO realizzati al primo round nella storia della categoria, con trentasette successi alla prima ripresa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Brooklyn e cresciuto nel quartiere di Brownsville, lo stesso dove trascorse l'infanzia Mike Tyson, per un periodo della sua adolescenza non ebbe una casa in cui vivere e durante l'infanzia gli fu diagnosticato l'asma. Sua madre morì per un'overdose di eroina il 4 dicembre 1986, il giorno del suo quindicesimo compleanno.

Si appassionò alla boxe all'età di diciassette anni: dopo aver vinto i Golden Gloves a New York, nel 1991 partecipò ai Giochi Panamericani perdendo in finale contro Félix Savón e conquistando quindi l'argento. L'anno successivo vinse il campionato nazionale dei dilettanti e decise di passare al professionismo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Briggs riuscì a rimanere imbattuto per i suoi primi venticinque incontri subendo la sua prima sconfitta solo nel 1996, quando fu battuto in tre riprese da Darroll Wilson. Il 22 novembre 1997, ad Atlantic City, affrontò il leggendario campione George Foreman sconfiggendolo ai punti per decisione non unanime in un discusso match e diventando il campione del mondo dei pesi massimi per la WBA e la IBF; incapace di mandarlo KO, il vecchio campione riuscì comunque a rompere il naso di Briggs.

L'incontro seguente, disputatosi il 28 marzo 1998, segna per Briggs la perdita del titolo contro Lennox Lewis, già campione WBC, venendo sconfitto per KO tecnico alla quinta ripresa. Negli anni seguenti ha cominciato a praticare anche la Kickboxing, alternandola alla boxe ma senza combattere contro avversari di grande livello; si ricorda però la vittoria contro Ray Mercer, messo KO alla settima ripresa nell'agosto 2005.

Il 4 novembre 2006 ha sconfitto Sergei Liakhovich per KO tecnico al dodicesimo round, vincendo la versione WBO del titolo mondiale. Il 10 marzo 2007 avrebbe dovuto affrontare Sultan Ibragimov per la difesa del titolo, ma poche settimane prima dell'incontro Briggs è stato colpito dalla polmonite e il match è stato rinviato. Il 2 giugno si è battuto con Ibragimov, perdendo ai punti dopo dodici riprese e lasciando il titolo.

Il 16 ottobre 2010, ad Amburgo, ha affrontato Vitali Klitschko per il titolo WBC: pur perdendo solo ai punti, Briggs ha subìto una dura lezione e ha riportato anche alcune fratture. In seguito a questa sconfitta il 22 ottobre ha annunciato il suo ritiro dal pugilato.

Nei primi mesi del 2014 annuncia il suo ritorno alla boxe e nel corso dell'anno combatté in ben sei occasioni, seppur contro avversari poco quotati, trionfando in tutti gli incontri disputati. Successivamente è diventato famoso in rete grazie al suo grido di battaglia "Let's go Champ!" con il quale sfida ossessivamente i detentori del titolo mondiale Volodymyr Klyčko e David Haye in ogni occasione, giungendo addirittura a perseguitarli alle conferenze stampa, in palestra e al ristorante. I video di questi incontri sono diventati virali su YouTube.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]