World Boxing Council

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
World Boxing Council
Disciplina Pugilato
Fondazione1963
GiurisdizioneMondiale
SedeBandiera del Messico Città del Messico
Sito ufficialewww.wbcboxing.com/wbcesp/index.php/

Il World Boxing Council, noto con la sigla WBC, è una delle quattro principali organizzazioni internazionali di pugilato riconosciute dall'IBHOF (insieme a IBF, WBA e WBO) che sanciscono gare ufficiali a livello professionistico. Venne creato il 14 febbraio 1963 da 11 paesi: Stati Uniti, Argentina, Regno Unito, Francia, Messico, Filippine, Panama, Cile, Perù, Venezuela e Brasile più Porto Rico.

Attuali detentori del titolo WBC[modifica | modifica wikitesto]

Maschile[modifica | modifica wikitesto]

Categorie di peso: Attuali campioni: Campione dal:
Pesi paglia Bandiera del Giappone Yudai Shigeoka 7 ottobre 2023[1]
Pesi minimosca Bandiera del Giappone Kenshiro Teraji 19 marzo 2022[2]
Pesi mosca Bandiera del Messico Julio César Martínez 20 dicembre 2019[3]
Pesi supermosca Bandiera del Messico Juan Francisco Estrada 3 dicembre 2022[4]
Bandiera del Messico Carlos Cuadras (Campione ad interim) 17 novembre 2023[5]
Pesi gallo Bandiera del Messico Alexandro Santiago 29 luglio 2023[6]
Pesi supergallo Bandiera del Giappone Naoya Inoue 25 luglio 2023[7]
Pesi piuma Bandiera del Messico Rey Vargas 9 luglio 2022[8]
Bandiera degli Stati Uniti Brandon Figueroa (Campione ad interim) 4 marzo 2023[9]
Pesi superpiuma Bandiera degli Stati Uniti O'Shaquie Foster 11 febbraio 2023[10]
Pesi leggeri Bandiera degli Stati Uniti Shakur Stevenson 16 novembre 2023[11]
Pesi superleggeri Bandiera degli Stati Uniti Devin Haney 9 dicembre 20223[12]
Pesi welter Bandiera degli Stati Uniti Terence Crawford 29 luglio 2023[13]
Bandiera degli Stati Uniti Mario Barrios (Campione ad interim) 30 settembre 2023[14]
Pesi superwelter Bandiera degli Stati Uniti Jermell Charlo 21 dicembre 2019[15]
Bandiera degli Stati Uniti Brian Mendoza (Campione ad interim) 8 aprile 2023[16]
Pesi medi Bandiera degli Stati Uniti Jermall Charlo 26 giugno 2019[17]
Bandiera della Rep. Dominicana Carlos Adames (Campione ad interim) 8 ottobre 2022[18]
Pesi supermedi Bandiera del Messico Saúl Álvarez 19 dicembre 2020[19]
Bandiera degli Stati Uniti David Benavidez (Campione ad interim) 21 maggio 2022[20]
Pesi mediomassimi Bandiera del Canada Artur Beterbiev 18 ottobre 2019[21]
Pesi massimileggeri Bandiera dell'Armenia Norair Mikaeljan 4 novembre 2023[22]
Pesi bridger Bandiera della Polonia Lukasz Rozanski 22 aprile 2023[23]
Pesi massimi Bandiera del Regno Unito Tyson Fury 22 febbraio 2020[24]

Femminile[modifica | modifica wikitesto]

Categorie di peso: Attuali campionesse: Inizio regno:
Pesi atomo Bandiera della Rep. Ceca Fabiana Bytyqi 22 settembre 2018
Bandiera dell'Australia Louisa Hawton (Campionessa ad interim) 8 dicembre 2018
Pesi paglia Bandiera della Germania Tina Rupprecht 16 giugno 2018
Pesi minimosca Bandiera del Messico Yesenia Gómez 22 settembre 2018
Bandiera del Messico Kenia Enríquez (Campionessa ad interim) 27 maggio 2017
Pesi mosca Bandiera del Messico Ibeth Zamora Silva 26 maggio 2018
Pesi supermosca Bandiera del Messico Guadalupe Martínez Guzmán 13 maggio 2017
Bandiera del Messico Sonia Osorio (Campionessa ad interim) 25 ottobre 2019
Pesi gallo Bandiera del Messico Mariana Juárez 1 aprile 2017
Pesi supergallo Bandiera del Messico Yamileth Mercado 16 novembre 2019
Pesi piuma Bandiera del Canada Jelena Mrdjenovich 11 marzo 2016
Bandiera di Porto Rico Amanda Serrano (Campionessa ad interim) 13 settembre 2019
Pesi superpiuma Bandiera del Regno Unito Terri Harper 8 febbraio 2020
Bandiera della Norvegia Katharina Thanderz (Campionessa ad interim) 16 novembre 2019
Pesi leggeri Bandiera dell'Irlanda Katie Taylor 1 giugno 2019
Pesi superleggeri Bandiera del Regno Unito Chantelle Cameron 4 ottobre 2020
Pesi welter Bandiera degli Stati Uniti Jessica McCaskill 15 agosto 2020
Pesi superwelter Bandiera degli Stati Uniti Claressa Shields 10 gennaio 2020
Bandiera della Svezia Patricia Berghult (Campionessa ad interim) 27 novembre 2019
Pesi medi Bandiera degli Stati Uniti Claressa Shields 17 novembre 2018
Bandiera della Slovenia Ema Kozin (Campionessa ad interim) 27 novembre 2019
Pesi supermedi Bandiera degli Stati Uniti Franchon Crews Dezurn 13 settembre 2018
Pesi massimi vacante

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vittoria ai punti (119-109; 119-109; 117-111) contro Panya Pradabsri nell'incontro disputato presso l'Ota City General Gymnasium di Tokyo (Giappone).
  2. ^ Vittoria per KO alla 3ª ripresa contro Masamichi Yabuki nell'incontro disputato presso il City Gymnasium di Kyoto (Giappone).
  3. ^ Vittoria per KO tecnico alla 9ª ripresa contro Cristofer Rosales nell'incontro disputato presso la Talking Stick Resort Arena di Phoenix (Arizona, Stati Uniti).
  4. ^ Vittoria ai punti (116-112; 115-113; 114-114) contro Román González nell'incontro disputato presso la Gila River Arena di Glendale (Arizona, Stati Uniti).
  5. ^ Vittoria ai punti (116-110; 115-111; 111-115) contro Pedro Guevara nell'incontro disputato presso la Humo Arena di Tashkent (Uzbekistan).
  6. ^ Vittoria ai punti (116-112; 116-112; 115-113) contro Nonito Donaire nell'incontro disputato presso la T-Mobile Arena di Paradise (Nevada, Stati Uniti).
  7. ^ Vittoria per KO tecnico all'8ª ripresa contro Stephen Fulton nell'incontro disputato presso l'Ariake Arena di Tokyo (Giappone).
  8. ^ Vittoria ai punti (115-112; 115-112; 113-114) contro Mark Magsayo nell'incontro disputato presso l'Alamodome di San Antonio (Texas, Stati Uniti).
  9. ^ Vittoria ai punti (118-108; 117-109; 117-109) contro Mark Magsayo nell'incontro disputato presso la Toyota Arena di Ontario (California, Stati Uniti).
  10. ^ Vittoria ai punti (119-109; 117-111; 116-112) contro Rey Vargas nell'incontro disputato presso l'Alamodome di San Antonio (Texas, Stati Uniti).
  11. ^ Vittoria ai punti (116-112; 116-112; 115-113) contro Edwin De Los Santos nell'incontro disputato presso la T-Mobile Arena di Paradise (Nevada, Stati Uniti).
  12. ^ Vittoria ai punti (120-107; 120-107; 120-107) contro Regis Prograis nell'incontro disputato presso il Chase Center di San Francisco (California, Stati Uniti).
  13. ^ Vittoria per KO tecnico alla 9ª ripresa contro Errol Spence Jr. nell'incontro disputato presso la T-Mobile Arena di Paradise (Nevada, Stati Uniti).
  14. ^ Vittoria ai punti (118-107; 118-107; 117-108) contro Yordenis Ugás nell'incontro disputato presso la T-Mobile Arena di Paradise (Nevada, Stati Uniti).
  15. ^ Vittoria per KO all'11ª ripresa contro Tony Harrison nell'incontro disputato presso la Toyota Arena di Ontario (California, Stati Uniti).
  16. ^ Vittoria per KO alla 7ª ripresa contro Sebastian Fundora nell'incontro disputato presso il Dignity Health Sports Park di Carson (California, Stati Uniti).
  17. ^ Promozione da Campione ad interim.
  18. ^ Vittoria per KO alla 3ª ripresa contro Juan Macias Montiel nell'incontro disputato presso il Dignity Health Sports Park di Carson (California, Stati Uniti).
  19. ^ Vittoria ai punti (119-109; 119-109; 117-111) contro Callum Smith nell'incontro disputato presso l'Alamodome di San Antonio (Texas, Stati Uniti).
  20. ^ Vittoria per KO tecnico alla 3ª ripresa contro David Lemieux nell'incontro disputato presso la Gila River Arena di Glendale (Arizona, Stati Uniti).
  21. ^ Vittoria per KO tecnico alla 10ª ripresa contro Oleksandr Gvozdyk nell'incontro disputato presso il Liacouras Center di Filadelfia (Pennsylvania, Stati Uniti).
  22. ^ Vittoria per KO tecnico alla 3ª ripresa contro Ilunga Makabu nell'incontro disputato presso il Casino Miami di Miami (Florida, Stati Uniti).
  23. ^ Vittoria per KO tecnico alla 1ª ripresa contro Alen Babic nell'incontro disputato presso la G2A Arena di Rzeszów (Polonia).
  24. ^ Vittoria per KO tecnico alla 7ª ripresa contro Deontay Wilder nell'incontro disputato presso la MGM Grand Garden Arena di Paradise (Nevada, Stati Uniti).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN124846029 · WorldCat Identities (ENviaf-124846029
  Portale Pugilato: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pugilato